Sergio Muñiz: online il video del singolo “QUE CALOR”

Esce oggi il video di “Que calor”, il nuovo singolo di Sergio Muñiz, attore e cantante-songwriter spagnolo, che non ha mai nascosto la sua grande passione per la musica e non è nuovo a collaborazioni e progetti musicali.

Sergio MuñizSergio Muñiz

L’artista, al momento in tour con il musical “Mamma Mia” che lo vede tra i protagonisti, di recente ha realizzato le riprese del suo videoclip nelle Marche.

“Con il mio lavoro viaggio molto e mi è capitato spesso di recarmi nelle Marche, e sono rimasto molto colpito nel vedere quanto successo a causa del terremoto. Purtroppo alcune di quelle zone non sono ancora riuscite a risollevarsi, a rilanciare la propria economia e hanno bisogno del supporto di tutti. – spiega Sergio Muniz – Così, nel nostro piccolo, anche grazie al mio produttore che è di Tolentino, abbiamo voluto girare da quelle parti il video di questo brano e attraverso le immagini valorizzare quei luoghi, e magari, contribuire a rilanciare il territorio”.

Nel videoclip, realizzato da Gooble Gobble Film, si possono infatti ammirare alcune delle più belle località delle Marche, sulla costa e nell’entroterra, con una particolare attenzione alle zone più duramente colpite dai recenti eventi sismici. Questo a evidenziare che, nonostante le difficoltà passate nell’anno appena trascorso, le Marche rimangono sempre una delle più belle e variegate mete turistiche d’Italia, una terra “forte, ospitale e calorosa”, come recita la dedica nell’introduzione del video. Que calor, scritto e composto da Sergio Muniz e prodotto da Massimo Telli, è già in vendita negli store digitali e disponibile sulle piattaforme di streaming
L’artista sta dedicando parecchio tempo alla scrittura e composizione, e non appena possibile, si chiude in studio di registrazione, dove sta preparando le basi di un progetto musicale che vedrà la luce nei prossimi mesi.

Se vuoi rimanere aggiornato su Sergio Muñiz: online il video del singolo “QUE CALOR” iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*