Vasco in concerto a San Siro, Milano: viva la libertà, sotto la pioggia

Vasco in concerto a San Siro il 16 giugno ha inaugurato il suo Live Kom 2011, il tour estivo tanto atteso dai suoi fan. Sotto una pioggia che non ha scoraggiato nè il pubblico nè lo stesso Vasco, odi alla libertà, pezzi nuovi e incredibili canzoni ripescate dagli anni 80.

Vasco Rossi: concerto di MilanoTanta pioggia e tanta carica per il primo concerto di Vasco Rossi a San Siro ieri sera a Milano. La scaletta ha saputo accontentare sia i fan dell’ultima ora del Blasco che i suoi storici

Tanta pioggia e tanta carica per il primo concerto di Vasco Rossi a San Siro ieri sera a Milano. La scaletta ha saputo accontentare sia i fan dell’ultima ora del Blasco che i suoi storici sostenitori.
Se “Manifesto futurista della nuova umanità” e “Eh… già” hanno parlato dell’ultimo capitolo discografico, una “Giocala” datata 1983 ha mandato in estremo visibilio tutto San Siro.
E poi “Sei pazza di me”, “Vivere o Niente”, “Gli Spari Sopra”, “Delusa”, “Rock ‘N’ Roll Show”, “Non sei quella che eri”, “Non l’hai mica capito”, “L’Aquilone”, “Guarda dove vai”, “Vita Spericolata”, “Un senso”, “Albachiara”, “Siamo soli” ed altre ancora.
Al di là della performance musicale, tiratissima come al solito, Vasco Rossi ha dedicato qualche parola al tema della libertà, senza lesinare una frecciatina lanciata verso lo Stato e il Governo: “Vivere vuol dire anche rischiare, la vita non è garantita, neanche dal Governo con le sue leggi ipocrite che tolgono la libertà, che danno false sicurezze che non esistono. La libertà oggi va difesa a tutti i costi, anche sulla propria pelle. State attenti, perchè prima o poi la libertà ve la fottono, come con il casco obbligatorio, mentre per me lo Stato si deve occupare soprattutto di traffico e semafori e non di ciò che è giusto o sbagliato, morale o immorale, chiaro? Bene. Allora non vi fate fottere”.
Inutile sottolineare che su queste parole San Siro ha tributato a Vasco un boato di approvazione e un forte applauso.
Frecciatina simpaticamente elargita anche al comitato anti-rumore a San Siro: il Blasco ha esplicitamente chieste al suo pubblico di urlare, proprio per farsi sentire dal suddetto comitato; anche in questo i 65 mila fan accorsi da ogni parte d’Italia non hanno mancato l’appuntamento, sgolandosi ulteriormente sotto l’imponente palco sviluppato per lo più in verticale, con schermi led e luci in ogni direzione.
Due ore e mezza circa di show condotto “alla Vasco”: solo al termine del concerto la pioggia concede una tregue ma ormai il primo appuntamento è finito e non è andato affato male.

Punteggio: 7


Stefania Bochicchio[ratemypost-result][ratemypost]

Se vuoi rimanere aggiornato su Vasco in concerto a San Siro, Milano: viva la libertà, sotto la pioggia iscriviti alla nostra newsletter settimanale