Nathalie, recensione di In punta di piedi

In attesa di ascoltare un disco di Nathalie, gustiamoci questo Ep dal titolo In punta di piedi che farà da aperitivo ad un disco di inediti che uscirà prossimamente.

Album, In punta di piediAlbum, In punta di piedi

Anche se abbiamo avuto il piacere di ascoltare solo cinque pezzi, non ci sono dubbi: Nathalie ha una bella voce e un perfetto gusto nel coniugare eleganza e originalità.
In questo mini cd ci troviamo di fronte solo ad un inedito che scivola via dentro le orecchie dell’ascoltatore “In punta di piedi” , come il titolo.
Il sound è levigato e brillante, pianoforte e voce sono gli elementi che appaiono in primo piano, la canzone in questione possiede una vasta gamma d’umori e d’atmosfere senza perdere il filo che unisce tutto, quale  una bella voce duttile, ruvida e possente. 
Il fraseggio di In punta di piedi inizia lento, si percepisce un incedere triste nelle note che compongono il brano per poi sfociare in un debordante ritornello, dove il finale è un accavallarsi di effetti e suoni quasi gotici.
Erano pezzi di vetro, sparsi sul nostro cammino le nostre difese lasciate sospese.
Fluida acqua che scorre, i nodi miei già si sciolgono come neve d’estate ma ti guardo tornare su letti di spine”.
Un testo intenso e speziato dunque, accompagnato da una magnifica interpretazione. 
Voce calda, sottile e leggermente graffiata la vincitrice di X Factor 2010 Nathalie, ce la regala nel secondo pezzo della grandissima Tory Amos dal titolo Cornflake Girl, Nathalie, la canta in maniera egregia, mettendoci del suo e senza cadere in imitazioni riguardo l’originale.
Tu che sei parte di me, terza canzone del mini disco, è un brano musicale del cantante italiano Pacifico, una canzone cantata in collaborazione con la Nannini. Nathalie ripropone questo brano regalandoci un timbro eccezionale.
Fortissimo è la quarta traccia del mini album, l’artista in questo brano è asciutta, diretta e senza filtri.
Chiude questo breve lavoro il famoso brano di Mia Martini dal titolo Piccolo Uomo, qui si evince una Nathalie che rende suo il pezzo, riuscendo ad alternare  malinconia, felicità, mistero e rabbia di cui è intriso il testo.
In punta di piedi è un mini album ben suonato, ben composto, dove finisce l’esordio di Nathalie e comincia una promessa!

Punteggio: 7

Alba Cosentino

Se vuoi rimanere aggiornato su Nathalie, recensione di In punta di piedi iscriviti alla nostra newsletter settimanale