I SINGOLI ITALIANI PIU’ BELLI DELL’AUTUNNO 2017 SECONDO FULLSONG

Con le feste natalizie alle porte, ci accingiamo a terminare l’ultima stagione dell’anno facendo il punto della situazione dell’attuale panorama musicale italiano.

SINGOLISINGOLI

Questo autunno, musicalmente parlando, ci ha regalato il ritorno di alcuni artisti che da tempo mancavano sulle scene e tante belle canzoni che vi elenchiamo in ordine rigorosamente alfabetico.

AMARANTO – ANIA CECILIA

“Amaranto” è qualcosa di più di una semplice canzone, è una vera e propria poesia che all’ascolto sa evocare delle immagini suggestive in cui chiunque può immedesimarsi.
Non a caso questa canzone, scritta come sempre dalla penna sensibile di Ania Cecilia, che dal 2006 ad oggi ci ha regalato un repertorio musicale di rara bellezza come pochi sanno fare, è tratta dal suo primo omonimo romanzo che vale davvero la pena leggere.
“Che la vita mi perdoni le volte che l’ho vissuta troppo seriamente, l’importanza di voler bene si misura con l’allegria.”

CADONO SAPONETTE – ROMINA FALCONI

La Lady Gaga italiana Romina Falconi inaugura la sua nuova era discografica con un brano ironico e astuto.
La cantautrice, più politicamente scorretta d’Italia, si destreggia anche qui con i doppi sensi in maniera intelligente.
Geniale anche la cura promozionale riservata al singolo: dai cartelli stradali di pericolo “caduta saponette” appesi per le vie di Milano fino a delle vere e proprie saponette preconfezionate e vendute nel suo stand al Lucca Comics and Games.

DIAMANTI – MICHELE BRAVI

“Diamanti” è brano pop elettronico dalle atmosfere cupe e dark che svela un lato di Michele Bravi inaspettato che conferma le sue capacità interpretative e l’abilità di passare da canzoni melodiche e più vicine alla tradizione italiana ad arrangiamenti moderni che strizzano l’occhio alla musica internazionale.

DIREZIONE LA VITA – ANNALISA

Annalisa ha deciso di rimanere sugli stessi passi già intrapresi con il precedente disco pop elettronico “Se avessi un cuore”.
Il brano in questione, scritto tra gli altri da Raige, è una di quelle canzoni che ti entra subito in testa.

ERRORI DI FELICITA’ – ROBERTO CASALINO

Dopo essersi messo al servizio di tanti interpreti della musica italiana firmando tanti successi. finalmente Roberto Casalino si è messo in gioco in prima persona.
Il risultato è una canzone squisitamente pop che lascia ben sperare per l’uscita del suo album prevista per il 12 Gennaio che prende lo stesso titolo del singolo.
“Io lascio andare via le cose migliori come fossero errori di felicità”.

EVA – ADRIANO CELENTANO feat. MINA

Loro non hanno bisogno di presentazioni e questa canzone ha tutti gli ingredienti per trasformarsi in un altro grande classico della musica italiana e delle loro carriere.

FIORI SUI BALCONI – FEDERICA ABBATE

Se il suo nome vi dice poco o niente, di certo non vi lasceranno indifferenti solamente alcuni dei titoli delle canzoni che ha scritto per altri, tutte hit ricoperte di certificazioni.
Ora però Federica Abbate ha deciso, parallelamente alla carriera di autrice, di metterci la sua voce e lo fa con un inno generazionale catchy dedicato a tutti quelli che per un motivo o per un altro, si sentono dei “pesci fuor d’acqua” rispetto la massa di persone.
Per gli amanti delle ballate strappalacrime vi segnaliamo che esiste anche la versione acustica (at home) di questo singolo.

HO CAMBIATO I PIANI – ARISA

Arisa è la regina delle ballate italiane.
Se avete amato “La notte” e altre sue canzoni intime, allora vi piacerà anche questa perché una voce cristallina del genere non ha bisogno di artifizi o virtuosismi vocali per emozionare.

I MIEI RIMEDI – NOEMI

Non siamo dinnanzi ad un vero e proprio inedito poiché il brano era già stato pubblicato come singolo dai La Rua (il frontman Daniele Incicco ne è l’autore).
Però Noemi sicuramente con la sua interpretazione ha regalato una seconda vita ad una canzone meritevole basata su un testo che parla della forza di una donna che fa dei propri difetti dei punti di forza.
“Il presente ci ha trovati assenti”.

I PENSIERI DI ZO – FIORELLA MANNOIA

Un’altra interprete che non ha bisogno di presentazioni è Fiorella.
Qui si trova a cantare un brano scritto da Fabrizio Moro, la Zo protagonista della canzone altro non è che la Sally di Vasco Rossi che la stessa Fiorella come tutti sappiamo reinterpretò.
Una canzone che sembra essere una riuscitissima esperienza nostalgia per tutti gli amanti di Sally.

IL MESTIERE DELLA VITA – TIZIANO FERRO

“Il mestiere della vita” ha tutti gli ingredienti delle canzoni che hanno reso Ferro uno dei cantanti più famosi in Italia: una ballad potente che fa sciogliere il cuore.

IL SOLE ALLA FINESTRA – THOMAS

A riportare la musica r&b in Italia ci pensa il giovanissimo, ma di belle speranze, Thomas Bocchimpani che descrive alla perfezione quei momenti in cui trovandosi sopraffatti da ricordi dolorosi, ci si chiude in se stessi senza guardare il sole alla finestra.
“e quando provo a respirare è giorno no, non voglio”

IO NON ABITO AL MARE – FRANCESCA MICHIELIN

E’ una canzone stranissima che al primo ascolto può lasciare spiazzati.
Eppure Francesca Michielin affidandosi per la prima volta nelle mani di Calcutta, canta in maniera estremamente convincente la difficoltà di esprimere i propri sentimenti.

IRRAGIUNGIBILE – SHADE FEAT. FEDERICA CARTA

Sulla carta nessuno avrebbe scommesso un euro sulla buona riuscita di questo brano, nemmeno lo stesso Shade come ha ammesso in più di una intervista e invece è proprio vero quando meno te l’aspetti ecco che viene fuori un tormentone.
Irraggiungibile racconta le difficoltà di una storia d’amore con un testo che seppur mainstream, che strizza gli occhi ad un pubblico giovanissimo, ha il pregio di non ricadere nei soliti clichè o luoghi comuni.
Il merito è anche della giovanissima Federica Carta che nell’inciso regala un’intepretazione convincente che ben si sposa con la voce del rapper.

JOHN KENNEDY – DARI

Era da un bel po’ che non si sentiva parlare di loro nel circuito mainstream, ma grazie alla loro candidatura alle selezioni di Sanremo Giovani dove si sono classificati tra i 69 finalisti, molti hanno avuto modo di riscoprire i Dari, che dopo essersi fatti conoscere dal grande pubblico negli anni duemila con una serie di fortunati singoli rock emo, sono ritornati con canzoni più mature come questa “John Kennedy” che racconta in prima persona la storia di questo grande Presidente degli Stati Uniti che come tutti sanno non ha vita facile.
Una canzone che ti lascia un filo di malinconia ma che regala anche un po’ di speranza come recita l’inciso “una giornata di speranza non si nega mai a nessuno”.

L’AMORE CHE CONOSCO – TONY MAIELLO

Un altro gran pezzo pop per Tony Maiello anzi forse è addirittura il suo brano migliore.
La canzone è accompagnata da un’ arrangiamento irresistibile e parla dell’amore reale anche carnale che si vive sulla propria pelle con la persona amata.

L’AMORE E’ – ENRICO NIGIOTTI

Complice la sua partecipazione ad X Factor, il tenebroso cantautore toscano è rinato artisticamente con questo brano già certificato disco d’oro.
“L’amore è” è una canzone che rispecchia i canoni tradizionali del grande cantautorato italiano su un giro di chitarre e percussioni.
Enrico ha stoffa da vendere ed è un peccato che è servita la partecipazione ad un altro talent perché gli addetti ai lavori se ne accorgessero perché già in passato aveva dimostrato la sua cifra artistica con “Qualcosa da decidere” sul palco di Sanremo prima e poi l’anno scorso con la toccante “Cercando Miracoli”.

LA MIA VERSIONE DEI RICORDI – GABBANI

Strano ma vero, Francesco Gabbani per una volta incide una canzone dove non ci sono animali di mezzo.
O meglio riascoltandola attentamente, qui ci sono i cani, ma per questa volta glielo concediamo perché in questo caso la canzone è una ballad nostalgica con un testo efficace che non ricade nei soliti clichè.

LE COSE PIU’ BELLE – ROBERTA BONANNO

Finalmente Roberta Bonanno mette a segno la canzone migliore della sua carriera.
“Le cose più belle” è un brano dal pop dal sapore folk dove la cantante di Amici 7, gioca con la sua voce sopratutto nel bridge dimostrando una padronanza tecnica ineccepibile.
Il brano è un inno alla positività e nella sua semplicità funziona grazie anche alla penna di Emiliano Cecere che ne è l’autore.

LINDA – EMIS KILLA

Emis Killa ritorna con una canzone apparentemente dedicata ad una donna ma in realtà in maniera decisamente originale si riferisce ad un altro amore ovvero quello di un tossicodipendente “per la sua sposa vestita di bianco”, un rapporto morboso di dipendenza anche economica.
Il tutto condito da un riuscitissimo videoclip che è un omaggio al film Kill Bill.

METEORA – HALE

Hale si era presentato quest’anno a Sanremo Giovani classificandosi nei 69 finalisti.
Poi, come spesso accade nella storia del festival, è stato bocciato come quasi tutte le belle canzoni.
E’ giovane e acerbo e ha sicuramente tanto da migliorare ma la sua “Meteora” è una canzone efficace per chiunque abbia sofferto d’amore vivendo di rimpianti.

PICCOLA ANIMA – ERMAL META feat. ELISA

Poetica, malinconica e sognante così si potrebbe descrivere questo gioiellino pop dove la voce di Ermal e quella di Elisa si sposano alla perfezione regalandoci la sensazione che la musica italiana può far emozionare ancora oggi nel 2017 senza aver sempre bisogno di strafare.

POETICA – CESARE CREMONINI

Un brano spiazzante è questo nuovo singolo di Cesare Cremonini che segnato un punto di rottura con il passato.
“Poetica” è senza dubbio una canzone meno immediata per “orecchie raffinate”, grazie anche alle sue venature jazz.
Un bell’azzardo il suo che ci ricorda però cosa significhi essere artisti con la A maiuscola, magari se molti altri colleghi suoi big prendessero esempio da lui !

OFF-LINE – PAOLA TURCI

Scritta con Andrea Bonomo e Luca Chiaravalli, “Off-Line” è una canzone trascinante che racconta la riflessione di un uomo che si è smarrito e cerca di ritrovare sé stesso.
Questo 2017 ha senz’altro segnato la rinascita artistica di Paola.

OGNI ISTANTE – ELISA

Vent’anni di carriera alle spalle non sono pochi ed Elisa dopo aver interrotto i rapporti con la sua storica produttrice Caterina Caselli, è finalmente tornata ad essere l’artista che tanto amavamo prima che decidesse di dedicarsi alla tv e a scelte artistiche che non le rendevano giustizia.
Quanto ci mancava il suo falsetto mescolato a suoni pop rock elettronici, bentornata Elisa !

QUELL’ALTRA – ALEXIA

Quando uno pensa ad Alexia s’immagina subito la grande performer di musica dance per eccellenza in Italia e all’estero.
Ma “Quell’altra” è tutta un’altra storia perché questa volta Alexia vuole farci vedere un lato totalmente inedito di sé, quello dell’interprete e lo fa egregiamente con questa canzone che è la title track del suo ultimo album.
C’è la stessa grinta di sempre ma anche un velo di malinconia per un’artista che racconta, senza filtri ne vergogne, che dietro ad un passato costellato da grandissimi successi c’era un essere umano fragile che “recitava la vita a memoria” non era felice ma “cercava soltanto la pace”.
Ecco che con questo suo nuovo singolo, l’artista ha fatto finalmente pace con sé stessa tornandosi ad amare.

SCELGO ANCORA TE – GIORGIA

Quando ti chiami Giorgia e hai una carriera e delle doti artistiche invidiabili come le sue, le aspettative sono altissime ed è facile rimanere delusi.
Le sue ultime canzoni, confrontante al suo repertorio di successi, sono state decisamente più sottotono ma per fortuna è arrivata una dichiarazione d’amore come “Scelgo ancora te” che ci ha restituito la Giorgia che noi tutti amiamo.

STAVO PENSANDO A TE – FABRI FIBRA

L’instancabile e spiazzante Fabri Fibra ci propone questa volta una riuscitissima canzone d’amore condita da cinismo e una buona dose di humour nero.
Talmente riuscito come pezzo, che in questi ultimi giorni è uscita una nuova versione in coppia con il grande Tiziano Ferro e il risultato è ancora una volta impeccabile.

UNFAIR – L’AURA

Nel 2017 L’Aura è tornata in splendida forma con uno dei dischi più riusciti dell’anno “Il contrario dell’amore”.
Come terzo singolo ha estratto Unfair dedicata a sua madre e al rapporto talvolta conflittuale che ogni figlio ha con la propria madre.
E’ una ballad onesta e sincera che conferma le doti già risapute di L’Aura ma che dimostra anche una maturazione artistica incredibile.

VERTIGO – MADH

Vertigo vanta la collaborazione degli Hitimpulse, produttori di fama mondiale che combinati alla personalità e alla voce di Madh ci consegnano una potenziale hit mondiale senza precedenti.

Redazione FullSong

Se vuoi rimanere aggiornato su I SINGOLI ITALIANI PIU’ BELLI DELL’AUTUNNO 2017 SECONDO FULLSONG iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*