Ron: “La forza di dire si”, un concerto benefico al Teatro degli Arcimboldi a favore di Aisla e dei terremotati

Il 29 settembre Ron sarà protagonista al Teatro degli Arcimboldi di Milano con “La forza di dire si” per dare sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto.

LA FORZA DI DIRE SI RONLA FORZA DI DIRE SI RON

Visti gli ultimi drammatici avvenimenti in Centro Italia, l’artista e Aisla hanno deciso di donare parte del ricavato alla Protezione Civile a favore dei paesi colpiti dal terremoto.
Al suo fianco sul palco amici e colleghi del mondo dello spettacolo per una serata unica all’insegna della grande musica per sostenere la ricerca sulla SLA.
Sul palco con Ron si esibiranno: Loredana Bertè, Emma, Giusy Ferreri, Nek, Max Pezzali e Francesco Renga.
«Questo disastro deve essere considerato la priorità assoluta da tutti – dichiara Ron – Per questo motivo AISLA ed io abbiamo deciso di contribuire, dedicando questa serata alle persone colpite dal sisma e dando il nostro contributo alla Protezione Civile. Ci vogliono fatti, e non parole, per aiutare concretamente chi è stato messo in ginocchio dal terremoto a rialzarsi e riprendere in mano la propria vita dopo un dolore così grande».
I biglietti per questo evento, prodotto da F&P Group, Colorsound e Evento Musica, sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it, prevendite e punti vendita abituali.
Il doppio album “LA FORZA DI DIRE SÌ” (Le Foglie e il Vento in collaborazione con F&P Group/Universal Music) è composto da 24 duetti di Ron con grandi artisti della musica italiana sui suoi brani più conosciuti più due brani inediti: “Aquilone” e “Ascoltami”.
Tra i duetti contenuti nel disco, spiccano quello con Lucio Dalla sulle note di “Chissà se lo sai” e quello con Pino Daniele in “Non abbiam bisogno di parole”, un omaggio a due grandi e indimenticabili artisti.


Pubblicato in

Se vuoi rimanere aggiornato su Ron: “La forza di dire si”, un concerto benefico al Teatro degli Arcimboldi a favore di Aisla e dei terremotati iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*