Donatella Rettore, recensione di The Best of the Beast

Grande album per una delle regine adrenaliniche della musica italiana Donatella Rettore dal titolo:The best of the Beast.

Album RettoreSe dovessi sintetizzare la mia vita, in un condensato di questi due cd tra tante canzoni che mi hanno fatto ridere, sognare o divertire, figurerebbe senza dubbio la frizzante Miss Rettore.Tanti successi, tante sorprese, in

Se dovessi sintetizzare la mia vita, in un condensato di questi due cd tra tante canzoni che mi hanno fatto ridere, sognare o divertire, figurerebbe senza dubbio la frizzante Miss Rettore.
Tanti successi, tante sorprese, in questo disco, tante emozioni nei generi proposti e rinnovati per renderli ancora più elettrici e frizzanti, il tutto nella piena misura, di una bellissima voce.
“Natale sottovoce” (feat Nottini Lemon) ha fatto da antipasto all’intero lavoro, ma questo cd è in primis un lavoro che evidenzia la forte e consolidata maturità artistica e creativa di una grande cantante.
21 le tracce, tantissima la quantità di brani composti ma anche e soprattutto per la qualità e la ricchezza dei percorsi musicali che hanno sempre distinto Donatella Rettore.
Fantasia, immaginazione, passione ma anche la vita più in generale, nel bene e nel male, con i suoi sogni ma anche le paure, la spiritualità ma anche il realismo e, perché no, l’analisi e la descrizione di diverse personalità e sentimenti.
Si passa da brani eccezionali come Splendido splendente, Estasi, Sangue del mio sangue, a icone come Kobra, Io ho te, a Di notte Specialmente, Donatella, Lamette Katana, tanto per citarne alcune.
Riff taglienti come una lama anche nei pezzi “Chi tocca i fili muore”, “Adolescente”, “Ghepardo”, ma onestamente tutto l’album va ascoltato dall’inizio alla fine senza interruzioni.
La Rettore è assolutamente felice di zigzagare con questa vocalità davvero grintosa tra un brano e l’altro, ottima pure la collaborazione diNottini Lemon, che con la sua effervescenza rap rende tutto ancor più delizioso.
La cantante in questo disco ha saputo rinnovare in maniera perfetta tutti i suoi lavori, senza eccedere e rimanendo fedele alla carica pop che la distingue in mezzo la massa.
Insomma si apre un’altra dimensione con Miss Rettore e con il suo The Best of the Beast, quella dimensione che ti fa dimenticare i guai della routine quotidiana. Complimenti.

Punteggio: 9

Pubblicato in

Se vuoi rimanere aggiornato su Donatella Rettore, recensione di The Best of the Beast iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Informazioni su Anna Bruno367 Articoli
Giornalista professionista, già cronista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, è specializzata in viaggi, food, musica e tecnologie. Cofondatrice dell’agenzia di comunicazione e Digital PR FullPress Agency, è direttrice responsabile di FullTravel.it, magazine di viaggi e di “VerdeGusto”, oltre ad altri due magazine. E’ autrice di “Digital Travel” e “Digital Food” , rispettivamente quarto e quinto libro, per Flaccovio Editore. Digital Travel & Food Specialist, è consulente e docente in corsi di formazione ed è delegata del SUD e Isole dell’Italian Travel Press(ITP).