Sensazione fantastica: il nuovo singolo di Francesco Bifano

Una canzone solare in attesa dell’album previsto in autunno

Per l’estate del 2008 esce con il singolo di Francesco Bifano dal titolo “Sensazione fantastica“: “Nell’altalena continua degli stati d’animo potrebbe rivelarsi salutare la ginnastica delle sensazioni…”Il sole, quando fa la ginnastica, è proprio una sorta

Una canzone solare in attesa dell'album previsto in autunno

Per l’estate del 2008 esce con il singolo di Francesco Bifano dal titolo “Sensazione fantastica“:
 
“Nell’altalena continua degli stati d’animo potrebbe rivelarsi salutare la ginnastica delle sensazioni…”
Il sole, quando fa la ginnastica, è proprio una sorta di medicina contro le scottature avventate  dell’anima che spesso prendiamo mescolando troppe cose insieme.

“Sensazione fantastica” è il singolo di Francesco Bifano: cantautore – trombettista che anticipa l’uscita del suo album dal titolo “Parto da qui” previsto per il prossimo autunno.
“Sensazione fantastica” è una canzone spensierata e solare con l’inciso che incita a un coro comune come se fosse un vero e proprio slogan liberatorio per elevare l’anima attraverso il canto.
Provate a sentirla e cantarla: è proprio una “Sensazione fantastica”.

Francesco Bifano nasce in provincia di Cosenza nel 1979 ma ormai da anni vive a Milano.
La musica diventa il suo passatempo preferito sin dalla tenera età: imitava i cantanti visti in televisione con una chitarrina giocattolo regalata dai suoi genitori.
A nove anni inizia i primi studi musicali in fisarmonica maturando così le prime esperienze davanti al pubblico nei vari concorsi e saggi per giovani strumentisti.

Nel 1993, superati gli esami di ammissione, si iscrive in conservatorio dove studia tromba, teoria, solfeggio e armonia, mirando perciò alla crescita graduale della personalità musicale nei diversi aspetti.
In maniera parallela agli studi compie numerose esperienze a livello pratico con gruppi di musica leggera e altre formazioni, suonando diversi generi.
Già dagli anni del conservatorio inizia a scrivere le prime canzoni e alcune composizioni classiche tra le quali delle marce per banda e orchestra di fiati eseguite in tutta Italia.

Dopo questi primi passi, nel 2000 arriva il Diploma di tromba ma anche se la formazione ottenuta è fondamentalmente di impronta classica, Francesco prende la direzione che ha sempre coltivato nel tempo, vale a dire la passione per il mondo della canzone in generale ed il canto.

Dopo essersi trasferito a Milano dalla provincia di Cosenza, inizia a fare esperienza nei pianobar del capoluogo lombardo pur senza abbandonare nè gli studio di canto e composizione, nè la figura di strumentista con orchestre di musica leggera impegnate in tutta la penisola.

Da qui comincia ad autoprodurre i suoi primi lavori discografici e a collaborare in studio di registrazione con diversi musicisti dalla lunga esperienza.
Nel 2004 dà alla luce un lavoro interamente autoprodotto a scopo promozionale che contiene dieci canzoni inedite, arrangiate in chiave prevalentemente acustica con il nutrito uso di strumenti suonati dal vivo.
Con questo lavoro dal titolo “Nel cielo c’è” ottiene numerosi passaggi in alcune radio italiane – frequenze del Sud in particolare – diversi riconoscimenti e l’apprezzamento dei discografici alla ricerca di nuovi talenti.
Sempre nello stesso anno, oltre a partecipare a diverse manifestazioni canore proponendo le sue canzoni, collabora suonando la tromba nel singolo “Ma che caldo fa” dei Wonderful Wanda pubblicato per il mercato nazionale dalla EMI Music Italia.

Nel luglio 2005 è tra i dieci finalisti della 48° edizione del festival di Castrocaro.
Nella serata finale in diretta su Rai Uno, Francesco esegue dal vivo, accompagnato dall’orchestra e con il supporto artistico di Mino Reitano, il brano “Una ragione di più”, portato al successo da Ornella Vanoni alla fine degli anni ’60.
Dopo questa importante tappa, segue in tour diversi artisti in  apertura dei loro concerti presentando le sue canzoni in numerose piazze e anfiteatri di tutta la penisola.

Nel Maggio 2006 partecipa al format “La fabbrica della musica” in onda su Sky – Rai Futura, esibendosi con la chitarra acustica dal vivo nell’interpretazione proprio di alcuni suoi brani.
Negli ultimi mesi dello stesso anno esce in Italia il singolo “Notte di parole”.

Nel maggio 2007 inizia a collaborare con Angelo Anastasio, chitarrista – arrangiatore che ha prodotto negli anni scorsi diversi artisti tra i quali Gerardina Trovato, Stefano Zarfati. Anastasio, tra le altre cose, è anche uno degli autori – insieme a Celso Valli e alla stessa  Trovato – del brano “Vivere”, riportato al successo mondiale da Andrea Bocelli in duetto con Laura Pausini nel suo best di recente pubblicazione.

Nell’ estate 2007 Bifano apre alcuni concerti degli Stadio nel loro tour estivo.

Se vuoi rimanere aggiornato su Sensazione fantastica: il nuovo singolo di Francesco Bifano iscriviti alla nostra newsletter settimanale