Dogma: il nuovo disco è “Sospesi”

Mondo pop e mondo commerciale assieme stretti in un unico abbraccio. Diciamo che questi sono confini da tracciare a fuoco e oltre i quali è assolutamente vietato andare. 

Album SospesiI Dogma fanno il loro esordio con un disco che si intitola “Sospesi” ed è una produzione di perfetta scuola italiana, da grandi hit radiofoniche che spolvera e accarezza cose già sentite come inevitabilmente si

I Dogma fanno il loro esordio con un disco che si intitola “Sospesi” ed è una produzione di perfetta scuola italiana, da grandi hit radiofoniche che spolvera e accarezza cose già sentite come inevitabilmente si finisce di fare quando si resta ligi e attenti al rispetto di certe metriche, certe soluzioni, certi suoni…ma soprattutto certe linee stilistiche. Quello dei Dogma è un concentrato di pop che ha evidenti venature rock, che a tratti si fa anche epico come nella opening track “Natura perversa”, ma che sostanzialmente resta in quel bellissimo sentore di orchestrazioni e liriche che corteggiano la parola cantata e ne fanno un tutt’uno ricco di gusto e di energia.
Un linguaggio certamente popolare, semplice e diretto, ma mai in alcun punto dell’ascolto troviamo scontate rime e banalissime costruzioni. Un suono potente che forse poteva esserlo di più rivelando l’italianità tutta della sua produzione.
Il rimando ai Modà è immediato oppure, all’opera orchestrale dei Pooh.
Insomma, avremmo di sicuro visto questo disco in mano a sapienti gusti “americani” invece che a normali maestranze del nostro paese. 

Punteggio: 7


Paolo Mosca

Se vuoi rimanere aggiornato su Dogma: il nuovo disco è “Sospesi” iscriviti alla nostra newsletter settimanale