“Tra la Carne e il Cielo” è il nuovo album di Mario Venuti

Si aggiunge un nuovo capitolo nella carriera di Mario Venuti con l’album inedito ‘Tra la Carne e il Cielo’. Questo album inedito offre un’esperienza musicale unica, con testi profondi e melodie coinvolgenti che restano impresse nella mente e nel cuore di chi li ascolta.

Mario Venuti - Foto Alessandro Castagna/Ufficio StampaMario Venuti - Foto Alessandro Castagna/Ufficio Stampa

“Tra la Carne e il Cielo” rappresenta il risultato di anni di lavoro e ispirazione di Mario Venuti. L’album è una raccolta di brani inediti che hanno preso forma nel corso della sua carriera. Ogni canzone racconta una storia unica, con temi che spaziano dall’amore e la perdita alla speranza e alla rinascita.

Mario Venuti ha tratto ispirazione da esperienze personali, osservazioni della società e riflessioni sulla vita e sulle relazioni umane. Questo album è una testimonianza della sua abilità nel creare testi profondi ed emozionanti, abbinati a melodie coinvolgenti che si insinuano nel cuore di chi li ascolta.

La creazione di “Tra la Carne e il Cielo” è stata un viaggio creativo intenso e appassionante. Il cantautore catanese ha lavorato a stretto contatto con un team di produttori e musicisti esperti per dare vita alle sue visioni musicali. Ogni brano è stato accuratamente arrangiato e prodotto, con grande attenzione ai dettagli e alla qualità del suono.

Durante le sessioni di registrazione, Mario Venuti ha cercato di catturare l’essenza emotiva di ogni canzone. Ha lavorato con musicisti talentuosi per creare gli arrangiamenti perfetti, sperimentando con diverse sonorità e strumenti per ottenere il giusto equilibrio tra melodie accattivanti e testi significativi.

L’uscita dell’album

Dopo mesi di preparazione e lavoro dietro le quinte, “Tra la Carne e il Cielo” è finalmente pronto per la sua uscita. L’album sarà disponibile inizialmente in formato digitale e su CD, permettendo ai fan di godere della musica ovunque si trovino. In seguito, l’album verrà anche pubblicato in formato vinile, offrendo agli amanti della musica un’esperienza sonora ancora più autentica e coinvolgente. La data di uscita ufficiale dell’album è prevista per il prossimo mese di settembre.

Per celebrare l’uscita di “Tra la Carne e il Cielo”, il cantautore intraprenderà un tour emozionante che toccherà molte città italiane. Durante il tour, il pubblico avrà l’opportunità di ascoltare dal vivo i brani dell’album e di connettersi con l’artista in un’esperienza unica.

Nato a Siracusa nel 1963, Mario Venuti ha iniziato a dedicarsi alla musica fin da giovane, sviluppando un talento e una passione che lo hanno portato a diventare uno dei cantautori più amati in Italia. L’album di Mario Venuti che esploreremo in questo articolo è uno dei suoi lavori più significativi, caratterizzato da una varietà di generi musicali e da testi intensi e profondi. Ogni canzone racconta una storia e trasmette un’emozione diversa, offrendo un vero e proprio viaggio musicale per l’ascoltatore.

Tracklist di “Tra la Carne e il Cielo”, Mario Venuti

Ogni brano è unico e presenta una combinazione unica di melodie, testi e arrangiamenti che rendono l’ascolto un’esperienza coinvolgente.

  1. Abusando
    Sound internazionalista con un ritmo che rimanda all’Africa che tratta degli abusi sui minori nella chiesa con le coperture e gli insabbiamenti tristemente noti.
  2. Bapoli-Bahia feat. Lucariello, Fabiana Martone e Neney Santos
    Il brano accosta due città apparentemente distanti tra loro ma accomunate dal loro ruolo storico di dare un’identità chiara e inconfondibile alle nazioni di appartenenza. La musica, il calcio, il mare, il meticciato, la religiosità, tutto condito di samba-reggae e una cricca di napoletani con un brasiliano.
  3. Ganimede
    Tratta in maniera antiretorica il tema dell’omosessualità con un incedere quasi rap. Nel ritornello sboccia una melodia anni ’60 che ricorda Umberto Bindi, autore molto amato da Venuti.
  4. Paradiso
    Soffice ballata che tocca corde emozionali per ricordarci il valore del qui e dell’ora, anziché vivere in funzione di un paradiso che verrà meglio dedicarsi a dare sostanza e valore al presente. Magnifici gli archi che sottolineano la melodia.
  5. Segui i tuoi demoni
    Con questo brano Venuti continua il viaggio tra le passioni terrene e l’aspirazione al cielo che suggerisce il titolo dell’album. Sul ritmo on the road e sulle chitarre stile Sud degli Stati Uniti Venuti snocciola scampoli di disagio esistenziale intercalati da una voce che nel ritornello invita a far pace coi propri demoni interiori.
  6. Angelo Negro
    Manifesto di sfida al politically correct, in cui Venuti dipinge una figura mezzo angelo e mezzo uomo, ovviamente black, che racchiude virtù e debolezze dell’uomo diviso tra una esaltazione del corpo e l’ambizione di raggiungere l’estasi dello spirito, tra sacro e il profano, corpo e anima, carne e cielo (nel testo la citazione da cui prende spunto il titolo dell’album).
  7. Degrado
    Il brano descrive con toni sarcastici come le ragioni economiche ma anche uno sfaldamento di certi presìdi istituzionali hanno portato molte città, soprattutto ma non solo al sud, ad un grave livello di incuria e abbandono.
  8. La lingua perduta del cuore
    Ballad scritta originariamente per Nicky Nicolai e Stefano Di Battista che la incisero nel 2006 nell’album L’altalena, di cui Venuti si riappropria interpretandola col suo stile e un linguaggio pieno di metafore immaginifiche.
  9. Metaverbale
    In un mondo ormai saturo di parole spesso c’è bisogno di pause, silenzi e di un linguaggio che attraverso i gesti o il semplice movimento del corpo possa dire, anche meglio di mille parole, quello che sentiamo.
  10. Andiamo via
    Adattamento in italiano di Você não entende nada di Caetano Veloso, in una versione rock blues che rievoca l’epoca della contestazione giovanile della fine degli anni Sessanta.
  11. Maria
    Brano raffinato che porta la firma del Venuti più “classico”, ispirato al musical di Leonard Bernesteim West Side Story e che trova un equilibrio tra il Brasile, la New York di Gershwin e le più recenti produzioni lounge. Il testo condensa in poche parole le tribolazioni di Tony e del suo amore contrastato da tutti per Maria e della tragica fine che incombe.
  12. Sinfonia di sogni infranti
    Traversie sentimentali appuntate su un diario diventano una canzone e spunto per uno slancio orchestrale, magistralmente arrangiato dal Maestro Tony Brundo in una pausa dal suo lavoro di autore di colonne sonore.

Pubblicato in

Se vuoi rimanere aggiornato su “Tra la Carne e il Cielo” è il nuovo album di Mario Venuti iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*