Silvia Olari: “Sono tornata!”

Intervista alla cantautrice Silvia Olari, che è tornata dopo qualche anno di silenzio con il bel singolo “Fuori di testa”.

SILVIA OLARISILVIA OLARI

Ci sono talenti che ogni tanto si perdono di vista, ma che poi è sempre un piacere ritrovare. È il caso di Silvia Olari, cantautrice di Parma, che partecipò all’ottava edizione di Amici di Maria De Filippi e che negli anni ha dimostrato di avere una cifra stilistica molto personale oltre che una classe innata.
Ora, dopo qualche anno di silenzio discografico è tornata sulle scene con “Fuori di testa” (Beatsound), il suo nuovo singolo per l’estate 2017.
Noi di Fullsong.it l’abbiamo intervistata…

 

Come nasce “Fuori di testa”?
“L’ha scritta qualche tempo fa, mentre ero a casa a lavorare su nuovo materiale. È frutto di un momento positivo e c’è un tocco di solarità molto evidente, che sentirete anche grazie all’arrangiamento e all’intervento del mio produttore Beppe Stanco. Per me è un ritorno importante, un piccolo voltare pagina e mostrare quei lati della mia personalitò che finora non erano stati così evidenti”.

Il videoclip del singolo l’avete girato a Carrara giusto?
“Si, tra due location: l’Accademia delle Belle Arti e Piazza Alberica. La prima ci piaceva per la forte connessione artistica e la seconda perché perfetta per la mia classica performance con il pianoforte. È stato tutto molto bello: non ero mai andata in centro a Carrara, perché ero abituata a fermarmi in Marina e ho scoperto delle cose meravigliose”.

Quanto ti senti cambiata e cresciuta, sia come donna che artista, in questi anni?
“Il mio ultimo singolo Niente di me risale al 2013 e in quattro anni sono cambiate tante cose, sia a livello personale che lavorativo, di esperienza. Nel 2014 ho deciso di fare le valige e volare a Londra, da sola: avevo solo dei contatto nell’ambiente musicale, che mi hanno aiutato ad ambientarmi. Io poi sono un tipo malleabile, mi adatto facilmente alle situazioni, soprattutto se motivata e quindi sono riuscita a creare la mia quotidianità. Sono stata lì un anno e due mesi, durante i quali ho imparato perfettamente l’inglese e ho suonato dal vivo. Ogni tanto torno ancora lì ad esibirmi, come è successo la scorsa settimana. Diciamo che se Amici mi ha svezzato, Londra mi ha fortificata: sono sensazioni interiori difficili da descrivere, ma ora mi sento una donna più forte e pronta”.

Anche tu pensi che all’estero ci sia una maggiore apertura alla musica rispetto all’Italia?
“Non è propriamente così: in Italia è tutto complicato, è difficile emergere perché si aspettano che tu sia già matura appena ti affacci al mercato, invece all’estero se ti trovano interessante ti aiutano a crescere. Per esempio, quando ho partecipato ad Amici, avevo solo vent’anni e mi sono accorta, solo dopo, di essere troppo giovane. Poi il talento se l’hai e lo coltivi nessuno te lo porterà via, ma a livello di prontezza mi serviva qualche anno in più”.

Quando potremo ascoltare il tuo nuovo album?
“Ci stiamo lavorando, ma è ancora prematuro per parlarne. Al momento penso a concentrarmi su questo nuovo inizio, promuovendo Fuori di testa: i primi feedback sono positivi e ne sono davvero felice”.

Come sarà la tua estate?
“Dopo aver aperto, allo Stadio dei Marmi di Carrara, la Partita di solidarietà cantando il mio singolo, penso che farò altre ospitate e live. Stiamo progettando tutto in questi giorni: vi terrò aggiornati anche via social”.

 

 

Se vuoi rimanere aggiornato su Silvia Olari: “Sono tornata!” iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*