The Voice of Italy 4: che noia, che barba, che barba, che noia!

The Voice of Italy 4 ieri sera ha preso il via cullando i telespettatori in una sorta di letargo e noia totale.

 

The Voice of Italyhttps://www.fullsong.it/uploads/model_8/the-voice-nuovi-coach.jpg

Immaginate di essere a una grigliata. L’aria è caldissima, siete ospiti a casa di amici per passare una giornata diversa. A un tratto, il profumo di carne alla griglia vi sovrasta, avete già l’acquolina in bocca, vi girate in direzione del barbecue e scoprite che tutto si è bruciato.
Ecco, la prima puntata di The Voice of Italy 4 andata in onda ieri sera puzzava, di tutto fumo e niente arrosto.

Sul palco tutto inizia con le note di “Hall of Fame” dove i quattro coach danno il massimo di sé, ma pochi secondi dopo inizia a calare un lungo letargo, svegliato solo a tratti dalla voce petulante di Dolcenera che esageratamente cerca di mettersi in mostra in maniera prepotente.

La serata scorre lenta, quattro poltrone con lo slogan “I want you”, quattro coach: Raffaella Carrà, Max Pezzali, Dolcenera ed Emis killa che tra audizioni e discorsi lunghissimi (in primis Dolcenera) hanno iniziato a scegliere i loro talenti. Solo la Carrà in modalità catatonica non riusciva a scegliere e per fine serata è stata l’unica ad avere nel suo team solo due voci.
Lo ammetto per me è stato un Dolcenera show riuscito malissimo.
Scorre il tempo e si esibisce un talento d’eccezione Gigi D’alessio, i coach ascoltano sempre di spalle l’esibizione, sarà lui? Non sarà lui? A schiacciare il pulsante però sono solo Pezzali e la Carrà…
Anche durante le blind si ha la sensazione che per pigiare il bottone l’uno aspettasse l’altro.
Durante la serata i più sommessi e simpatici si sono rivelati Max Pezzali ed Emis Killa, mentre l’icona Raffaella Carrà sembrava subire, lamentandosi quasi tutto il tempo, delle arringhe di Dolcenera, che, con l’intento di scaldare gli animi in platea e di stimolarne l’entusiasmo causava l’effetto contrario.
Da evidenziare anche le troppe suppliche dei giudici per portare a casa i cantanti che si esibivano, ho aspettato impaziente  che si mettessero in ginocchio, nulla da fare, peccato!
Il programma volge al termine ed io ringrazio Dio perché posso andare a dormire spossata da cotanto niente.
I team dei direttori tecnici  alla fine della serata iniziano a tracciarsi:
TeamKilla: Debora Cesti, Davide Ruda, Mariangela Corvino
TeamCarrà: Foxy Ladies, Samuel Pietrasanta
TeamPezzali: Kevin Pappano, Cristiano Carta, Aurora Lecis, Virna Marangoni
TeamDolcenera: Annamaria Castaldi, Giorgia Alò, Fabio De Vincente.
In conclusione: nel corso della conferenza stampa si era evidenziato che per il momento il talent show “The Voice” non aveva sfornato nessun talento, per quanto mi riguarda nemmeno ieri sera.
Confido nella prossima puntata. 

Se vuoi rimanere aggiornato su The Voice of Italy 4: che noia, che barba, che barba, che noia! iscriviti alla nostra newsletter settimanale