Annagaia Marchioro in “Fame Mia” al Teatro Leonardo MTM di Milano

Arriva alle MTM Teatro Leonardo di Milano, dall’8 all’11 novembre, “Fame Mia” con Annagaia Marchioro, spettacolo vincitore del premio “l’Alba che verrà” 2016, Premio “giovani realtà del teatro” 2015 Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine, per la regia di Serena Sinigaglia.

Annagaia Marchioro, FAME MIA ©Serena SerraniAnnagaia Marchioro, FAME MIA ©Serena Serrani

Fame mia” è uno spettacolo comico e poetico che parla di cioccolato e di desideri, di cibo e di ossessioni, di accettazione e di denutrizioni. È liberamente tratto da un romanzo di Amélie Nothomb, da cui ruba i momenti più alti e la crudele ironia, sfocandone i contorni fino a farlo aderire a un’altra storia, quella dell’autrice attrice che la interpreta.

Un percorso di formazione, dall’infanzia all’età adulta alla ricerca di sé, una strada piena di curve e di salite ma anche di prati su cui riposare. Dedicato a tutte quelle persone che non si sentono abbastanza belle, che non si sentono abbastanza amate, che non credono di bastarsi per essere felici. Uno spettacolo un po’ per tutti: chi è senza peccato, scagli la prima pietra.

“La storia di una donna che aveva fame, che aveva così tanta fame, da smettere di mangiare. Quella donna ero io ed era anche Amélie Nothomb, e i tanti Giada, Marika, Riccardo e altri infiniti nomi. La fame è un paesaggio che ci accomuna tutti. Belli, brutti, storti, compiuti o incompiuti. La fame è un sentimento universale. La fame, ovviamente, non è solo di cibo, ma di amore, di vita, di storie, di riconoscimento“.

Annagaia Marchioro è una vera rivelazione tra le attrici brillanti. Da sola o con “Le Brugole” (Annagaia Marchioro e Roberta De Stefano) Annagaia riesce sempre a far sorridere e, al contempo, a far riflettere. Il tutto con freschezza e talento, senza mai scadere nei banali luoghi comuni. I testi di Annagaia non sono mai imbrigliati, sempre attuali e puntuali come, per esempio, “La Metafisica dell’Amore”, un altro spettacolo brillante e pungente.

Annagaia Marchioro con l’aiuto prezioso di Gabriele Scotti, scrive la sua storia di “affamata”. Ci racconta momenti comici, esilaranti e altri struggenti e drammatici. Vedremo l’infanzia felice e bulimica, la distruzione psichica e fisica dell’adolescenza, gli anni dell’anoressia e infine la guarigione, un nuovo equilibrio, precario e sbilenco, ma pur sempre equilibrio. “Picà a un ciodo, ma qua”, ripete spesso la sua nonna, “ Attaccata ad un chiodo ma qua”.

FAME MIA

Quasi una biografia

Liberamente ispirato a “Biografia della fame” di Amélie Nothomb (Voland edizioni)

di e con Annagaia Marchioro

in collaborazione con Gabriele Scotti

scene Maria Spazzi

costumi Erika Carretta

luci Roberta Faiolo

aiuto regia Daniela Arrigoni

un progetto in collaborazione con Paolo Scotti

regia Serena Sinigaglia

durata 75 minuti

da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16.30

Biglietti: Intero 25€ – Under26 – 16€ – Over65 – 12€ – Under12 – €10

Spettacolo inserito in abbonamento

Abbonamento: Arcobaleno – 6al Litta –  UNI 4al Litta – UNI 4al Leonardo – Carta Regalo – CONTENUTI ZERO VARIETA’ – Abbonamenti liberi a partire da €40.

BIGLIETTERIA MTM Manifatture Teatrali Milanesi

Tel. 02. 86454545 – biglietteria@mtmteatro.it

Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 20:00

from to
Teatro Teatro Milano
Teatro Leonardo da Vinci Via Andrea Maria Ampère, 1, 20131 Milano Mappa

Anna Bruno
Annagaia Marchioro - Foto Marina AlessiAnnagaia Marchioro - Foto Marina Alessi

Se vuoi rimanere aggiornato su Annagaia Marchioro in “Fame Mia” al Teatro Leonardo MTM di Milano iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*