Casa del Teatro Torino: la stagione 2019/2020

La Stagione 2019-2020 della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino nasce dal desiderio di accompagnare gli spettatori di ogni età in un lungo viaggio, alla scoperta di un MONDO IN SCENA, tra storie, emozioni, avventure, immagini, musica, danza, fiabe e magia.

Casa del Teatro Ragazzi di TorinoCasa del Teatro Ragazzi di Torino

Teatro Ragazzi: stagione teatrale 2019/2020 giovani

Sabato 12 ottobre ore 21.00
Domenica 13 ottobre ore 16.30

VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA

Fuori abbonamento

Roseland Musical (Barcellona)

PRIMA NAZIONALE

Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus in collaborazione con Festival Torino Danza con il patrocinio dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia

Effetti audio visivi Franc Aleu

Direzione coreografica Anna Planas

Ballerini Marcos Elvira, Cristina Miralles ed Amanda Rubio / Mariona Camelia

Uno spettacolo originalissimo, con un linguaggio visivo e danzato di carattere innovativo, ma comprensibile a tutti e ispirato a una delle più celebri opere del padre della fantascienza: Jules Verne. Una vorticosa discesa verso il centro della terra in cui i protagonisti, a passo di danza, scopriranno esseri viventi e scenari incredibili realizzati con le immagini del celebre artista multidisciplinare Franc Aleu. Questo spettacolo imperdibile trascinerà il pubblico in un viaggio meraviglioso e straordinario

Sala grande

Sabato 19 ottobre, ore 21

LEONARDO: ANATOMIE SPIRITUALI

Compagnia EgriBiancoDanza

Ideazione e coreografia Raphael Bianco

Assistente alla coreografia Elena Rolla

Maitre de ballet Vincenzo Galano

Light design Enzo Galia

Musica Karlheinz Stockhausen

Elementi scenici Massimo Voghera

Danzatori Compagnia Egribiancodanza

Spettacolo della stagione IPUNTIDANZA 2019/2020

Seconda tappa del Progetto “Ergo sum” di Raphael Bianco per la Compagnia EgriBiancoDanza, iniziato nel dicembre 2018 con “Essais: d’après Montaigne” nel dicembre 2018.

Lo spettacolo è dedicato al genio di Leonardo da Vinci nel 500° della morte; un lavoro coreografico e coreologico dove viene indagato il corpo dei danzatori in un vero processo di vivisezione.

Un processo creativo, che si snoda fra multimedialità, suoni della natura (dimensione cara a Leonardo) ed echi di musica rinascimentale e che trae principalmente ispirazione dai disegni anatomici di Leonardo, che non sono solo esercizio di stile ma indagine profonda sulla vita.

Sala grande 

Sabato 9 novembre, ore 21

LA STORIA DEL ROCK 3
Caotica/Flexus

Di e con Flexus racconti e musiche dal vivo

Musicisti Daniele Brignone basso elettrico, basso primitivo, cori Enrico Sartori batteria, washboard, cori, Gianluca Magnani voce, chitarre elettriche, chitarre acustiche, armonica

Nel capitolo finale del percorso iniziato con Storia del Rock 1, vengono approfonditi importanti argomenti: dalla caduta del muro di Berlino alla morte di Freddie Mercury, dal Grunge di Nirvana al Brit Pop che domina le classifiche alla metà degli anni ’90; il Metal che diventa un genere planetario, l’avvento della musica dei computer e di Internet e la modifica di produzione e fruizione della musica stessa.

I brani eseguiti all’interno della lezione-concerto sono strettamente collegati alle importanti rivoluzioni riguardanti lo stile musicale, i testi, il contesto socio-culturale, la moda del periodo, senza tralasciare aneddoti e curiosità.

Sala grande

Sabato 16 novembre, ore 21

ROSA
Teatro C’art

Di e con Teresa Bruno

Regia André Casaca

Assistenza alla regia Stefano Marzuoli e Nina Lanzi

Una serie di gag comiche, in cui emerge il lato buffo e allo stesso tempo delicato dell’essere umano. Uno show dove il silenzio lascia spazio al sogno e all’immaginazione e diventa il tappeto sopra il quale una donna doma pneumatici di gomma come se fossero belve feroci di un circo.
Una storia dai tratti esilaranti e poetici, uno spettacolo comico, delicato, rosso e pungente, come una ROSA.

Sala piccola

Venerdì 22 novembre, ore 21

DA QUESTA PARTE DEL MARE

Produzioni Fuorivia / Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale in collaborazione con Teatro dell’Archivolto

Da Gianmaria Testa

Regia Giorgio Gallione
Elementi scenografici: Lorenza Gioberti
Luci di Andrea Violato

Un viaggio struggente, lirico e ruvido, per storie e canzoni, sulle migrazioni umane, ma anche sulle radici e sul senso dell’umano. In scena alcuni sassi e un cerchio di terra che abbraccia un simbolico mare nostrum da attraversare e da difendere, sul palco Giuseppe Cederna che dà voce, attraverso le parole di Gianmaria Testa a quelli che non hanno voce per essere ascoltati. Lo spettacolo è un continuo alternarsi di voci e personalità distinte, trovate e ritrovate su un mare che abbraccia e divide, culla e annega.

Sala grande 

Sabato 7 dicembre, ore 21

NEL NOME DEL DIO WEB

Fondazione TRG Onlus

Di e con Matthias Martelli
Testo e Regia Matthias Martelli
in collaborazione con Alessia Donadio
Ideazione luci e scene Loris Spanu
Musiche originali Matteo Castellan
Artist coach Francesca Garrone

Costumi Monica Di Pasqua
Elementi scenografici Claudia Martore
Matthias Martelli Management Serena Guidelli

Oggi siamo tutti Webeti, fedeli del Dio Web e della Chiesa Chattolica. Matthias Martelli, un giullare contemporaneo, solo sulla scena, si trasforma in personaggi simbolo della nostra nuova religione virtuale: la Likeomane, la tossica di Like, Don iPhone, Papa Amazon Prime, San Steve Jobs, passando da fallimentari amori online a lezioni di Storia del futuro. Nel finale gli eretici della Setta dei Disconnessi metteranno a dura prova la nostra fede nel Dio Web: cosa perdiamo chiudendo le nostre vite nel mondo virtuale? E poi, siamo davvero più connessi fra noi? Siamo davvero più liberi?

Sala grande

Giovedì 26 dicembre ore 15.30 e ore 18 – Venerdì 27 dicembre ore 17 e ore 21 – Sabato 28 dicembre ore 17 e ore 21 – Domenica 29 dicembre ore 15.30 e ore 18 – Lunedì 30 dicembre ore 17.00 – Mercoledì 1 gennaio ore 17 – Venerdì 3 gennaio ore 17 e ore 21 – Sabato 4 gennaio ore 17 e ore 21 –-Domenica 5 gennaio ore 15.30 e ore 18 – Lunedì 6 gennaio ore 15.30

Fuori abbonamento

SUPER FANTASY MAGIC SHOW

Circolo Amici della Magia
Produzione Muvix Europa

Il fascino della Magia e del Varietà non hanno età, basta lasciarsi andare alla fantasia!
Gli Artisti del Circolo della Magia di Torino, la più importante realtà magica italiana, daranno vita ad uno spettacolo unico, dinamico e magico, adatto ai giovani spettatori così come a quelli adulti che non hanno perso la voglia di lasciarsi stupire ed incantare.

I personaggi magici quali il poliedrico Giullare, Arturo il clown, Rafael il Ventriloquo, la sensitiva Madame Zorà e il tenebroso Mr. Brondino esperto nella sand art, l’arte di creare suggestive immagini con la sabbia, vi accompagneranno in un’atmosfera da sogno, fino al nuovo anno

Brindisi di mezzanotte accompagnato da un buffet adatto a tutti… e la festa continua!

Sala grande per tutti 

Sabato 25 gennaio ore 21

LA FELICITÁ È UNO SCHIAFFO

monologo comico poetico

Teatro della Caduta

Di Giorgia Goldini e Stefano Dell’Accio

Con Giorgia Goldini

Luci Agostino Nardella

Costumi Francesca Mitolo e teeshare

“Per me felicità è quando da piccolo ti bastava il lungomare di Rimini la sera, in vacanza le due centrali di agosto. Un filo di aria improvvisa ad asciugarti il sudore sul collo, il gelato al puffo e fior di latte in una mano, l’altra mano nella mano di tuo papà e la mamma di fianco a te pronta con i tovagliolini. Quando ti bastava questo per credere, che andava e sarebbe andato tutto bene, che eri dove dovevi essere, che non era necessario fare qualcosa di diverso per essere all’altezza, adeguato, corretto, migliore, il migliore, più bello, il più bravo”

Sala piccola 

Sabato 1 febbraio ore 21

CARO GOLDONI

CRAB Teatro – Raumtraum Theater – Mulino ad Arte

Di Augusto Zucchi

Con Pierpaolo Congiu, Costanza Maria Frola

Scene Pierpaolo Congiu, Giulio Federico Janni

Costumi Roberta Vacchetta

Luci Emanuele Vallinotti

Aiuto regia Sara Santolini

Regia Giulio Federico Janni

Due servi e due padroni diseredati che vivono in una casa nobiliare venduta pezzo a pezzo per pagare i debiti di gioco del padrone si ritrovano risucchiati in un frenetico turbinio di equivoci, intrighi, maneggi e gelosie nel tentativo di salvare il lavoro e la casa.

Un gioco di sguardi e seduzioni, dove i personaggi e le situazioni si rincorrono, dove la risata precede sempre lo sgambetto della sorte. Gli attori escono e rientrano in scena con una forza sempre nuova, entrando e uscendo ogni volta dall’uno all’altro personaggio, cambiando voce, movenze e pigli.

Sala grande 

Sabato 8 febbraio, ore 21

SCINTILLE

Teatro Stabile di Catania

Testo e regia Laura Sicignano

Con Laura Curino

Ricerca storica Silvia Suriano

Musiche originali Edmondo Romano

Scene Laura Benzi

Lo spettacolo è un gesto effimero per ritrovare la memoria di un evento brutale, assurdo e veloce: 18 minuti per morire 146 persone alla TWC. Va eseguito con delicatezza e amore. Esiste l’elenco delle 146 vittime, con nazionalità ed età di ciascuna. Tante italiane, tutte giovanissime. Chi erano queste donne? Cosa sognavano quando sono partite alla ricerca del sogno americano, della terra promessa? Madonne addolorate senza assunzione al cielo, ma solo un lavoro a cottimo.

Sala grande 

Sabato 22 febbraio ore 21

CONCERT JOUET

Compagnia Lombardo/Torsi

Voce Paola Lombardo

Violoncello Paola Torsi

Regia Luisella Tamietto

Consulenza scenica Nicola Muntoni

Concerto semi-serio (più semi che serio) per voce e violoncello, con un repertorio di brani assortiti (dalla bossanova alle arie liriche, dalle canzoncine non-sense ad alcuni pezzi celebri) che si ispira al mondo del clown, o meglio dei personaggi clowneschi, e che unisce musica e fisicità in un susseguirsi di gag, lazzi e bon mot! L’approssimarsi diventa la regola, l’arrangiarsi all’ultimo minuto la costante, ma d’altronde, quand’è che ci si sente veramente pronti per un’esibizione? Un concerto bislacco che unisce musica, comicità e fisicità, in un equilibrio costantemente in pericolo…

Sala grande 

Sabato 29 febbraio, ore 21

CARA VIRGINIA

Associazione Culturale Baba Jaga

Di e con Chiara Tessiore

Regia di Annapaola Bardeloni

Idea, ricerca storica, supporto alla drammaturgia Ambra D’Amico

PROGETTO VINCITORE del bando “Casa con vista Fringe”

Lo spettacolo nasce dalla necessità di riportare l’attenzione su un pezzo di storia rimossa dentro alla quale continuiamo ad essere immersi. A più di ottant’anni dall’emanazione delle leggi razziali, dall’uso dei gas e delle stragi sistematiche, durante la conquista dell’Etiopia, ancora aleggia un alone giustificatorio: il mito degli “italiani, brava gente!”, dei colonizzatori buoni che costruiscono scuole, strade, ospedali, che portano civiltà in una terra barbara. Chiara Tessiore racconta un’enorme paura, l’inconscio terrore di perdersi, di farsi travolgere, di non riconoscersi più se si fuoriesce dalla propria visione del mondo…

Sala piccola 

Sabato 7 marzo, ore 21

SHOWCASE

Compagnia EgriBiancoDanza

Spettacolo della stagione IPUNTIDANZA 2019/2020

La vetrina dedicata ai giovani coreografi; un format creato appositamente da Raphael Bianco all’interno della stagione IPUNTIDANZA, per dare la possibilità agli stessi di sperimentare la loro creatività confrontandosi con i danzatori della Compagnia EgriBiancoDanza, fornendo un supporto tecnico e organizzativo che spesso i giovani coreografi faticano a trovare

Sala grande 

Venerdì 27 marzo, ore 21

GIAN RENZO MORTEO FARE A PEZZI IL TEATRO

Lezione recitata

Compagnia Marco Gobetti e Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare

Di e con Marco Gobetti

Sulla base di testimonianze e ricerche di Giovanni Moretti

Una antologia scenica incastonata nel pensiero chiaro e magistralmente sintetico dell’autore di Ipotesi sulla nozione di teatro: un pensiero oggi quanto mai prezioso, che ci spinge a indagare sulla natura sociale e intrinsecamente pedagogica del teatro. E a interrogarci sulla sua utilità politica: sul bisogno, insomma, che ne ha la polis; anche per tornare a riconoscere i propri stessi bisogni. Lo spettacolo sarà preceduto dalla presentazione del volume Gian Renzo Morteo, Ipotesi sulla nozione di teatro, prefazione di Giovanni Moretti, Edizioni SEB27.

A seguire saranno proiettati alcuni estratti dello spettacolo Abiti negri e altre colombe del Teatro dell’Angolo e della scuola di danza Bella Hutter.

Sala piccola 

Sabato 28 marzo, ore 21

EMANUELA LOI

La ragazza della scorta di Borsellino
Compagnia Eleonora Frida Mino

Di Eleonora Frida Mino e Roberta Triggiani
Con Eleonora Frida Mino
Collaborazione alla messa in scena Davide Viano
Light design Eleonora Diana
Illustrazioni Giulia Salza
Realizzazione elementi di scena Valentina Savio e Luca Vergnasco

Liberamente ispirato a Io, Emanuela, agente della scorta di Paolo Borsellino di A. Strada

Flo’ è una ragazzina di dieci anni che ha capito cosa voglia dire “coraggio” grazie alla storia di una donna speciale. Decide quindi di raccontare ai propri compagni di scuola la vita di Emanuela Loi: dalla Sardegna, sua terra di provenienza, dove sogna di fare la maestra, all’Accademia di Polizia a Trieste, fino al suo incarico a Palermo nell’epoca del maxi processo e delle stragi del 1992, destinata alla scorta di Paolo Borsellino.

Sala grande

Domenica 26 aprile ore 21

GALA GIORNATA MONDIALE DELLA DANZA

Compagnia EgriBiancoDanza

Spettacolo della stagione IPUNTIDANZA 2019/2020

Fuori abbonamento

Uno spettacolo frizzante e variegato per offrire al pubblico, in occasione della Giornata Mondiale della Danza, un ampio spettro della produzione di danza attuale. Gli ospiti nazionali e internazionali propongono il meglio del loro repertorio, utilizzando stili differenti.

Sala grande

Venerdì 8, Sabato 9 maggio, ore 21

LUCE 26692 

LiberamenteUnico

Creazione e regia Barbara Altissimo
Drammaturgia Emanuela Currao
Colonna sonora originale eseguita dal vivo Didier Caria
In scena gli ospiti del Cottolengo e un cast in via di
definizione
In collaborazione con La Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cottolengo Torino, con il patrocinio della Comunità Ebraica di Torino

Il nuovo progetto di LiberamenteUnico prende spunto dalle lettere e i diari di Elena Recanati, torinese, classe 1922, infanzia e giovinezza come tanti ebrei, vissuta nel dedalo delle vie di San Salvario. Poi improvvisamente tutto crolla. Elena riesce a tornare dall’inferno e riesce ad essere, nonostante la lunga notte che ha vissuto, una madre, una lavoratrice, un’amica ed infine una nonna. Il tema della shoah rimane sempre drammaticamente attuale ed è interessante per le analogie che si riscontrano con altre situazioni di ingiustizia, emarginazione e violenza contemporanee.

Sala grande

Teatro Ragazzi: stagione teatrale 2019/2020 famiglie

Sabato 12 ottobre ore 21.00
Domenica 13 ottobre ore 16.30

VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA

Fuori abbonamento

Roseland Musical (Barcellona)

PRIMA NAZIONALE

Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus in collaborazione con Festival Torino Danza con il patrocinio dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia

Effetti audio visivi Franc Aleu

Direzione coreografica Anna Planas

Ballerini Marcos Elvira, Cristina Miralles ed Amanda Rubio / Mariona Camelia

Uno spettacolo originalissimo, con un linguaggio visivo e danzato di carattere innovativo, ma comprensibile a tutti e ispirato a una delle più celebri opere del padre della fantascienza: Jules Verne. Una vorticosa discesa verso il centro della terra in cui i protagonisti, a passo di danza, scopriranno esseri viventi e scenari incredibili realizzati con le immagini del celebre artista multidisciplinare Franc Aleu. Questo spettacolo imperdibile trascinerà il pubblico in un viaggio meraviglioso e straordinario

Sala grande dai 5 anni 

CASA BEETHOVEN

Fuori abbonamento

Fondazione TRG Onlus e Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai

Un progetto dedicato a Ludwig Van Beethoven (1770-1827) nel 250° anniversario della nascita

Ideazione e drammaturgia Pasquale Buonarota

Con Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci

Scene disegnate dal vivo da Sara Brigatti

Siamo tutti invitati a CASA BEETHOVEN, un posto magico, dove la musica non si ascolta solo con le orecchie, ma anche con gli occhi e con il cuore. Infatti per il padrone di casa, il Maestro Beethoven, i suoni sono personaggi pieni di forza, di rabbia e di dolcezza, sempre pronti ad immergersi nel pieno di un’avventura. Ascoltando la sua musica saremo tutti invitati ad entrate in questo mondo fatto di suoni nuovi, alla ricerca di meravigliose storie.

Questa avventura si svolgerà in tre appuntamenti:

IL LABORATORIO TEATRALE

Sabato 19 ottobre, 16 novembre, 18 gennaio, 15 febbraio, ore 16 – Casa del Teatro

Grazie all’ascolto della musica del Maestro eseguita dal vivo dai Professori dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, nascerà – attraverso la collaborazione di tutti i piccoli spettatori – una storia inedita.

LO SPETTACOLO: Va, Va, Va, Van Beethoven

Domenica 2 febbraio ore 16.30 – Casa del Teatro sala grande

Attraverso la visione dello spettacolo, si farà la conoscenza del Maestro Beethoven, il padrone di casa.

IL GRANDE CONCERTO

Sabato 26 ottobre, 30 novembre, 22 dicembre, 25 gennaio, 22 febbraio, ore 16 – Auditorium RAI “Arturo Toscanini” – via Rossini, 15 – Torino

Dove la nuova storia verrà narrata, accompagnata dalla grande Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

Dai 5 anni

Domenica 20 ottobre, ore 16.30

POPBINS

Jashgawronsky Brothers

Di Diego Carli
Con brother Pavel, brother Suren, brother Richard e brother Francis

La band in più di quindici anni, ne hanno fatta di strada! Ha lasciato la lontana Armenia per arrivare in occidente e una volta stabiliti in Italia, hanno cominciato a girare l’Europa in cerca di fortuna con i loro strani strumenti costituiti da materiale di riciclo.

L’evoluzione degli Jash é completa! Tutto salta fuori dai bidoni! Tutti i suoni della musica pop si diffondono come spazzatura. Dalle scope ai secchi, dalle grattugie alla carta igienica, dal secco all’umido. Si tratta di uno spettacolo in cui l’invenzione diventa musica e gli oggetti comuni acquistano una nuova dimensione fantastica e comica. Nulla si crea né si distrugge ma tutto si trasforma.

Sala grande per tutti 

Sabato 26 ottobre, ore 16 e ore 17.30

IL PIANETA LO SALVO IO

Da Il Pianeta lo salvo io! di Jacquie Wines (Illustrazioni di Sarah Horne)

Teatro della Caduta
Di e con Francesco Giorda
Promosso da Giralangolo, iniziativa editoriale della casa editrice EDT (TO)

Un pianeta surriscaldato, sporco e depredato delle sue risorse: è questa l’ingombrante eredità che gli adulti di oggi lasciano agli adulti di domani. Bisogna fare qualcosa subito, non si può aspettare di diventare grandi. I problemi ambientali sono diventati troppo urgenti. E se gli adulti non se ne occupano, tocca ai ragazzi prendere l’iniziativa.

Sala piccola dai 6 anni

Domenica 27 ottobre, ore 16.30

ZUPPA DI SASSO

Accademia Perduta

Di Danilo Conti e Antonella Piroli

Con Danilo Conti

La storia della Minestra di sasso, fonte di ispirazione dello spettacolo, narra di un viandante che raggiunge un villaggio e non trova ospitalità per la paura e la diffidenza degli abitanti. Solamente attraverso un espediente riuscirà a saziarsi. Improvvisa un fuoco nella piazza del paese e, dopo aver chiesto in prestito una pentola, mette a bollire un sasso di fiume. La curiosità prende il sopravvento sulla diffidenza e ben presto tutti gli abitanti del posto desiderano aggiungere qualcosa, chi il sale, chi una verdura, all’ingrediente segreto che bolle in pentola. L’attore attraverso l’utilizzo di oggetti e maschere interpreterà i differenti personaggi e li condurrà verso la festosa cena finale.

Sala grande dai 3 agli 8 anni

Giovedì 31 ottobre, ore 20.30

Fuori abbonamento HALLOWEEN

Giochi, laboratori, truccabimbi, photo-set e dolcetto o scherzetto durante l’accoglienza del pubblico per una serata di paura e divertimento indimenticabile!

LITTLE CIRCUS OF FEARS

Artemakìa

Ideazione e regia Olivia Ferraris

Interpreti Olivia Ferraris e Chapitombolo

Le paure sono le nostre più grandi nemiche… cosa succederebbe se le affrontassimo trasformandole in sublimi acrobazie? Uno spettacolo di circo-teatro in cui si raccontano storie ed emozioni con un pizzico di umorismo e comicità.

Sala grande per tutti

Domenica 3 novembre ore 16.30

PIGIAMI

Di Nino D’Introna, Graziano Melano, Giacomo Ravicchio

Regia Nino D’Introna, Giacomo Ravicchio

Con Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci

Scene e costumi François Chanal

Tecnico audio e luci Agostino Nardella

Di e con Luca Domenicali e Danilo Maggio

Dopo 36 anni e oltre 2000 repliche in giro per il mondo, PIGIAMI prosegue la sua avventura con la medesima carica di energia scenica e innovazione teatrale, dimostrando a tutt’oggi di possedere un linguaggio sempre attuale di una rara freschezza e longevità, che ne fa un vero e proprio classico del teatro per i giovani.

Sala grande per tutti

Domenica 10 novembre, ore 16.30

CLASSICA FOR DUMMIES

Microband
Di e con Luca Domenicali e Danilo Maggio

Dopo un corteggiamento lungo quanto la sua strepitosa carriera, Microband decide infine di dedicare un intero spettacolo alla musica classica, e lo fa alla sua maniera, con irresistibili gag, magiche invenzioni, e quella vena di comica follia che tanto li ha fatti apprezzare dal pubblico dei teatri europei e dei più prestigiosi Festival internazionali.

Sala grande per tutti

Domenica 10 novembre, ore 16 e ore 17.30

STRIP

Compagnia Teatrale Stilema

Di e con Silvano Antonelli

Tecnico e Aiuto-fuoriscena Marco Bricco

Entra uno strano personaggio vestito in modo spropositato, quasi rigonfio di abiti. E’ trafelato, come al solito in ritardo. Deve fare una fotografia al pubblico… scatta. Mentre attende che la foto si sviluppi, gli cadono rovinosamente un mucchio di fotografie, fatte nel passato, che iniziano a interloquire con lui. Ne scaturisce così uno spettacolo che è un improbabile varietà sull’idea di memoria e il suo rapporto con l’infanzia, dai ricordi quotidiani più condivisi (la scuola) a quelli più intimi (il sonno), visto con gli occhi di un “immaginario” proprio del bambino.

Sala piccola dai 3 ai 10 anni 

Domenica 17 novembre, ore 16.30

LA BELLA E LA BESTIA

Il Baule Volante

Di Roberto Anglisani e Liliana Letterese

Con Liliana Letterese, Andrea Lugli

Drammaturgia del movimento Caterina Tavolini

Regia Roberto Anglisani

Menzione speciale al Premio Eolo Awards 2007
Premio della Critica al Festival “Luglio Bambino” di Campi Bisenzio (FI) 2006

Un mercante, padre di tre figlie, si smarrisce nel bosco, di ritorno da uno sfortunato viaggio d’affari. Trova rifugio nel palazzo della Bestia, un essere orribile, metà uomo e metà belva. Qui cerca di rubare una rosa e per questo la Bestia lo minaccia di morte. L’unica sua possibilità di salvezza è che sia una delle sue figlie a morire al suo posto. La più bella delle tre figlie accetta il sacrificio e si reca al palazzo. Ma andrà incontro ad un altro destino. Una storia che parla con delicatezza al nostro cuore per insegnarci a ricercare la bellezza delle cose e delle persone al di là delle apparenze.

Sala grande dai 6 anni

Domenica 17, 24 novembre, ore 16 e ore 17.30

CHI SEI?

Fondazione TRG Onlus

Di Bruna Pellegrini e Adriana Zamboni

Con Adriana Zamboni

Spazio scenico Lucio Diana

Cura del movimento Ornella Balestra

Sound Guglielmo Diana
Tecnico audio e luci Mattia Monti/ Marco Ferrero

Stoffe, nastri e tessuti si trasformano piano piano nel paesaggio dove giocano personaggi curiosi. Nascono vicende di amicizia e piccoli conflitti, gesti di esclusione ma anche di solidarietà. E’ storia di crescita, dove ci si fa forti delle relazioni per superare contrasti e paure.

Lo spettacolo offre ai bambini la possibilità di scoprire elementi e forme non strutturate, nuove combinazioni secondo la propria fantasia.

Lo spettacolo replica anche Mercoledì 20 novembre ore 17.30 in occasione della Giornata mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Seguirà una tavola rotonda condotta da Bruna Pellegrini, autrice insieme ad Adriana Zamboni dello spettacolo, esperta di teatro infanzia, creatrice del Nidevento, percorso ludico simbolico per piccoli attraverso il gioco teatrale, responsabile da anni dei laboratori dell’immaginario per gli educatori degli asili nido di Torino.

Sala piccola dai 2 ai 5 anni

Sabato 23 novembre, ore 16.30

L’ALBERO DEI REGALI

Fondazione TRG Onlus

Con Elena Campanella e Vincenzo Di Federico
Coordinamento artistico Graziano Melano

Un gioco teatrale interattivo che coinvolge i bambini presenti tra il pubblico, invitando alcuni di loro a partecipare alla situazione rappresentata dagli attori-narratori.
Tutto cominciò in un parco dove un bambino e una bambina, fratello e sorella, incontrarono un albero… che parlava! Dopo varie peripezie ed avventure la storia avrà, con l’aiuto del pubblico, un finale a sorpresa.

Sala piccola dai 5 anni 

Domenica 24 novembre, ore 16.30

ZANNA BIANCA della natura selvaggia

Associazione Inti con il sostegno della Residenza artistica di Novoli

Di Francesco Niccolini liberamente ispirato ai romanzi e alla vita avventurosa di Jack London
Regia Francesco Niccolini e Luigi D’Elia
Con Luigi D’Elia
Lupi e scene Luigi D’Elia
Questo è uno spettacolo che ha gli occhi di un lupo, da quando cucciolo per la prima volta scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita. Un racconto che morde, a volte corre veloce sulla neve, altre volte si raccoglie intorno al fuoco. Un omaggio selvaggio e passionale a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

Lo spettacolo ci fa rivivere in modo impareggiabile la grande epopea di Zanna Bianca, lupo coraggioso che alla fine sceglierà la sua vera natura di creatura, libera, non assoggettata ad alcun vincolo.

Sala grande dagli 8 anni

Sabato 30 novembre, ore 21 – domenica 1 dicembre, ore 16.30

CENERENTOLA Rossini all’Opera

Fondazione TRG Onlus in collaborazione con Unione Musicale Onlus

e con Cie Nino D’Introna

Di Pasquale Buonarota, Nino D’introna Alessandro Pisci
Musiche Gioachino Rossini

Adattamento musicale e al pianoforte Diego Mingolla

Con Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci, Mirjam Schiavello
Regia Nino D’Introna

Scene Lucio Diana

Costumi Roberta Vacchetta

Trasformazioni a cura di Studio Mutazioni/ Michele Guaschino
Creazione Luci Bruno Pochettino
Tecnico audio e luci Emanuele Vallinotti

Tre attori in una girandola di sensazioni, emozioni, narrazioni e trasformazioni ripercorrono le tappe principali della Cenerentola di Rossini che, pur mantenendo le tracce mitiche di tutte le Cenerentole, crea un universo particolare.

Lo spettacolo fa parte del progetto “Favole in Forma Sonata”. Un percorso di avvicinamento alla musica tramite il confronto tra le forme musicali classiche e le forme narrative teatrali.

Sala grande dai 5 anni

Domenica 8 dicembre, ore 16 e ore 17.30

LA PRIMA VOLTA CHE HO FATTO BÚ L’emozione, lo stupore, l’incanto delle prime volte
Onda Teatro
in coproduzione con Zerogrammi
Di Francesca Guglielmino e Bobo Nigrone
Con Giulia Rabozzi e Ester Fogliano
Regia Bobo Nigrone
Consulenza coreografica Stefano Mazzotta
Disegno luci Sara Brigatti
Un gioco a due, di rincorse e corrispondenze, domande e risate, versi e smorfie, alla ricerca dei ricordi perduti e ritrovati. ll racconto danzato è la presa di coscienza delle esperienze vissute e la possibilità di dare loro un significato che riempie di senso la nostra vita fin da bambini.
Sala piccola dai 3 ai 5 anni 

Sabato 14 dicembre, ore 16

Fuori abbonamento

CASA BEEETHOVEN

Il laboratorio teatrale

Sala piccola dai 5 anni 

Sabato 14 dicembre, ore 21 – domenica 15 dicembre, ore 16.30

IN VIAGGIO CON IL PICCOLO PRINCIPE

Fondazione TRG Onlus

Regia Luigina Dagostino
Con Claudio Dughera, Claudia Martore, Michele Puleio
Scenografia Claudia Martore
Costumi Monica Di Pasqua
Creazione luci Agostino Nardella
In collaborazione con Fondazione Bottari Lattes nell’ambito del progetto Vivolibro – Il Piccolo Principe, Monforte d’Alba (CN)

Lo spettacolo vuole essere un omaggio a un libro intramontabile che si è meritato il titolo di “classico per l’infanzia”. Non solo, ci incoraggia a fare qualcosa che non è sempre facile: vedere con il cuore, sentire, non fermarsi alle apparenze. Parla con semplicità di cose grandi e anche difficili. Il pubblico viaggerà insieme agli attori tra i personaggi e le situazioni più emozionanti del mondo creato da Antoine De Saint-Exupèry. Sala grande dai 5 anni

Sabato 21 dicembre, ore 21

sELFIe natalizi!

Artemakìa

Ideazione e regia Milo Scotton
Interpreti Compagnia ArteMakìa: Milo Scotton, Valeria Quatrale, Aurora Morano, Emanuele Melani

Luci e audio Corrado Gallo

Babbo Natale riposa per prepararsi alla notte più lunga dell’anno. Gli ELFI si adoperano per preparare la slitta, ma pasticcioni come sempre rovesciano tutti i regali. Spuntano occhiali da sole, pinne, boa di piume, cappelli colorati… e così parte la sfida: la sfilata di moda più improbabile dell’anno tra acrobazie e merletti!

Riuscirà Babbo Natale a rimettere tutti in riga?

Sala grande per tutti 

Giovedì 26 dicembre ore 15.30 e ore 18 – Venerdì 27 dicembre ore 17 e ore 21 – Sabato 28 dicembre ore 17 e ore 21 – Domenica 29 dicembre ore 15.30 e ore 18 – Lunedì 30 dicembre ore 17.00 – Mercoledì 1 gennaio ore 17 – Venerdì 3 gennaio ore 17 e ore 21 – Sabato 4 gennaio ore 17 e ore 21 –-  Domenica 5 gennaio ore 15.30 e ore 18 – Lunedì 6 gennaio ore 15.30

Fuori abbonamento

SUPER FANTASY MAGIC SHOW

Circolo Amici della Magia
Produzione Muvix Europa

Di e con Marco Aimone, Beppe Brondino e Madame Zorà, Corrado Gerbaudo, Rafael Voltan

Gli Artisti del Circolo della Magia di Torino daranno vita ad uno spettacolo unico, dinamico e magico, adatto a tutta la famiglia. Meraviglia, sorpresa e divertimento per trascorrere una serata di grande spettacolo tra realtà e illusione, in un universo onirico guidati da personaggi magici quali il poliedrico Giullare, Arturo il clown, Rafael il Ventriloquo, la sensitiva Madame Zorà e il tenebroso Mr. Brondino esperto nella sand art, l’arte di creare suggestive immagini con la sabbia.

Sala grande per tutti 

Giovedì 26 e venerdì 27 dicembre, ore 16.30

LA MIA VERA STORIA DI NATALE

La Bottega Teatrale

Scritto e diretto da Giuseppe Cardascio.
Con Salvatore Varvaro e Giuseppe Cardascio

Due generazioni a confronto, il nonno e il suo nipotino, raccontano con qualche ingenua e genuina inesattezza la storia più antica del mondo. Al di là delle religioni, al di là delle superstizioni, al di là delle differenze. L’unica diversità è la distanza generazionale tra il nonno che racconta e il nipotino che ascolta.

Sala piccola per tutti  

Sabato 28 dicembre, ore 16.30

GIANDUJA MEDICO DI MATRIMONI

Marionette Grilli

Di e con Marco Grilli

E’ la prima avventura con protagonista Gianduja burattino, creata dalle fantasiose menti (e mani) di Gian Battista Sales e Gioacchino Bellone nel lontano 1808. Lo spettacolo affianca al classico teatro dei burattini la performances d’attore per narrare la storia del burattino più famoso del Piemonte e far conoscere anche alle nuove generazioni questo personaggio simbolo della cultura popolare.

Sala piccola per tutti

Domenica 29 dicembre, ore 16.30

GIANDUJA MEDICO DI MATRIMONI DIECI ANNI DOPO

Marionette Grilli

Di e con Marco Grilli

I personaggi della commedia sono gli stessi de “IL MEDICO DI MATRIMONI” ultima produzione di Marco Grilli datata 2008.  Stessi personaggi, stessi ruoli, ma sono passati 10 anni, e qualcosa in quella casa è cambiato…

Sala piccola per tutti  

Martedì 31 dicembre ore 21.30

Fuori abbonamento

FESTEGGIA il CAPODANNO alla CASA DEL TEATRO
Una festa teatrale per tutti gli adulti, bambini e ragazzi che vogliono brindare insieme al nuovo anno

SUPER FANTASY MAGIC SHOW

Circolo Amici della Magia
Produzione Muvix Europa

Il fascino della Magia e del Varietà non hanno età, basta lasciarsi andare alla fantasia!
Gli Artisti del Circolo della Magia di Torino, la più importante realtà magica italiana, daranno vita ad uno spettacolo unico, dinamico e magico, adatto ai giovani spettatori così come a quelli adulti che non hanno perso la voglia di lasciarsi stupire ed incantare.

I personaggi magici quali il poliedrico Giullare, Arturo il clown, Rafael il Ventriloquo, la sensitiva Madame Zorà e il tenebroso Mr. Brondino esperto nella sand art, l’arte di creare suggestive immagini con la sabbia, vi accompagneranno in un’atmosfera da sogno, fino al nuovo anno

Brindisi di mezzanotte accompagnato da un buffet adatto a tutti… e la festa continua!

Sala grande per tutti  

Sabato 11 gennaio, ore 21

MATTIA E IL NONNO

Factory compagnia transadriatica/ Fondazione Sipario Toscana 

In collaborazione con Nasca Teatri di Terra

Di Roberto Piumini

Con Ippolito Chiarello

Adattamento e regia Tonio De Nitto

Uno straordinario racconto, scritto con dolcezza e grande onirismo, ci insegna, con gli occhi innocenti di un bambino e la saggezza di un nonno, a vivere la perdita come trasformazione e a comprendere il ciclo della vita. Lo spettacolo è un farmaco, uno di quelli che noi adulti, avremmo dovuto avere la fortuna di conoscere da piccoli per imparare a recepire la separazione come un viaggio che non fa più paura.

Sala piccola dagli 8 anni 

Domenica 12 gennaio, ore 16.30

I MUSICANTI DI BREMA

Teatro per Davvero

Di Marco Cantori

Con Marco Cantori e Giacomo Fantoni

Musiche Diego Gavioli, Marco Cantori e Giacomo Fantoni
Scenografie Nives Storci

I protagonisti di questa favola sono un asino zoppo, un cane sdentato, un gatto senz’unghie e un gallo con un’ala rotta che, rifiutati dai padroni per via dei loro “difetti”, decidono di partire per la città di Brema dove vogliono farsi assumere dall’orchestra musicale cittadina. Si tratta sicuramente di un’ambizione quanto meno insolita per degli animali, ma essa permetterà loro d’incontrare un destino fatto di coraggio, aiuto reciproco e comprensione.

Sala grande dai 3 ai 7 anni
Sabato 18 gennaio, ore 16

Fuori abbonamento

CASA BEEETHOVEN

Il laboratorio teatrale

Sala piccola dai 5 anni

Domenica 19 gennaio, ore 16 e ore 17.30

LA PIRAMIDE INVISIBILE

Alla Scoperta dell’Antico Egitto
Fondazione TRG Onlus

Tratto da “Viaggio nel Tempo tra gli Antichi Egizi”, testo di Sofia Gallo, mappa di Sandro Natalini, collana LeMilleeunaMappa, EDT, Torino.
Di e con Francesco Giorda

Una grande mappa interattiva, 51 carte-gioco e un bizzarro e divertente archeologo per non perdere la bussola e scoprire una delle più grandi civiltà della storia.

Un insolito viaggio nel tempo tornando indietro di 5000 anni: percorrendo le sponde del Nilo scopriremo verità storiche e una civiltà inaspettatamente simile alla nostra in quanto ad abitudini e stili di vita!

Sala piccola dai 5 anni 

Domenica 19 gennaio, ore 16.30

LO SCHIACCIANOCI

Compagnia EgriBiancoDanza

Ideazione e coreografia Raphael Bianco

Luci Enzo Galia

Spettacolo della stagione IPUNTIDANZA 2019/2020

Percezione della realtà e fantasie oniriche dell’infanzia per scoprire la profondità di un balletto che nasconde sorprendenti verità sull’animo ludico, incantato e tormentato del bambino.
Una rivisitazione contemporanea del capolavoro del grande compositore Cajkovskij

Sala grande 

Domenica 26 gennaio, ore 16 e ore 17.30

UN ELEFANTE SI DONDOLAVA…

La Baracca – Testoni Ragazzi

Di e con Roberto Frabetti/Gianluigi Marra e Lorenzo Monti

Regia Valeria Frabetti

Oggetti e scenografie Vanni Braga

Un elefante si dondolava sopra al filo di una ragnatela e trovando la cosa interessante andò a chiamare un altro elefante…
Se un elefante può dondolarsi sopra al filo di una ragnatela, allora tutto può diventare possibile.
Una storia piena di cose possibili e impossibili, di cose impossibili che diventano possibili, come accade nei sogni. È la storia di un sogno dove la città si trasforma e il cielo si riempie di palloncini, mentre appare la luna.

Sala piccola da 1 a 4 anni

Domenica 26 gennaio, ore 16.30

AMICI PER LA PELLE

Teatro del Buratto

Di Emanuele Adrovandi e Jessica Montanari

Con Mila Boeri e David Remondini

Regia Renata Coluccini

Movimenti scenici Micaela Sapienza

Luci Marco Zennaro

Un racconto di amicizia e tradimento, di scoperta di se stessi e dell’altro che mette al centro il rispetto reciproco e dell’ambiente. Una fiaba moderna in cui vengo narrate le avventure di Zeno, un ragazzo che si sente solo e per esigenze di lavoro si traveste da asino, e di Molly un’asina vera, un’asina intelligentissima. Molly e Zeno sono diversi, ma accomunati dal sentirsi spesso emarginati, diversi rispetto al loro ambiente.

Un giorno, entrambi in fuga, si incontrano. Lui se ne va da un luogo che l’ha deluso, lei scappa da una prigionia. Il loro incontro cambierà la vita ad entrambi.

Sala grande dai 6 anni

Domenica 2 febbraio, ore 16 e ore 17.30

CASCA IL MONDO CASCA LA TERRA

La ballata dei contrari

Oltreilponte Teatro

Liberamente ispirato a: “La sarta Drusilla e la rivoluzione dei tiepidi” di Valentina Diana

Drammaturgia Gianfranco Di Chiara, Beppe Rizzo

Musiche e canzoni Beppe Rizzo

Sguardo esterno Giorgia Cerruti

Con Beppe Rizzo

Un narratore, accompagnandosi con la sua chitarra, canta la storia di due villaggi che si osservano da posizioni opposte e contrarie. Uno in alto, in cima a una montagna, dove vive Malatesta, un bambino un po’ solitario. L’altro in basso, ai piedi della montagna, dove vive Malaspina una bambina un po’ ribelle. E ci sono due re che comandano con inganni e prepotenze, convincendo gli abitanti ad accusarsi a vicenda per tutti i loro mali. Tra i due villaggi scoppia così la guerra, che terminerà solo grazie al coraggio dei due bambini, che scoprono le menzogne dei re e mostrano agli abitanti come costruire un nuovo villaggio tutti insieme, dove vivere in pace.

Sala piccola dai 6 anni

Domenica 2 febbraio, ore 16.30

Un progetto dedicato a Ludwig Van Beethoven (1770-1827) nel 250° anniversario della nascita

VA, VA, VA, VAN BEETHOVEN Favola in forma di Tema e variazioni

Fondazione TRG Onlus/Unione Musicale Onlus/Associazione Culturale Tzim Tzum

Di e con Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci, Diego Mingolla

Scene Alice Delorenzi

Costumi Monica Di Pasqua

Disegno luci Agostino Nardella

Tecnico audio e luci Emanuele Vallinotti

Lo spettacolo racconta, in forma di ‘Tema con variazioni’, uno degli innumerevoli e avventurosi traslochi che il maestro Beethoven dovette organizzare durante il suo soggiorno a Vienna, cambiando più di 80 case in 35 anni! Lui, col suo carattere scontroso e il suo grande pianoforte sempre dietro, di casa in casa, borbottando e scrivendo musica immortale.

Lo spettacolo, durante il quale verrà eseguito dal vivo il Tema con variazioni e fuga su motivi dell’Eroica opera 35, fa parte del progetto Favole in forma sonata.

Sala grande dai 5 anni 

Sabato 8 febbraio, ore 16 e 17.30 – domenica 9 febbraio, ore 16 e 17.30

CUCÙ!

La Piccionaia

Testo e regia Ketti Grunchi

Con Aurora Candelli e Francesca Bellini

Scenografia e luci Yurji Pevere

“Cucù!” è una delle prime parole che diciamo ai bambini … La parola magica che significa…”ci sono”… “non ci sono più”… “ritorno!!!” Nel gioco si alternano l’emozione dell’assenza e la risata del ritorno. Ma cosa fa ridere i bambini molto piccoli?

Sala piccola da 1 a 5 anni

Domenica 9 febbraio, ore 16.30

AHIA!

Teatro Kismet

Drammaturgia e regia Damiano Nirchio

Pupazzi Raffaele Scarimboli

Con Lucia Zotti/Monica Contini e Raffaele Scarimboli
Una piccola anima proprio non ne vuole sapere di venire al mondo. L’Ufficio Nascite e il Signor Direttore le hanno provate tutte per convincerla, ma niente! Lo spettacolo affronta in modo poetico la paura di non farcela. E quel rifiuto, dei piccoli come dei grandi, di affrontare e attraversare tutto ciò che non è piacevole, facile, immediatamente ottenibile. Ma soprattutto racconta la gioia della Vita. Per scoprire che forse, proprio come nelle fiabe, senza quegli scomodi “Ahia!” non si può costruire nessuna felicità.

Sala grande dai 6 anni

Sabato 15 febbraio, ore 16

Fuori abbonamento

CASA BEEETHOVEN

Il laboratorio teatrale

Sala piccola dai 5 anni 

Sabato 15 febbraio, ore 21 – domenica 16 febbraio, ore 16.30

HANS E GRET

Fondazione TRG Onlus
scritto e diretto da Emma Dante

Con Manuela Boncaldo, Salvatore Cannova, Clara De Rose, Nunzia Lo Presti e Lorenzo Randazzo

Scene Carmine Maringola

Costumi Emma Dante

Luci Cristian Zucaro

Assistente alla regia Claudio Zappalà

Tecnico audio e luci Agostino Nardella

Una favola tremenda sulla miseria, una riflessione spietata sulla sopravvivenza a scapito dei più deboli. Ma Hans e Gret non si arrendono, con allegria superano gli ostacoli e con la fantasia riempiono i piatti per nutrirsi quotidianamente e riuscire ad andare avanti.

Una favola di Emma Dante, autrice e regista palermitana tra i migliori talenti della scena contemporanea, che esplora il tema della famiglia e dell’emarginazione attraverso una poetica di tensione e follia, nella quale non manca una punta di umorismo.

Sala grande dai 5 anni 

Domenica 23 febbraio, ore 16.30

Fuori abbonamento

Giochi, laboratori, trucca-bimbi, photo-set e una cascata di coriandoli vi faranno trascorrere un’indimenticabile festa in cui il pubblico sarà il protagonista.

IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI

Artemakìa

Ideazione e regia Milo Scotton
Interpreti Compagnia ArteMakìa: Milo Scotton, Valeria Quatrale, Aurora Morano, Emanuele Melani

Luci e audio Corrado Gallo

Una parata di animali ironici si presta al circo contemporaneo, tra salti e acrobazie scopriremo che in Natura ognuno ha il suo posto, anche l’uomo!

Sala grande per tutti

Domenica 1 marzo, ore 16 e 17.30

RANOCCHIO

Teatro Gioco Vita

Dall’opera di Max Velthuijs

Con Deniz Azhar Azari, Tiziano Ferrari

Adattamento teatrale Nicola Lusuardi, Fabrizio Montecchi

Regia Fabrizio Montecchi

Scene Nicoletta Garioni

Sagome Federica Ferrari (tratte dai disegni di Max Velthuijs)

Ranocchio guarda il mondo con gli occhi sempre aperti, anzi, spalancati. Tutto intorno a sé lo sorprende, lo riempie di stupore, lo incuriosisce. Ranocchio ha tanti amici: Anatra, Porcellino, Lepre, e Topo. Insieme affrontano le grandi domande e i piccoli drammi di ogni giorno. A tutti questi dilemmi esistenziali Ranocchio e i suoi amici riescono sempre a trovare una risposta positiva.

Sala piccola dai 2 ai 5 anni 

Domenica 1 marzo, ore 16.30

LA STORIA DI PIERINO E IL LUPO

Tib Teatro

Da Pierino e il Lupo di Sergej Prokofiev.

Drammaturgia e regia Daniela Nicosia
Con Massimiliano Di Corato e Caterina Pilon

Coreografie Clara Libertini

Mediata dalla figura di un cantastorie, l’opera Pierino e il Lupo di Sergej Prokofiev viene contestualizzata in una realtà di emigrazione. Pierino, bambino “solo” in un paese popolato da soli vecchi ha come “amici del cuore”: l’uccellino, l’anitra e il gatto. Una grande fame accomuna Pierino, gli abitanti di quel paese e il lupo che per mangiare, proprio come loro, deve “migrare” … Ma i lupi a questo mondo sono tanti e hanno tanti volti, bisogna imparare a riconoscerli e a difendersi…

Sala grande dai 4 anni

Domenica 8 marzo, ore 16.30                                                                    

STORIA DEL PRINCIPE ALLA RICERCA DELLA VERITÀ

Fontemaggiore

Con Emanuela Faraglia, Nicol Martini, Giancarlo Vulpes

Regia Enrico De Meo

Aiuto regia Benedetta Rocchi

Un giovane principe viene catapultato, suo malgrado, alla ricerca della Verità; durante il viaggio scopre che sono in molti quelli che la cercano, ma pochi quelli che hanno la forza e la costanza di trovarla.
Un susseguirsi di prove porteranno il giovane faccia a faccia con la Verità.
Ma sarà la vera Verità?

Sala grande dai 5 anni 

Sabato 14 e 21 marzo, ore 21 – domenica 15 e 22 marzo, ore 16.30

MASKERRANDO per finta, per gioco, per mare

Fondazione TRG Onlus /Cie Nino D’Introna (Lyon France)

Testo Paola Mastrocola
Regia e concezione visiva Nino D’Introna
Con Giorgia Goldini, Irene Ivaldi, Graziano Melano

Creazione Luci Bruno Pochettino

Tecnico audio e luci Marco Ferrero

In un luogo fuori dal Mondo e fuori dal Tempo, abitano delle grandi e meravigliose Maschere. Sono arrivate da tutti i Paesi della Terra e, per un tempo lunghissimo, sono rimaste in attesa d’esser prese e usate per un Grande Spettacolo. Il Magazziniere, che le ha custodite con cura e con amore, ora sta aspettando il camion che tra poco arriverà per portarle a destinazione.

A un certo punto entrano nel Magazzino una donna e una ragazzina, piombano lì dentro per sbaglio, un’irruzione imprevista della vita, l’inatteso, la sorpresa. Sarà così che il Teatro unirà il destino dei tre personaggi in un modo divertente e imprevedibile.

Sala grande dai 6 anni

Domenica 22 marzo, ore 16 e 17.30

LE AVVENTURE DI PULCINO

Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata

Regia Francesco Mattioni
Con Lucia Palozzi

Musiche originali Simone Guerro, Nicola Paccagnani

Tutto inizia in una bottega molto particolare dove vive Gelsomina che di mestiere fa l’aggiusta cose. Un bel giorno arriva nella sua bottega una vecchia valigia con dentro un pulcino di stoffa che, appena riparato, inizia a vivere una nuova vita. Pulcino è in cerca di una mamma, perché si sa che la prima cosa che cerca un cucciolo è la mamma!

Spettacolo è realizzato con oggetti di recupero, pupazzi mossi su di un grande tavolo ed è arricchito da musiche originali e canzoni cantate dal vivo.

Sala piccola dai 3 ai 7 anni 

Domenica 29 marzo, ore 16

I CANTI DELL’ALBERO

Controluce Teatro d’Ombre

in collaborazione con la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus

su musica di Maurice Ravel

Ideazione, messinscena e regia Cora De Maria, Alberto Jona, Jenaro Meléndrez Chas

Drammaturgia e testi Guia Risari

Supervisione musicale Caterina Vivarelli

Elementi scenografici Alice Delorenzi

Disegno luci Simona Gallo/Sara Brigatti

Con Alice De Bacco, Pierre Jacquemin

Uno spettacolo di ombre e di figura sulla geografia dell’immaginazione che prende spunto dalle suggestioni nate da Miroirs e Ma mère l”Oye, piccolo gioiello pianistico di Maurice Ravel. E’ la storia di due giovani che si ritrovano nel bosco dell’infanzia grazie alla musica. È lei a consentir loro di assistere a narrazioni incantate che li trasportano nel mondo delle fiabe, è lei a creare variazioni inaspettate nelle trame e a regalare emozioni, esperienze, confronto con l’altro e col sé più profondo.

Sala piccola dai 5 anni

Domenica 29 marzo, ore 16.30

DI SEGNO IN SEGNO

Giallo Mare Minimal Teatro

Ideazione e progetto drammaturgico Vania Pucci
Luci, scelte musicali e collaborazione all’allestimento Lucio Diana

Con: Vania Pucci, Adriana Zamboni

Tutto inizia da una finestra che si apre per la prima volta di notte.
E’ il pretesto per cercare di gettare uno sguardo sul mondo, E allora si cerca di capire, di “spiegare” questo mondo fin dalla sua nascita, da quando era piccolo “tanto da stare in una mano”
Una lavagna luminosa aiuta l’ attrice a raccontare questi grandi “fatti”.

Sala grande per tutti 

Sabato 4 aprile, ore 21 – domenica 5 aprile, ore 16.30

PETER PAN

ovvero l’isola dei bambini sperduti

Fondazione TRG Onlus
Drammaturgia Giorgio Scaramuzzino, Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci

Regia Giorgio Scaramuzzino

Con Celeste Gugliandolo, Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci

Musiche originali Paolo Silvestri

Scene e costumi Lorenza Gioberti

Luci Aldo Mantovani

Tecnico audio e luci Agostino Nardella

Peter Pan è un classico, perché affronta aspetti della condizione umana che non conoscono età e periodi storici ed è capace di suggerirci, ancora oggi, nuove riflessioni: in che misura un adulto deve abbandonare il bambino che è in lui? La capacità di immaginare, che ha il suo picco proprio nell’infanzia, è fondamentale per l’essere umano; in un mondo bombardato da immagini, paradossalmente diventa sempre più difficile sviluppare questa attitudine. Peter Pan ci è sembrato un ottimo pretesto per ribadire il fatto che il sogno e l’immaginario infantile non devono mai spegnersi, anche quando inevitabilmente il nostro corpo affronta l’età adulta.

Sala grande dai 5 anni

Biglietteria Casa del Teatro di Torino

CASA del TEATRO RAGAZZI e GIOVANI
c.so Galileo Ferraris, 266 – 10134 Torino
tel. 011/19740280 – biglietteria@casateatroragazzi.it – www.casateatroragazzi.it
Orario di biglietteria:
dal lunedì venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 – dalle ore 14.00 alle ore 18.00
sabato e domenica dalle ore 15.00 alle ore 19.00
ACQUISTO ON LINE
Sul sito casateatroragazzi.it
BIGLIETTI:
Intero € 13
Ridotto € 11 (over 65, abbonati stagione 2018/2019, associazioni e CRAL convenzionati)
Ridotto giovani € 8 (dai 14 ai 25 anni)
Ridotto ragazzi € 7 (under 14)
FUORI ABBONAMENTO
Halloween e Carnevale
Intero € 20 – Ridotto € 18 (under 14, abbonati stagione 2018/2019)
Capodanno in famiglia
Intero € 50 – Ridotto € 25 (under 14)
The Magic Brothers
Intero € 18 – Ridotto € 12 (under 14, soci Circolo Amici della Magia, Abbonati stagione 2018/2019)
Posti a sedere numerati solo per gli spettacoli in Sala Grande
PREVENDITA BIGLIETTI
I biglietti per i singoli spettacoli possono essere acquistati negli orari di biglietteria a partire da
sabato 29 settembre, in qualsiasi momento della stagione.
PRENOTAZIONI TELEFONICHE
Dal lunedì della settimana di spettacolo presso la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
esclusivamente al numero telefonico 011.19740280 negli orari di biglietteria.
La prenotazione telefonica è valida fino a 20 minuti prima dell’orario di inizio: dopo tale termine
i biglietti saranno posti in vendita agli altri spettatori.

Come arrivare alla Casa del Teatro Ragazzi, Torino

Spettacoli Teatri Torino


Barbara Donadoni[ratemypost-result][ratemypost]

Se vuoi rimanere aggiornato su Casa del Teatro Torino: la stagione 2019/2020 iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*