Gianna Nannini, recensione di GIANNADREAM – Solo i sogni sono veri

Nuovo album per Gianna Nannini dal titolo GIANNADREAM Solo i sogni sono veri: la grande e inimitabile cantante con questo disco inaugura un nuovo percorso artistico davvero incantevole.

GIANNADREAMhttps://www.fullsong.it/uploads/model_8/News/giannadream.jpg

Attimo è la prima traccia del disco, dalla melodia accattivante, con un testo non banale ma di grande intensità, dove il cinema diventa rock con Valeria Solarino che sveste i panni di attrice per duettare nel pezzo con la Nannini.
 
Sogno, secondo brano dell’album, è un pezzo delicato e raffinato, intriso di arrangiamenti dettagliati; gli strumenti sono sinuosi, perfettamente adagiati sul testo, esattamente come la voce della cantante sempre più decisa e unica.

Brani come Maledetto ciao e Bambolina rapiscono l’ascoltatore con l’energia vocale di una Nannini tenace e superba, come un’aquila reale che si appresta a catturare la sua preda.

Sogno per vivere, invece, è la quinta traccia del disco, dove le mani magiche dell’autore Pacifico tornano a scrivere per Gianna Nannini pezzi rari e unici.

Notevole la tessitura del brano Siamo nella merda, sesto pezzo, cantato dalla rocker con il rapper Fabri Fibra. Una canzone ariosa ed evocativa, ma al contempo dolce e melodica, con un ottimo arrangiamento elettrico di chitarre che pian piano entrano nel pezzo sovrapposte ad archi.

Percorrendo il sentiero tracciato dei dieci pezzi inediti di GIANNADREAM-Solo i sogni sono veri troviamo momenti dal ritmo maggiormente sostenuto e venati di sfumature rockeggianti come Scossa magica, Le ragazze e Ologramma, precisamente settima, ottava e nona traccia del disco.
Anche in questo caso le canzoni sono scritte dal mago della penna Pacifico; si alternano testi che narrano di vita e di amore – o forse semplicemente di amore per la vita – e la cornice musicale contribuisce in maniera corposa alla riuscita dei brani.

Gli ingredienti in GIANNADREAM ci sono tutti: ottima capacità interpretativa tendente alla perfezione melodica e capace di indulgere in irresistibili malizie; la voce della sacerdotessa del rock Gianna Nannini emoziona e penetra gli animi di chi la sta ascoltando.

Questo disco è una conferma tangibile di bravura, quella di Gianna Nannini, che con il suo GIANNADREAM Solo i sogni sono veri colpisce nel segno dimostrando ancora una volta al suo pubblico di essere una Meravigliosa Creatura.

Punteggio: 10


Alba Cosentino[ratemypost-result][ratemypost]

Se vuoi rimanere aggiornato su Gianna Nannini, recensione di GIANNADREAM – Solo i sogni sono veri iscriviti alla nostra newsletter settimanale