Ritorna Gazebo, il re della dance anni ‘80

C’è chi li chiama meteora, chi invece non sa neppure chi siano. Eppure, a volte ritornano. Dopo un successo che ha cavalcato gli anni 80, Gazebo ha annunciato il suo ritorno sulle scene musicali con il singolo “Queen Of Burlesque” in vendita su iTunes dal 24 maggio e che precede l’uscita dell’album prevista per l’autunno.  

E così, dopo aver assistito a ritorni eccellenti delle star degli anni ’80, come i Duran Duran e gli Spandau Ballet, ecco che registriamo la riapparizione di Gazebo, nome d’arte di Paul Mazzolini, figlio di un italiano

E così, dopo aver assistito a ritorni eccellenti delle star degli anni ’80, come i Duran Duran e gli Spandau Ballet, ecco che registriamo la riapparizione di Gazebo, nome d’arte di Paul Mazzolini, figlio di un italiano e un’americana ma nato in Libano, a Beirut.
Chi non ricorda i successi di Gazebo, citiamo su tutti “I like Chopin“, un brano del 1983 di dance elettronica che suscita ancora emozioni malinconiche e che ha venduto 12 milioni di copie. L’alto numero di dischi venduti sono una meta improponibile oggi e ad appannaggio di pochi, visto il grande mutamento  che ha subito la distribuzione discografica. Negli anni ’80 i dischi erano ancora in vinile, sebbene avessero un costo non alla portata di chiunque e rappresentavano l’unico modo per ascoltare musica in casa (eccezion fatta per la radio). Oggi la musica liquida ha pensionato il vinile e si appresta a far scomparire i CD che rimarranno preda solo dei collezionisti. Non solo. Nuove piattaforme digitali prenderanno sempre più piede e anche l’album perderà sempre più valore perché il consumatore avrà la possibilità di creare la propria compilation. La speranza è che scompaia anche la pirateria, la vera piaga dell’industria discografica.

In attesa di ascoltare per intero il nuovo singolo di Gazebo, proponiamo il video di presentazione di Queen Of Burlesque.


Pubblicato in

Se vuoi rimanere aggiornato su Ritorna Gazebo, il re della dance anni ‘80 iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Informazioni su Anna Bruno 290 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.