Maria De Filippi: ansie, timori e alcool in gioventù

Maria De Filippi ha deciso di raccontarsi come probabilmente mai aveva fatto fino ad ora: ne esce un ritratto umano e una crescita personale, densa tuttavia di paure, ansie e qualche bicchieri di alcool di troppo in gioventù.

Maria De Filippi sulla cover di Vanity Fairhttps://www.fullsong.it/uploads/model_8/News/maria_de_filippi_vanity.jpg

A vederla oggi, con i suoi ragazzi di “Amici“, Maria De Filippi sembra il prototipo della mamma saggia e comprensiva, della persona risoluta e tutta d’un pezzo.
Il suo passato è stato però costellato di ansie e paure – alcune presenti ancora oggi – che hanno contibuito a influenzare in parte la sua vita.
E’ questo il ritratto tracciato sulla base dell’intervista rilasciata da Maria De Filippi a Vanity Fair, in edicola questa settimana.
Il servizio di punta del nuovo numero del settimanale è tutto dedicato a lei, nuova regina della televisione.
Intanto si apprende che qualche manovra di avvicinamento a Sky c’è effettivamente stata ma la popolare conduttrice non ha affatto deciso di lasciare Mediaset. Come spiega, infatti: “Non nego di aver avuto contatti con Sky, ma per ora non considero la loro offerta un’alternativa a Mediaset. Me ne andrei se, a parità di mezzi, mi rendessi conto che con Piersilvio non c’è più sintonia perfetta e fiducia piena. La Rai? Perché no? La7? Non mi piace l’aria snob che c’è lì. Mi vedono come l’Anticristo, perché dovrei andare e sperare che cambino idea?
Quanto a se stessa, il suo racconto parte dall’adoloscenza e rivela un passato costellato da qualche drink di troppo. Oggi la De Filippi è del tutto astemia ma all’epoca qualche bicchiere di alcool è stato uno strumento per aprirsi alla socialità.
Tra i suoi timori più grandi scopriamo esserci la paura di volare, non a caso la De Filippi sogna di andare a New York, città mai visitata proprio per via di questa fobia.
Anche alla guida la situazione pare essere un po’ tesa: tra paura per i camion e quella per i ponti, guidare sembra essere uno stress.
Tuttavia il timore più forte è perdere suo marito, Maurizio Costanzo: “per me sarà veramente un disastro, come quando è morto mio padre… Maurizio è più realista, spesso ne parla, e mi fa diventare matta. Non lo voglio sentire… Si diverte a dire cose come “quando non ci sarò più”, oppure “tu sarai la persona che mi terrà la mano fino all’ultimo momento”. Sarà terribile. Non voglio pensarci”.


Stefania Bochicchio

Se vuoi rimanere aggiornato su Maria De Filippi: ansie, timori e alcool in gioventù iscriviti alla nostra newsletter settimanale