Teatro Gioiello: la stagione 2018/2019

Diversi spettacoli in programma al Teatro Gioiello di Torino. Il sipario per la stagione 2018/2019 si alza il 13 ottobre 2018.

Teatro Alfieri, TorinoTeatro Alfieri, Torino

Piemonte in scena

sabato 13 ottobre ore 21

MARCO & MAURO

musiche AURELIO e STEFANIA

Come è bello far l’amore da Fossano in giù

Unire in maniera armonica gli sketches di Marco e Mauro con la capacità canora di Aurelio e Stefania permette al pubblico di ondeggiare fra ricordi dell’infanzia legati a canzoni indimenticabili e risate a crepapelle, fra pezzi di successo del momento e siparietti gustosi e improvvisati del duo, fra momenti di inversione dei ruoli, in cui i cantanti faranno ridere e i comici canteranno!! Come è bello… vivere una serata che alleggerisce il cuore!

sabato 20 ottobre ore 21

SERGIN con la Sangon Blues Band

Ciao Sumà

Prosegue il viaggio di Sergin e la sua Sangon Blues Band, perpetuando la tradizione piemontese più genuina, quella dei “sumà” (amici), della bagna cauda, del vin brulè, dei pescatori, dei bocciatori, delle piole e dei tabarin… con la colonna sonora delle canzoni di Gipo Farassino e i preziosi arrangiamenti del Maestro Armando Lardù. Uno spettacolo tutto nuovo, nel quale Sergin attinge al tessuto sociale torinese e, con la sua ruspante comicità dialettale, vi condurrà a trascorrere una serata spensierata, magari cantando con lui, come si fa nelle cene tra “sumà”.

domenica 21 ottobre ore 16

ALFATRE GRUPPO TEATRO

Na seira ‘n piola

spettacolo di poesie, canzoni e monologhi in lingua piemontese su musiche e testi di Gipo Farassino e Carlo Artuffo

regia Bruno Monticone

Torino e il Piemonte hanno avuto nel mondo della letteratura, del teatro e della musica molti rappresentanti illustri, apprezzati a livello nazionale. Lo spettacolo celebra due personaggi che con i loro spettacoli hanno contribuito a far conoscere anche alle nuove generazioni il piemontese, facendole divertire. Il primo nella prima metà del secolo scorso, e il secondo che ci ha lasciati da poco tempo: Carlo Artuffo e Gipo Farassino. Nelle “piole” di Lussia e Catlinin un gruppo di amici si diverte a ricordarli con canzoni, con poesie cariche di sentimenti, e monologhi zeppi di piemontesità. La poesia dell’uomo qualunque tra un mezzo litro di freisa e uno di barbera, una fetta di tramuda e due fette ‘d salam ‘d turgia, in un ambiente fatto di antichi valori come l’amicizia, la voglia di stare insieme e di prendersi bonariamente in giro.

da giovedì 25 a domenica 28 ottobre (da giovedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

COMPAGNIA MASANIELLO

O’ Scarfalietto  di Eduardo Scarpetta – regia Alfonso Rinaldi

Uno dei testi più famosi di Scarpetta. Un’esplosione di comicità! O’ scarfalietto (Lo scaldaletto) è quella bottiglia di acqua calda che, a fine Ottocento, si usava mettere nel letto affinché sviluppasse un po’ di calore. Ma è anche uno dei tanti pretesti per i comicissimi litigi che si scatenano tra i due coniugi: Amalia Maruzzella e Felice Sciosciammocca. Uno spettacolo tutto da ridere, ricco di gag e dei virtuosismi del classico teatro napoletano di una volta. 

lunedì 29 ottobre ore 21

TRELILU con MILO SCOTTON e LES JOLIES FANTASTIQUES presentano Tre Jolis (cfr scheda cartellone Per Farvi Ridere) 

mercoledì 31 ottobre ore 21

GIOACCHINO INZIRILLO  FRANCESCA MELIS  CHIARA GUSMINI  GABRIELE DE MATTHEIS  MARIASOLE FORNARELLI  NOEMI GARBO ROCCO PRIOLO

con la partecipazione straordinaria di MICHELE RENZULLO

La bambola maledetta

regia-sceneggiatura Gioacchino Inzirillo – costumi Gabriele De Mattheis – scenografie Cob – colonna sonora Nicola Barbera

“Uno, due, tre…vuoi giocare con me?” Da dove arriva quella bambola? E quale viaggio l’avrà portata nel piccolo borgo di Coatbridge? Sul palcoscenico paura e fascino dell’occulto, suspense e coinvolgimento e, in un originale connubio, recitazione teatrale ed effetti cinematografici da film horror. Il ritorno del restauratore Eric alla vecchia casa di famiglia è destinato a far riaffiorare questioni solo apparentemente superate. Gli strani fatti che si manifesteranno con sempre maggior intensità preoccuperanno la moglie, la figlia, l’amico James, la maestra Norah e il sarto del villaggio. Un passato angosciante si impadronisce della casa per chiudere i conti in sospeso… resta poco tempo per fermare quella corsa. 

lunedì 15 e martedì 16 ottobre ore 21

GIANCARLO FARES SARA VALERIO

Le Bal. L’Italia balla dal 1940 al 2001

da Le Bal – una creazione del Théâtre du Campagnol da un’idea di Jean-Claude Penchenat

coreografie Ilaria Amaldi – scenografia Marco Lauria – costumi Francesca Grossi

regia Giancarlo Fares – produzione OTI Officine del Teatro Italiano e Tieffe Teatro Milano

La pista di una balera è pronta ad accogliere le coppie che di lì a poco riempiranno la sala. Tutti ballano e progressivamente si raggiunge il momento clou: una sorta di gara di ballo in cui non vince nessuno, ma, nel crescendo, si arriva ad un movimento accelerato che porta i personaggi a liberarsi dal peso dell’età, facendoli tornare giovani degli anni trenta. La musica si fa drammaturgia e permette alle azioni di raccontare la storia del nostro Paese dagli anni trenta, passando per la seconda guerra mondiale, la liberazione, il boom economico, le lotte di classe, la corruzione, la gioia della vittoria dei mondiali che unisce tutti indistintamente, il degrado, la paura dell’undici settembre e la riconquista dei valori, narrando i cambiamenti della vita quotidiana. Un racconto affidato alla musica e alla forza comunicativa delle azioni; molti i cambi di costume che raccontano il susseguirsi dei decenni, i mutamenti dei colori e lo scoprirsi del corpo. Sulle note di canzoni italiane, dal Trio Lescano a Fred Bongusto, a Modugno, Mina, Zero, Ruggeri, Battiato, Celentano e la Vanoni. Lo spettacolo originale nasce dalla mente di Penchenat, presente come attore anche nella trasposizione cinematografica Ballando Ballando diretta da Ettore Scola.

Per Farvi Ridere

sabato 13 ottobre ore 21

MARCO & MAURO nel nuovo spettacolo

Come è bello far l’amore da Fossano in giù (vedi dettagli nel cartellone Piemonte in scena)

lunedì 29 ottobre ore 21

TRELILU con MILO SCOTTON e LES JOLIES FANTASTIQUES

Tre Jolis

Nuovo appuntamento che conferma la pluriennale collaborazione tra i Trelilu e Torino Spettacoli. I Trelilu sorprendono il pubblico con lo spettacolo I Tre Jolis: un curioso connubio tra le acrobatiche performance di Milo Scotton, Les Jolies Fantastiques e le evoluzioni musicali dei Trelilu. Un evento che vedrà all’opera i tre -che continuano e essere quattro!- accompagnati da Milo Scotton, artista del Cirque du Soleil e coreografo di Italia’s Got Talent. Con loro, sul palco, le artiste e acrobate Olivia Ferraris e Silvia Martini per una proposta originale in cui la musica popolare incontra il circo-teatro comico. 

lunedì 22 ottobre – lunedì 19 novembre – lunedì 10 dicembre

MAURIZIO COLOMBI con la band Davide Magnabosco e gli Jaia

Caveman,  L’uomo delle caverne

di Rob Becker – regia Teo Teocoli – produzione Soldout

Il più famoso spettacolo al mondo sul rapporto di coppia! Dopo tutti gli “esauriti” delle passate stagioni e tante risate… ecco NUOVE DATE per il grande successo Caveman. Il testo originale è frutto di studi di antropologia, preistoria, psicologia,

sociologia e mitologia. Il monologo, nato negli States, esportato in 30 Paesi nel mondo,  è già stato visto da oltre 10 milioni di spettatori. La versione italiana con Maurizio Colombi si è affermata nel 2013 come la migliore interpretazione nel mondo. L’eterno incontro/scontro tra uomo e donna. Le manie, i difetti, i differenti modi di pensare e agire. Un tema vecchio come il mondo. Sei innamorato? Cerchi l’amore della tua vita? Sei stata lasciata? Non capisci il tuo fidanzato? Non capisci tua moglie? Siete in crisi? Vuoi passare una serata romantica? Caveman vi farà ridere, vi aiuterà a capirvi e ad essere più felici insieme.

da venerdì 9 a domenica 11 novembre (venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 16)

RICCARDO ROSSI

W le Donne

di Riccardo Rossi e Alberto Di Risio – regia Cristiano D’Alisera – produzione AB Management

Tutte le donne della nostra vita! La donna è la prima persona che conosciamo. Maschi o femmine, è uguale: è sempre lei il nostro primo incontro. I ruoli nel corso degli anni cambieranno, dopo la madre conosceranno la tata, la sorella, la nonna, la maestra, la fidanzata, la moglie, la figlia e così via, senza dimenticare la più temuta: la suocera! Grazie a tutti questi incontri con le donne nel corso della sua vita, all’uomo non resterà altro che fare l’unica cosa che non avrebbe mai voluto: crescere. Riccardo Rossi ci racconta tutti i dettagli di questo viaggio con la consapevolezza della loro schiacciante superiorità. Anche perché come diceva Groucho Marx: “Gli uomini sono donne che non ce l’hanno fatta…”. 

da mar 13 novembre a dom 18 novembre e da mar 27 nov a dom  2 dicembre

(da martedì 13 a sabato 17 novembre e da mercoledì 28 novembre a sabato 1 dicembre ore 21

domenica 18 novembre e 2 dicembre ore 16 – scolastica ore 10: martedì 27 novembre)

per il dettaglio date al Teatro Alfieri vedi scheda nel cartellone Fiore all’occhiello

COMPAGNIA TORINO SPETTACOLI

Un caffè nero per Poirot

di Agatha Christie – regia Piero Nuti – produzione Torino Spettacoli

“Il caffè deve essere caldo come l’inferno, nero come il diavolo, puro come un angelo e dolce come l’amore”, secondo uno dei più celebri aforismi sul caffè. Dopo averci regalato altre perfette macchine ad alta tensione come Trappola per topi, Assassinio sul Nilo e La tela del ragno, il regista Piero Nuti ora ci offre appunto una tazza fumante!

Black coffee (Un caffè nero per Poirot) è stata scritta dalla regina del giallo nel 1930 ed è la sola commedia in cui compare il formidabile investigatore (l’autrice, infatti, temeva addirittura che potesse distrarre l’attenzione dello spettatore dagli altri personaggi!). E’ un testo in cui i dialoghi si srotolano piacevolissimi, insaporiti da arguzie degne di un Oscar Wilde; accanto all’intreccio e alla soluzione del delitto, troviamo tutto il fascino del dramma umano che va in scena, come accade nell’altra commedia gialla molto amata: Trappola per topi.  E, mentre la suspense cresce, che ne dite di un buon… caffè nero?

lunedì 26 novembre ore 21

LADYVETTE

TERESA FEDERICO (Sugar) VALENTINA RUGGERI (Pepper) FRANCESCA NEROZZI (Honey)

Le dive dello swing

scritto da Teresa Federico, Valentina Ruggeri, Francesca Nerozzi, Giorgio Prosperi, Massimiliano Vado, Lillo Petrolo

supervisione artistica Lillo Petrolo – musiche e direzione musicale Roberto Gori – produzione Bis Tremila

Mescolando lo charme delle dive d’altri tempi e un’ironia spiazzante tutta al femminile, tre attrici/cantanti decidono di diventare quello che hanno sempre desiderato essere. Ma cosa bisogna fare per diventare il trio più famoso d’Italia? Le ragazze affronteranno incontri difficili e situazioni surreali. In un’atmosfera a tratti esaltante e a tratti malinconica, lo spettacolo attraverserà continui colpi di scena. Ladyvette creano un nuovo tipo di varietà ispirandosi agli anni 50 divertendosi e divertendoci a colpi di note, vocalizzi, glamour, talento, un pizzico di follia e tanto tanto swing!

lunedì 3 dicembre ore 21

FILIPPO BESSONE AZIO CITI LUCA OCCELLI e L’ORCHESTRA BLUETTE diretta da CLAUDIO DADONE
L’Ora Canonica presenta

Chapeau

LILLO DADONE batteria BENJAMIN NEWTON basso – JOE VACCHETTA tastiera e tromba – DANIELE TRUCCO pianoforte

Teatro-canzone, storie musicate e cabaret con il nuovo spettacolo di Pippo Bessone e Claudio Dadone.

Chapeau vi stupirà, vi farà commuovere anche un po’, vi farà divertire e riflettere”, sono Filippo Bessone, ex cantante dei Trelilu e del Trio Paraguai oggi nella veste di un finto prete (padre Filip). I personaggi che il mattatore ha interpretato in questi anni sono sempre stati caratterizzati da un cappello: con i Trelilu ne aveva uno beige di due taglie in meno; con il Trio Para-guai li cambiava in base al personaggio e, con padre Filip, il saturno nero, ogni anno con il nastro di un colore diverso. Basterà cambiare cappello ed ecco riaffiorare quei personaggi! Accanto a lui, padre Iork, che tradurrà dove il dialetto farà capolino; il curioso chierichetto e Claudio Dadone, firma insieme a Bessone del progetto dell’”Ora canonica” fin dagli inizi e curatore della parte musicale, a dirigere l’Orchestra.

da giovedì 6 a domenica 9 dicembre

(da giovedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

ALESSANDRO FULLIN  TIZIANA CATALANO  SERGIO CAVALLARO

SIMONE FARAON  PAOLO MAZZINI  MARIO CONTENTI IVAN FORNARO

La Divina

assai liberamente tratto da La Divina commedia di Dante Alighieri – scritto da Alessandro Fullin

coreografie Sergio Cavallaro – costumi Monica Cafiero – regia Alessandro Fullin – produzione Musa Produzioni

Nel 2009 Papa Ratzinger annuncia al mondo che il Purgatorio, come luogo fisico, non esiste più. Dante Alighieri, saputa la notizia, si precipita per la seconda volta nell’Oltretomba per dipanare la spinosa questione e riscrivere la Divina Commedia. Ma dove mettere ora gli invidiosi? Gli iracondi? Gli accidiosi? Dubbi e tormenti attendono il Poeta, che inoltre scopre che l’amore per Beatrice, dopo sette secoli, si è un po’ appannato. Tra demoni e cherubini, fiumi infernali e rinfrescanti panchine, ecco una rilettura dell’immortale poema che getta nella stessa bolgia Paolo Malatesta con gli Abba, Farinata degli Uberti con Liz Taylor. Dopo il successo di Piccole Gonne, Fullin, con gli attori di Nuove Forme, torna a teatro con una nuova parodia, condita come sempre da aforismi esilaranti e da pungenti ironie.

sabato 15 dicembre ore 21 e domenica 16 dicembre ore 16

PINO INSEGNO  ALESSIA NAVARRO

Per sempre malgrado tutto

di Pino Insegno – musiche Stefano Mainetti – scenografia Sara Santucci – luci Marco Laudando

regia Alessandro Prete – produzione Tehuana

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla vostra storia d’amore e non avete mai osato chiedere. Vi specchierete e vi riconoscerete in questa coppia, che attraverserà tutte le emozioni che caratterizzano una vita insieme. Il tutto potrebbe riassumersi come se fosse una ricetta gastronomica: la preparazione di questa pietanza, molto saporita e gustosa, che chiameremo “amore in agro dolce”, avviene così: prima i protagonisti vengono cotti sul fuoco della Passione, per poi essere messi in forno con una spennellata di Odio, quanto basta per far raggiungere ai due una leggera crosticina croccante di Incomunicabilità. La Coppia avvolta da una deliziosa pellicola dorata, risulta tenera e succosa e viene servita con un sughetto realizzato da porte sbattute in faccia, amalgamate da grosse quantità di sorrisi…

lunedì 17 dicembre e lunedì 11 febbraio ore 21

ELIA TEDESCO    STEFANO ABBURA’

Shakespeare per 2, 2 per Shakespeare,

baruffa teatrale all’ombra del Globe in compagnia di Prospero e Puck, Amleto e Schylock, Giulietta e Marcantonio
ideata da
Gian Mesturino e Girolamo Angione

musiche Gabriele Bolletta – coreografie Gianni Mancini – regia Girolamo Angione – produz Compagnia Torino Spettacoli

“Non c’è mai stato un filosofo che potesse sopportare pazientemente il mal di denti” (William Shakespeare). Torna il sorprendente successo 2 per Shakespeare (o Shakespeare per 2 che dir si voglia). Quale giovane attore non sogna di interpretare almeno una delle memorabili scene di qualche celeberrimo capolavoro dell’immortale Shakespeare? Di essere subissato dagli applausi, conteso dai talk show, invitato da Marzullo? “Io faccio Prospero e tu Ariel!”; “Preferisco Otello: Hai detto le tue preghiere questa sera, Desdemona?”. “Bravo! E cosa dovrei fare io, Desdemona?”; “E perché no? Al tempo di Shakespeare recitavano solo gli uomini”. I nostri attori scherzano tra loro, s’inventano gag e si fanno i dispetti… Divertimento assicurato.

da mercoledì 19 dicembre a domenica 6 gennaio;

da mercoledì 30 gennaio a domenica 3 febbraio; 12, 13, 14 febbraio

(19, 20, 21, 22, 26, 27, 28, 29 dicembre, 3, 4, 5, 30, 31 gennaio, 1, 2, 12, 13, 14 febbraio ore 21;

23, 30 dicembre, 6 gennaio, e 3 febbraio ore 16;  lunedì 31 dicembre ore 20.30, martedì 1° gennaio ore 19)

COMPAGNIA TORINO SPETTACOLI

SIMONE MORETTO ELENA SOFFIATO  MATTEO ANSELMI CARMELO CANCEMI ELIA TEDESCO CRISTINA PALERMO

Forbici follia

di Paul Portner – regia Gianni Williams e Simone Moretto – produzione Torino Spettacoli

Dopo l’inaugurazione del nuovo locale e i mesi consecutivi di “esauriti” nelle stagioni 2000-01, 03-04, 05-06, 10-11, 13-14, 14-15, 15-16, 16-17 e 17-18, il luminoso Gioiello, ospita nuovamente lo spettacolo più originale ed esilarante del panorama teatrale: il giallo comico e interattivo Forbici Follia. Forbici Follia  (allestimento originale americano di Bruce Jordan e Marylin Abrams) è infatti in scena, A GRANDE RICHIESTA, nell’edizione firmata dalla Compagnia Torino Spettacoli. Entrato più volte nel Guinness dei Primati, lo spettacolo miscela i diversi generi che più appassionano gli spettatori: commedia brillante, giallo, dramma, improvvisazione, cabaret, interazione con il pubblico. L’azione si svolge in tempo reale nel salone di parrucchiere “Forbici Follia”, in centro città, nel quale si fanno realmente shampoo e messe in piega. Un omicidio viene commesso al piano di sopra…

da venerdì 11 a domenica 20 gennaio

(venerdì 11, sabato 12 gennaio e da martedì 15 a sabato 19 gennaio ore 21 – domenica 13 e 20 gennaio ore 16)

MARCO CAVALLARO  ANTONIO GROSSO  CLAUDIA FERRI

Singles

una commedia di Rodolphe Sand e David Talbot con la collaborazione di Claire Lemaréchal

adattamento del testo Giulia Bernardini, Alexia Murray, Nick Nicolosi

costumi Giusy Nicoletti – scene Rossella Inzillo – luci Stefano Valentini – regia Rodolphe Sand – produzione La Bilancia

Dopo il successo ottenuto in Francia e in Belgio e nella piccola isola di Tahiti, torna Singles, la prima esilarante commedia sull’universo degli “scoppiati”. Singles racconta con pungente humor e sapiente ironia, le tragicomiche avventure di un gruppo di amici in cerca del grande amore. Amici da anni e single da troppo, Giuliana, Antonio e Bruno, stanchi di ritrovarsi ai matrimoni dei loro ex, decidono di dare una svolta alla loro esistenza, iniziando a frequentare locali per single, club sportivi, e imbattendosi in improbabili incontri al buio. Giuliana, iperattiva bibliotecaria, innamorata non corrisposta di Bruno, tecnico commerciale di una ditta di carta igienica, Antonio timido laureando in biologia segretamente innamorato di Giuliana, sono accomunati dalla disperata ricerca dell’anima gemella. Fra equivoci, esilaranti gag, timidi approcci e inaspettate rivelazioni finiranno per incontrare il grande amore? Quindici esilaranti quadri per un divertente ritratto del mondo dei single. 

da giovedì 24 a domenica 27 gennaio (da giovedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

CORRADO TEDESCHI  DEBORA CAPRIOGLIO con ROBERTO SERPI

Notte di follia

di Josiane Balasko – scene e costumi Laura Benzi – regia Antonio Zavatteri – produzione I Due della Città del Sole e La Contrada

Un incontro inatteso al bar di una stazione. Un noto conduttore di un programma TV beve per dimenticare e, brillo, importuna una cliente sotto gli occhi di un barista irriverente e dalla battuta pronta. Lei, da poco uscita di prigione, non si lascia mettere i piedi in testa e anzi risponde per le rime. Due persone agli antipodi, sole, accomunate dallo stesso segreto iniziano un dialogo divertente e serrato finché, man mano che la notte si fa più assurda, emerge il vero malessere che unisce queste due anime. L’amnesia al risveglio del protagonista trasporterà i personaggi in un turbinio di follia dove, tra offese, battute e malintesi, emerge ciò che veramente conta, ciò che attira un essere umano verso l’altro. Tratto da Nuit d’ivresse di Josiane Balasko, attrice e autrice francese di cinema e teatro fra le più acclamate, Notte di follia è un testo di grande intelligenza e divertimento, che si sposa particolarmente bene con una coppia affiatata come Caprioglio-Tedeschi.

da venerdì 15 a domenica 17 febbraio

(venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 16)

La grande Prosa

ORNELLA MUTI ENRICO GUARNIERI

La Governante

 di Vitaliano Brancati – regia Guglielmo Ferro – produzione Corte Arcana/L’Isola trovata

Questa commedia fu scritta nel 1952 e subito censurata. La scusa era quella del tema -allora molto scottante- dell’omosessualità. Il testo è pieno di accenti polemici contro l’ipocrisia dei benpensanti cattolici, il filocomunismo borghese, i principi della Sicilia baronale e contro la censura stessa. Vitaliano Brancati morì nel 1954. La Governante è andata in scena per la prima volta a Parigi nel 1963. Per poterla presentare in Italia, la moglie di Vitaliano Brancati, ha dovuto aspettare l’abolizione della censura. Il debutto italiano è avvenuto nel ‘65, protagonista la stessa moglie, Anna Proclemer, con Gianrico Tedeschi, per la regia di Giuseppe Patroni Griffi. La vicenda de La Governante, è imperniata su Caterina Leher, governante francese assunta in casa Platania, famiglia siciliana e borghese trapiantata a Roma il cui patriarca, Leopoldo, ha sacrificato la vita di una figlia, morta suicida, ai pregiudizi della sua morale. Caterina è calvinista e viene considerata da tutti un modello d’integrità. Vive perciò segretamente la propria omosessualità, una «colpa» cui si aggiunge quella di aver attribuito a una giovane cameriera dei Platania le proprie tendenze, causandone il licenziamento. Caterina si sente responsabile della morte della ragazza, coinvolta in un incidente mentre tornava al Sud: un peccato che la governante deciderà di espiare con il suicidio.

Per Farvi Ridere

da giovedì 21 a domenica 24 febbraio (da giovedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

(in ordine alfabetico) GIUSEPPE PAMBIERI  COCHI PONZONI  PAOLA QUATTRINI  GIOVANNA RALLI

Quartet

di Ronald Harwood – regia Patrick Rossi Gastaldi

scene Fabiana Di Marco  – costumi Teresa Acone – produzione Bis Tremila e Compagnia Molière

Una commedia ambientata in Italia, culla del bel canto, con protagonisti quattro grandi interpreti d’opera. Famosi, energici, irascibili e, insieme, divertenti, vivono ospiti in una casa di riposo. Che cosa accade quando a queste vecchie glorie viene offerto di rappresentare per un galà il loro cavallo di battaglia, il noto quartetto del Rigoletto di Verdi Bella figlia dell’amor? Tra rivelazioni, confessioni, invenzioni ed il classico coup de théâtre, i quattro troveranno il modo non solo di tornare alle scene, ma di far ascoltare le loro voci, riscoprendosi giovani e gloriosi come un tempo. Un gioco teatrale e drammaturgico capace di far ridere, riflettere e commuovere.

lunedì 25 febbraio ore 21

MARINA THOVEZ   MARIO ZUCCA

È l’uomo per me  scritto e diretto da Marina Thovez – produzione Ludus in Fabula

La Thovez e Zucca tornano al comico puro con la commedia È l’uomo per me, un affresco spietato ed esilarante sullo star system. E’ la vigilia di Natale e in uno studio televisivo si fa un casting per uno spot. Arriva un’attrice di serie zeta, dalla carriera disastrosa e pronta a tutto per trovare, in un sol colpo, amore e successo. Questa improbabile chance è il regista, un pubblicitario, conquistatore a getto continuo di donne belle e poco impegnative, un uomo di adamantino egoismo. La donna è convinta: è l’uomo per me! Dopo un provino fallimentare, lo seduce, lo ingabbia nel suo appartamento; complice una memorabile nevicata che, per una notte, paralizza il traffico e la frenesia della metropoli.

da mercoledì 27 febbraio a domenica 10 marzo

(da mercoledì 27 febbraio a sabato 2 marzo e da martedì 5 a sabato 9 marzo ore 21 – domenica 3 e 10 marzo ore 16)

ANDREA BELTRAMO  CARLOTTA IOSSETTI  CLAUDIO INSEGNO

Alta Infedeltà

e con GUIDO RUFFA, DANIELA DE PELLEGRIN, FABRIZIO MARTORELLI, LIA TOMATIS, ETTORE LALLI

musiche Jacopo Fiastri – costumi Agostino Porchietto – regia Claudio Insegno – produzione Cooperativa Artistica International

Phil è un uomo sposato col vizio delle donne e delle menzogne. Legato a Magda senza amore e dentro un’elegante villa borghese, l’uomo è alle prese con la nuova e biondissima amante: Julie, che ignora il suo stato civile e ha appena acquistato la casa di fronte alla sua. Allarmato, chiede aiuto a George, consigliere e amico che da sempre e suo malgrado gli risolve problemi. Questa volta però le cose sembrano mettersi male per Phil e le sue bugie crollano sotto i colpi assestati da una serie di personaggi in cerca di un’amante, una figlia, una fidanzata, un incendio, una bottiglia di whisky, un pollo arrosto. Tra corse a perdifiato, cene bruciate e crisi d’isteria, Phil e signora ritroveranno, ciascuno a suo modo, la via della camera da letto.

da mercoledì 13 a domenica 17 marzo

(da mercoledì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

LUCA BASILE  STEFANIA AUTUORI MARCO ZORDAN VIVIANA COLAIS

ALESSANDRO MARVERTI YASER MOHAMED VALERIO DI BENEDETTO con la partecipazione di GABRIELE PIGNOTTA

Che Disastro Di Commedia

di Henry Lewis, Jonathan Sayer, Henry Shields – traduzione Enrico Luttmann

regia Mark Bellproduzione AB Management

2°anno di repliche al Gioiello per uno spettacolo sorprendente. Il racconto prende forma tra una scenografia che implode a poco a poco su sé stessa e attori strampalati che tentano di parare i colpi degli svariati tragicomici inconvenienti che si intromettono tra loro ed il copione con inventiva, tanto da lasciare spazio solo a incontenibili risate e divertimento. Tra paradossi e colpi di scena gli attori non si ricordano le battute, le porte non si aprono, le scene crollano, gli oggetti scompaiono e ricompaiono altrove. Il ritmo incessante dello spettacolo, se da un lato coinvolge il pubblico in un vortice impetuoso di ilarità, dall’altro palesa la grandissima fatica fisica che i protagonisti mettono in gioco per rappresentare i disastri che si accumulano in un crescendo senza controllo. Applausi a scena aperta per i protagonisti, istrionici professionisti con tempi comici senza eguali, che sono riusciti, tra recitazione e tecnica, a fare di questa commedia un piccolo grande miracolo.

da giovedì 21 a domenica 24 marzo

(da giovedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

MIRIAM MESTURINO ALESSANDRO MARRAPODI GIORGIO CAPRILE

con ANDREA BENFANTE  CLARA VIGASIO e con la partecipazione straordinaria di MARGHERITA FUMERO

Stasera si cena a letto!

di Marc Camoletti – adattamento e regia Giorgio Caprile – produzione MC Sipario

Leggendo un messaggio sul cellulare del marito, una donna si convince di essere tradita. Come fare per vendicarsi? Ecco il consiglio a portata di mano su di una rivista femminile: “essere alla moda e praticare il sesso di gruppo per liberarsi dalla routine coniugale”. Con il pretesto di non restare indietro con i tempi  e di seguire la moda la donna convincerà il marito a passare alla via di fatto… ma il marito cercherà di evitare in tutti i modi di passare alla pratica in un tourbillon di situazioni che trascineranno i protagonisti in una cascata di equivoci e risate. Dalle note di regia: “La commedia, scritta nel 1980 da Marc Camoletti e da lui stesso diretta la prima volta al Teatro Michel di Parigi, ha raggiunto le 1700 repliche ed io ho ritenuto farne un adattamento moderno facendo usare ai protagonisti la tecnologia odierna. Ho mantenuto il ritmo e la vivacità delle commedie del vaudeville francese, il cui unico scopo è quello di far ridere”. 

da giovedì 28 a domenica 31 marzo (da giovedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

NICOLA PISTOIA  GIANNI FERRERI  MAX PISU  DANILO BRUGIA

Casalinghi disperati

di Cinzia Berni e Guido Polito – regia Diego Ruiz – produzione Carpe Diem

Chi l’ha detto che gli uomini senza le mogli non riescono a cavarsela? Quattro uomini, separati e piuttosto al verde, si dividono un appartamento districandosi tra faccende domestiche, spese al supermercato e una difficile convivenza. I nostri casalinghi disperati potrebbero riuscire a trovare un equilibrio, se non fosse per il rapporto con le rispettive ex mogli che continua a condizionare le loro vite; perchè “si arriva a odiare una persona solo se l’hai tanto amata, se non la odi è perchè non te ne è mai importato niente!”. Casalinghi disperati è una commedia attuale, irriverente, frizzante e coinvolgente, un ritratto scanzonato di una realtà sociale che ultimamente è saltata più volte agli onori della cronaca. Uno spettacolo esilarante che, con sguardo attento e sensibile, affronta tematiche importanti nelle quali tante persone, troppe, si possono riconoscere.

da giovedì 11 a domenica 14 aprile (da giovedì a sabato ore 21 – domenica ore 16)

ANNA MAZZAMAURO  CRISTINA BUGATTY

e con Sasà Calabrese

Belvedere. Due donne per aria

di Anna Mazzamauro – regia Luca Ferri – scene Fabio Bonora – luci Alberto Ciafardoni – produzione E20inscena

Una terrazza. Un belvedere. Due donne velate di diversità. Santa, pannosa figura che sembra uscita da una tela di Botero e Graziadio, una trans bellissima straziata e arricchita dalla sua duplice natura. Si incontrano e si scontrano in un prepotente bisogno di vivere come ordinaria quella che agli altri sembra violazione. Accanto a loro c’è Beethoven, musicista sordo ma che “sente” ogni risata, ogni pianto delle due creature e li commenta con il suo unico compagno, il contrabbasso, mentre assiste alla loro escursione feroce che alla fine unirà quelle vite in un abbraccio inaspettato.

È la diversità con tutte le sue sfaccettature che colora le scene di questo emozionante spettacolo. Belvedere è la storia di due vite che si intrecciano e scoprono di avere in comune il desiderio di esprimersi con semplice sincerità. Nasce un’amicizia, un’intima confidenza che fa sorridere e riflettere allo stesso tempo, che si trasforma in una complicità, accompagnata dalla musica che prende forma dalle note del contrabbasso suonato dal vivo.

da venerdì 3 a domenica 5 maggio

(venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 16)

MARISA LAURITO

2 donne in fuga

di Pierre Palmade e Cristophe Duthuron –  adattamento Mario Scaletta – regia Nicasio Anzelmo

produzione Spettacoli Teatrali Produzioni

Secondo anno di repliche per la versione italiana di un testo che ha riscosso molto successo anche in Francia, soprattutto a Parigi. Due donne si incontrano di notte su una strada statale mentre fanno l’autostop. Entrambe fuggono dalla loro vita, Margot da 30 anni di vita di casalinga, moglie e madre repressa, Claude dalla casa di riposo Baobab, in cui il figlio l’ha “parcheggiata”. L’incontro suscita le battute più divertenti, per il luogo e l’ora equivoci. Claude ha un temperamento forte e, nonostante l’età, non si lascia intimidire da Margot, più giovane ma anche più sprovveduta.  E’ l’inizio di un’avventura che vede le due donne viaggiare in autostop. Battute e situazioni divertentissime, in perfetto equilibrio tra commedia e vita (vera).

venerdì 10 e sabato 11 maggio ore 21

GIUSEPPE ZENO con SARA VALERIO e un cast di 14 attori

Non si uccidono così anche i cavalli?

dall’omonimo romanzo di Horace Mccoy traduzione Giorgio Mariuzzo – adattamento Giancarlo Fares

 regia Giancarlo Fares – coreografie Manuel Micheli – canzoni originali Piji – scene Fabiana Di Marco

costumi Francesca Grossi – disegno luci Anna Maria Baldini – produzione O.T.I. Officine del Teatro Italiano

Dopo i grandi successi di pubblico e critica ottenuti con Le Bal. L’Italia balla dal 1940 al 2001 la naturale prosecuzione del progetto artistico è Non si uccidono così anche i cavalli?, una storia in cui il ballo e la musica si fanno drammaturgia e permettono che la narrazione proceda su un doppio binario: le parole e le azioni degli attori ballerini che si muovono sul palco. Lo spettacolo narra una vicenda drammatica conducendo il pubblico per mano, facendolo sorridere e divertire, innamorare e sognare. Nella nostra epoca, caratterizzata dai reality, niente è più contemporaneo del racconto di vite messe in mostra per accrescere il gradimento del pubblico. In cambio di vitto e alloggio i partecipanti alla maratona devono ballare ininterrottamente per giorni e notti. La speranza non è soltanto quella di vincere la somma messa in palio per la coppia vincitrice, ma, soprattutto, quella di farsi notare dai registi e dai produttori che assistono alla maratona. Un cast numeroso capitanato da un grande attore, coreografie spettacolari, cambi di costume, parole ironiche e leggere contribuiscono a farne una performance coinvolgente ed emozionante.

Abbonamenti al Teatro Gioiello

ABBONAMENTI TORINO SPETTACOLI in vendita dal 6 giugno sera

ENTRO 15 LUGLIO: SCONTO “SPECIALE CONFERENZA” + SPECIALE “GIUSEPPE ERBA”*

(acquisto abbonamenti anche a distanza -info: 011.6618404 info@torinospettacoli.it)

*speciale Giuseppe Erba: acquistando il tuo abbonamento entro il 15 luglio, hai diritto ad acquistare 1 o 2 biglietti alla tariffa esclusiva “estiva” di € 10 (anziché 24-26) a biglietto per una data a scelta (eccetto 31.12) di uno di questi spettacoli: La Locandiera, Forbici Follia, Un curioso accidente, Shakespeare per 2, Trappola per topi.

13 SETTEMBRE: SCADENZA PRELAZIONE “vecchi abbonamenti” (posto fisso e sconto rinnovo)

15 SETTEMBRE: INIZIO VENDITA BIGLIETTI SINGOLI cartelloni Fiore occhiello, Grande Prosa, Per Farvi Ridere

Abbonamento “Fiore all’occhiello”:

FIORE GRANDE e GIOVANE a 10 SPETTACOLI:

FIORE GRANDE: platea o galleria € 250 (nuovi abbonati) – ridotto (rinnovi, gruppi, convenzionati) € 215

speciale conf stampa (acquisto entro 15.7.18): nuovi abbonati € 230 – rid (rinnovi, gruppi, convenzionati) € 200

FIORE GIOVANE per i nati dal 1992 su presentazione documento: p.unico platea e galleria € 150 (nuovi abbonati e rinnovi)

SPETTACOLI  FISSI: Guerra dei Roses – Caffè nero – Con tutto il cuore – Famiglia Addams – Otto Donne 

Elenco date in abbonamento a giorno e posto fisso per Abbonati Fiore Grande e Giovane

MARTEDI’ SERA: Guerra Roses (6/11) – Caffè nero (20/11) – Con tutto il cuore (8/01) – Fam. Addams (26/02) – Otto Donne (12/03)

MERCOLEDI’SERA: Guerra Roses (7/11) – Caffè nero (21/11) – Con tutto il cuore (9/01) – Fam. Addams (27/02) – Otto Donne (13/03)

GIOVEDI’ SERA: Guerra Roses (8/11) – Caffè nero (22/11) – Con tutto il cuore (10/01) – Fam. Addams (28/02) – Otto Donne (14/03)

VENERDI’ SERA: Guerra Roses (9/11) – Caffè nero (23/11) – Con tutto il cuore (11/01) – Fam. Addams (01/03) – Otto Donne (15/03)

SABATO SERA: Guerra Roses (10/11) – Caffè nero (24/11) – Con tutto il cuore (12/01) – Fam. Addams (02/03) – Otto Donne (16/03)

DOMENICA POM: Guerra Roses (11/11) – Caffè nero (25/11) – Con tutto il cuore (13/01) – Fam Addams (03/03) – Otto Donne (17/03)

+ 5 SPETTACOLI A SCELTA TRA i cartelloni Il Fiore all’occhiello,

Festival di Cultura Classica, Grande Prosa, Per Farvi Ridere e Festival dell’Operetta (salvo limitazioni Compagnie)

2 Donne Aggiungi posto a tavola (inseribile in Fiore Grande, 3+3, 5+5 per max 400 abb a replica) – Alta infedeltà – Anfitrione – Antigone Arte saper invecchiare (L’) – Autunno di fuoco – Bal (Le) – Bambola maledetta –  Belvedere – Bonsoir Varietà – B.L.U.E.- C Factor  Casalinghi disperati – Caveman – Chapeau – Che disastro commedia – Cin Ci Là – Come è bello – Comedy ring – Commedia 3 dracme (La) – Compatibilmente – Conte Tacchia (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 100 abb, per ciasc data)

Coraggio fa 90! (Il) – Curioso Accidente – Delitto e Castigo (inseribile in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb, per ciascuna data) Divina (La) – Don Chisciotte – E’ uomo per me – Felicità tour (inseribile 5 e 7 aprile Fiore Grande e 5+5, max 400 abb a data) Forbici Follia (eccezion compreso 31/12) – Giocando con Orlando (inseribile in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb, per ciascuna data) Governante (La) – Grease – Ladyvette – Leonardo – Lettere di oppio – Locandiera  Maratona New York – Maruzza – Momento difficile – Momix Alice –  Monsieur Ibrahim -Non mi hai più detto ti amo (inseribile in Fiore Grande, 3+3, 5+5 e nel +1 di Grande Prosa, per max 300 abb per ciascuna data) – Non una di meno – Non si uccidono i cavalli – Notte di follia

Oh dio mio – Paese Campanelli – Per sempre malgrado tutto – Pesce d’aprile- Peter Pan (inseribile nelle formule di abbonamento Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 300 abb a replica) – Piccolo principe – Pomo Discordia – Principessa Czardas – Processo a un seduttore  Quartet – Regalo di Natale – Rudens – Scugnizza – Shakespeare in love (inseribile 29 nov e 2 dic in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb) Shakespeare per 2  Signori Barbablù – Singles – Stasera si cena a letto  – Stomp – Soldato fanfarone (inseribile in Fiore Grande e Giovane, 3+3, 5+5 e Grande Prosa, max 300 abb) Vedova Allegra – Vita da Zingara – Trappola per topi (eccezionalmente compreso 31/12) –Tre Jolis – W le donne 

Abbonamento “Grande Prosa”:

7 SPETTACOLI A SCELTA TRA: 2 Donne – Alta infedeltà – Anfitrione – Antigone – Arte saper invecchiare (L’) – Autunno di fuoco  Belvedere Caffè nero per Poirot (sia repliche Alfieri che Gioiello) Bal (Le) – Bambola maledetta (La) – Casalinghi disperati  Caveman – Chapeau – Che disastro di commedia –  Commedia 3 Dracme (La) – Coraggio fa 90 (Il)  – Curioso accidente (Un) Divina (La) – Don Chisciotte È l’uomo per me – Forbici follia (eccez compreso 31/12, max 50 abbonati) – Gelindo-Governante (La)  Guerra dei Roses (La) – Lettere di oppio – Locandiera (La) – Leonardo – Maratona New York – Maruzza Musumeci – Momento difficile – Monsieur Ibrahim – Non si uccidono cavalli – Non una di meno – Notte di follia – Oh dio mio! – Per sempre malgrado  Pesce aprile – Piccolo principe – Processo seduttore – Quartet – Rane+Antigone – Regalo Natale- Rudens – Scarfalietto  Shakespeare per 2  Signori Barbablù – Singles – Soldato fanfarone (inseribile in Fiore Grande e Giovane, 3+3, 5+5 e Grande Prosa, max 300 abb) –  Stasera si cena – Trappola (eccez compreso 31/12, max 50 abbonati) Tre Jolis W le donne   

+ 1 SPETTACOLO A SCELTA TRA i cartelloni Fiore all’occhiello, Festival Cultura Classica,

Grande Prosa, Per Farvi Ridere e Festival dell’Operetta (salvo limitazioni dettate dalle Compagnie)

GRANDE PROSA: p.unico € 152 (nuovi abbonati) – ridotto (rinnovi, gruppi, convenzionati) € 124

speciale conferenza stampa (acquisto entro il 15.7.18): p. unico € 120

GRANDE PROSA GIOVANE per i nati dal 1992 su presentazione documento: prezzo unico nuovo abbonato o rinnovo € 104 

Abbonamenti “Festival operetta”

a 2 spettacoli: nuovi Abbonati e rinnovi € 35 – speciale conf stampa (entro 15.7.18): p. unico € 32

a 3 spettacoli: nuovi Abbonati e rinnovi € 45 – speciale conf stampa (entro 15.7.18): p. unico € 39

a 4 spettacoli: nuovi Abbonati e rinnovi € 56 – speciale conf stampa (entro 15.7.18): p. unico € 52 

Abbonamento “Piemonte in scena”  3 spettacoli a scelta tra:

Come è bello – Ciao Sumà – Na seira –Scarfalietto – Piccolo principe – Rane+Antigone – Gelindo  € 30

Abbonamento “5+5 Torino Spettacoli” a 10 spettacoli (platea Alfieri da fila M compresa, nessuna limitaz per la galleria)

platea o galleria € 245 (nuovi abbonati) – ridotto (rinnovi, gruppi, convenzionati) € 230

speciale conferenza stampa (acquisto entro il 15.7.18): nuovi abbonati € 225 – rid (rinnovi, gruppi, convenzionati) € 215

5 SPETTACOLI A SCELTA TRA i cartelloni FIORE ALL’OCCHIELLO e OPERETTA: Aggiungi posto a tavola (inseribile in Fiore Grande, 3+3, 5+5 per max 400 abb a replica) Bonsoir Varietà – C Factor – Caffè nero (sia repliche Alfieri che Gioiello) – Cin Ci Là – Comedy ring  Compatibilmente – Con tutto il cuore – Conte Tacchia (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 100 abb, per ciasc data)  Delitto castigo (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb, per ciasc data)  – Famiglia Addams – Felicità Tour (ins 5 e 7 aprile Fiore Grande e 5+5, max 400 abb a data) – Forbici follia (eccez compreso 31/12) – Giocando con Orlando (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb, per ciasc data) Grease – Guerra Roses – Leonardo – Momix Alice – Non mi hai più detto (ins in Fiore Grande, 3+3, 5+5 e nel +1 di Grande Prosa, per max 300 abb per ciascuna data)   Otto donne – Paese Campanelli – Peter Pan (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 300 abb a replica) – Piccolo principe – Pomo discordia – Principessa Czardas –Scugnizza Shakespeare in love (ins 29 nov e 2 dic in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb) Soldato (ins in Fiore Grande e Giovane, 3+3, 5+5 e Grande Prosa, max 300 abb) Stomp – Trappola (eccez compreso 31/12) – Vedova allegra – Vita Zingara   

+ 5 SPETTACOLI A SCELTA TRA i cartelloni PER FARVI RIDERE, FESTIVAL CULTURA CLASSICA e GRANDE PROSA:

2 Donne – Alta infedeltà – Anfitrione – Antigone – Arte saper invecchiare – Autunno di fuoco – Bal (Le) – Bambola maledetta

Belvedere – B.L.U.E. – Caffè nero (sia repliche Alfieri che Gioiello) – Casalinghi – Caveman – Chapeau – Che disastro commedia  – Come è bello – Commedia 3 Dracme – Coraggio 90 – Curioso – Divina (La) – Don Chisciotte – È l’uomo –  Forbici  (eccez compreso 31/12) – Governante Ladyvette – Lettere oppio –  Locandiera – Maratona N.York – Maruzza – Momento difficile – Monsieur Ibrahim – Non si uccidono Non una  – Notte follia –  Oh dio mio! – Per sempre – Pesce aprile – Processo – Quartet – Regalo  Rudens –  Shakespeare per 2  Signori Barbablù – Singles – Soldato (eccez compreso 31/12) – Stasera si cena – Trappola  (eccez compreso 31/12) – Tre Jolis – W Donne 

Abbonamento “3+3 Torino Spettacoli” a 6 spettacoli (platea Alfieri da fila M compresa, nessuna limitaz per la galleria)

platea o galleria € 153 (nuovi abbonati) – ridotto (rinnovi, gruppi, convenzionati): € 141

speciale conferenza stampa nuovi abbonati e rinnovi (acquisto entro il 15.7.18): p. unico  € 138

3 SPETTACOLI A SCELTA TRA i cartelloni FIORE OCCHIELLO e OPERETTA:

Aggiungi posto a tavola (inseribile in Fiore Grande, 3+3, 5+5 per max 400 abb a replica) Bonsoir Varietà C Factor Caffè nero (sia repliche Alfieri che Gioiello) Cin Ci Là – Comedy ring – Compatibilmente – Con tutto il cuore – Conte Tacchia (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 100 abb, per ciasc data) – Delitto e castigo (inseribile in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1

di Grande Prosa per max 50 abb, per ciascuna data) Famiglia Addams – Forbici follia (eccez compreso 31/12) – Giocando Orlando (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb, per ciascuna data) – Grease – Guerra dei Roses – Leonardo – Momix Alice – Non mi hai più detto ti amo (ins in Fiore Grande, 3+3, 5+5 e nel +1 di Grande Prosa, per max 300 abb per ciascuna data)  Otto donne Paese Campanelli – Peter Pan (ins in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 300 abb a replica)  -Piccolo principe – Pomo discordia – Principessa Czardas – Scugnizza – Shakespeare in love (ins 29 nov e 2 dic in Fiore grande, 3+3 e 5+5 per max 400 abb e nel +1 di Grande Prosa per max 50 abb) Soldato fanfarone (ins in Fiore Grande e Giovane, 3+3, 5+5 e Grande Prosa, max 300 abb) Stomp – Trappola (eccez compreso 31/12) Vedova – Vita Zingara   

+ 3 SPETTACOLI A SCELTA TRA i cartelloni FESTIVAL CULTURA CLASSICA, PER FARVI RIDERE  e GRANDE PROSA:

2 Donne – Alta infedeltà – Anfitrione – Antigone – Arte invecchiare – Autunno di fuoco – Bal (Le)- Bambola – Belvedere B.L.U.E.  Caffè nero (sia repliche Alfieri che Gioiello) – Casalinghi disperati – Caveman – Chapeau – Che disastro di commedia – Come è bello  Commedia 3 Dracme – Coraggio 90 – Curioso accidente – Divina (La)-  Don Chisciotte – È l’uomo – Forbici (eccez compreso 31/12)  Governante – Ladyvette – Lettere oppio – Locandiera – Maratona N.York – Maruzza – Momento difficile – Monsieur Ibrahim  Non si uccidono cavalli – Non una di meno – Notte follia –  Oh dio mio! – Per sempre – Pesce aprile – Processo  – Quartet- Regalo  Rudens – Shakespeare per 2  – Signori Barbablù – Singles – Soldato (inseribile in Fiore Grande e Giovane, 3+3, 5+5 e Grande Prosa, max 300 abb)

Stasera si cena a letto – Trappola per topi (eccezionalm compreso 31/12) – Tre Jolis – W le donne  

Abbonamento “Per Farvi Ridere”:

3 SPETTACOLI A SCELTA TRA: 2 Donne – Alta infedeltà (inseribile 27 febbraio e 5 e 6 marzo) Anfitrione- Bal (Le)-Belvedere – B.L.U.E.

C Factor- Caffè nero Poirot (solo repliche Gioiello) – Casalinghi disperati (inseribile 28 marzo) –  Caveman – Chapeau – Che disastro commedia Ciao Sumà – Come è bello – Commedia 3 Dracme (La) – Curioso accidente (Un) – Divina(La)- È l’uomo – Forbici follia (escluso 31/12)  Gelindo – Ladyvette – Leonardo – Locandiera – Maruzza – Na Seira  – Non si uccidono cavalli – Notte follia (ins 24 gennaio) Oh dio mio  Per sempre – Piccolo principe – Pomo discordia (ins 3 maggio) – Quartet – Rane+Antigone – Rudens – Scarfalietto –Shakespeare per 2   Singles (ins 11,13,15,16 e 17 gen)  Signori Barbablù – Soldato – Stasera si cena – Trappola (escluso 31/12) -Tre Jolis -W le donne (ins 9 e 11 nov)

+1 SPETTACOLO A SCELTA TRA: Anfitrione – Caffè nero – Commedia 3 Dracme – Curioso accidente – Forbici (escluso 31/12) – Gelindo  Locandiera – Oh dio mio! – Piccolo principeRane+Antigone -Rudens – Shakespeare per2  Soldato – Trappola (escluso 31/12)

posto unico € 62 speciale conferenza stampa (entro 15.7.18): p. unico € 58 

Abbonamenti “Festival di cultura classica”:

-a 3 spettacoli a scelta tra tutto il Festival: € 39 – speciale studenti e docenti € 24 

-a 2 spettacoli a scelta tra tutto il Festival: € 27 – speciale studenti e docenti € 16

Abbonamento MARATONA PLAUTINA (3 Dracme – Rudens – Soldato fanfarone) p.unico € 33 – speciale studenti e docenti € 21 

N.B. Agli Abbonati 18-19 sono riservati fino a 4 biglietti ridotti per ogni spettacolo programmato da T.Spettacoli nei Teatri Erba, Alfieri e Gioiello e nei Festival con i quali collabora (Teatro a Palazzo Chiablese a Torino, Ferie Augusto a B.Vagienna). Gli Abbonati possono cambiare gratuitamente fino a 2 date degli spettacoli in abbonamento.

Regolamento Biglietteria Torino Spettacoli: nei Teatri Erba, Alfieri e Gioiello e al sito www.torinospettacoli.it.

Come arrivare al Teatro Gioiello, Torino

Anna Bruno

Se vuoi rimanere aggiornato su Teatro Gioiello: la stagione 2018/2019 iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*