FBZ: il nuovo disco è “Amore Guerra”

Diceva il saggio: Fate l’Amore e non fate la Guerra.

FBZFBZ

Ascoltando la follia colorata di Fabrizio Tundo mi viene da pensare a quanta guerra interiore ci sia dietro la semplicità stilistica di questo nuovo disco che FBZ intitola “Amore Guerra”.
Filastrocche e ballate sottili, giochi di parole e notturne visioni. Un disco di 10 inediti che si aprono con il singolo di lancio “S’i’ fosse foco” – unico brano in cui troviamo un testo non suo ma dell’illustre e fu Cecco Angiolieri.
E la successiva “Leopardi e la luna” che segna un timidissimo filo conduttore tra la terra di FBZ e la visionarie di un Sakamoto (per carità teniamo ben evidenti le metafore e le differenze), ci propone una bellissima canzone di riflessione notturna e che presenta i primi tratti “epici” e favoleggianti che ritroveremo poi nel disco nelle trame melodiche che seguiranno. E senza troppo aspettare, la successiva “Scacco matto” ci porta dritto a corte del re. E così via fino a consumare quel che resta della “follia” cantata in questo disco, ricco di fantasia e fantasmi, privato forse di quel brano e quell’ inciso che fa la differenza e la sostanza.
E se il disco si apre con un pop/rock d’autore su trame poetiche non sue, allora si chiuderà – in modo poco prevedibile – con uno stornello cantilenante in cui sono i significati a giocare prima ancora delle parole. In sostanza, se il disco si apre con un sentore siciliano di nuova canzone d’autore come ce ne sono tante, si chiude con un sapore moderno di un “Tricarico” originale e ricco di ispirazione.


Alba Cosentino[ratemypost-result][ratemypost]

Se vuoi rimanere aggiornato su FBZ: il nuovo disco è “Amore Guerra” iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*