“Parzialmente stremate” di Giulia Ricciardi al Teatro Golden di Roma

“Parzialmente stremate” di Giulia Ricciardi inaugura la stagione 2018/2019 del Teatro Golden di Roma. In scena dal 25 Settembre al 14 Ottobre con Beatrice Fazi, Gaia De Laurentiis, Federica Cifola e Giulia Ricciardi. Regia di Michele La Ginestra, produzione Teatro 7 di Roma.

Parzialmente StremateParzialmente Stremate

Forte del successo degli anni scorsi, la saga delle “Stremate” di Giulia Ricciardi, arriva al Teatro Golden di Roma con “Parzialmente Stremate“, per la regia di Michele La Ginestra, con Federica Cifola, Beatrice Fazi, Gaia De Laurentiis e la stessa Giulia Ricciardi.

Si tratta di un divertente affresco della società odierna, in cui tutto sembra sfuggire di mano, tranne l’amicizia. Tutto è pronto per le nozze di Mirella (Giulia Ricciardi), ma la donna, che convive da vent’anni con Amedeo, non vuole saperne più di sposarsi e abbandonato l’uomo all’altare, trascorre così quella giornata in abito da sposa in casa, con le sue amiche di sempre: Elvira (Beatrice Fazi), Marisa (Federica Cifola) e Silvana (Gaia De Laurentiis). Le quattro donne, senza volerlo, si
confessano l’un l’altra; vengono così a galla particolari delle loro vite sconcertanti e sorprendenti.

Non sono solo gli uomini a scappare, a non sentirsi pronti, ad essere immaturi. Accanto alla sindrome di Peter Pan, c’è quella di Campanellino. Siamo tutte un po’ “Trilly… sicuramente lo sono le quattro protagoniste di Parzialmente StremateStremate dalla vita, dagli eventi e dalle responsabilità che forse non sono in grado di sostenere. Il matrimonio di una delle quattro, o meglio il matrimonio schivato, tirerà fuori le fragilità di ognuna di loro. Tra gag e battute, anche le verità più scomode sfoceranno in una risata.”

Dal 25 Settembre al 14 Ottobre, Teatro Golden di Roma.

(Visite 1 times, 1 visits today)
from to
Scheduled Teatro Teatro Roma
Teatro Golden, Via Taranto - Roma Map

Se vuoi rimanere aggiornato su “Parzialmente stremate” di Giulia Ricciardi al Teatro Golden di Roma iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*