Sanremo 2011: Bella Ciao sì per Morandi, no per il CDA

Iniziano i primi sussurri in arrivo dal Festival di Sanremo 2011 che, pur non essendo neppure iniziato, fa già parlare per la proposta di cantare Bella Ciao e altri brani simili. Ma il CDA Rai frena Gianni Morandi.

Gianni Morandi a Sanremo 2012https://www.fullsong.it/uploads/model_8/News/gianni_morandi_sanremo.jpg

Portare sul palco del Festival di Sanremo 2011 Bella Ciao e Giovinezza: questa l’idea di Gianni Morandi, in previsione del fatto che parte della kermesse sarà dedicata al 150 anni dall’Unità d’Italia. La proposta di Morandi che – lo ricordiamo – sarà il presentatore del Festival edizione 2011, non è però piaciuta in Rai e dopo aver aperto il dibattito sull’opportunità di cantare queste canzoni, non è tardato l’arrivo della replica del CDA Rai.
In una nota ufficiale diffusa qualche ora fa si legge: “si è rilevato che sarebbe stato utile evitare di affrontare, in modo troppo superficiale, questioni così delicate che riguardano la storia del nostro Paese. La ricerca del clamore rischia di causare un danno complessivo all’immagine dell’Azienda“.
Dunque la proposta di Morandi è stata di fatto rigettata, reputandola una sorta di bomba mediatica ai danni del Festival.
Proprio ieri Mazzi aveva però precisato che si pensava a Bella Ciao e Giovinezza non a sfondo politico ma nel solo intento artistico: “Se vogliamo cantare canzoni della nostra storia non dobbiamo aver paura di cosa rappresentano ma dobbiamo tener conto dell’importanza artistica che hanno avuto e che hanno. Il pubblico decreterà il vincitore di questa serata-evento“.
Insomma, iniziano i grattacapi per il Festival di Sanremo 2011. Chi la spunterà e quale sarà l’alternativa per la serata del 17 febbraio, dedicata all’Unità d’Italia?

Se vuoi rimanere aggiornato su Sanremo 2011: Bella Ciao sì per Morandi, no per il CDA iscriviti alla nostra newsletter settimanale