Laura&Paola, la musica batte le parole

Questa sera è andata in onda la seconda puntata dello show targato Rai 1 Laura&Paola.
A differenza della prima puntata di venerdì scorso, Pausini e Cortellesi sono sembrate più disinvolte e più sciolte che mai.

 

Laura-Paolahttps://www.fullsong.it/uploads/model_8/laura-e-paola.jpg

Il programma è cominciato con un siparietto di Paola Cortellesi che si aggirava nei camerini in cerca degli ospiti di questa sera nei panni della signora Silvana.

Il medley di decine di canzoni, targato anni 90 che era stato proposto a fine della prima puntata, apre la seconda.

Iniziano gli Sketch comici tra Paola e Laura, questo dopo che Paolo Carta che dirige l’orchestra della trasmissione, si becca un “Ma quanto sei bono” dalla “sua” compagna Pausini.

Il primo ospite della serata è stato Luca Zingaretti, che ha giocato con delle gag comiche con le padrone di casa. La Pausini, nello sketch trasforma “Vivimi” in un brano heavy metal.  

Bisogna dire che finalmente gli abiti di Laura le sono stati perfettamente cuciti addosso come le sue canzoni.

Il cerimoniere di questa sera è Franco di Mare di Uno mattina.

Torna il “kebbabaro” fuori dallo studio sulle note di Laura che canta “Invece no”, questa volta senza essere disturbata.
Kevin Costner entra in scena sulle note di “One more time” la colonna sonora cantata dalla Pausini, del film da lui diretto “Le parole che non ti ho detto.” Standing ovation per lui.

Come da copione, Kevin Costner si è prestato a un’intervista sui suoi film, dichiarando che il suo attore preferito con cui ha lavorato è Gene Hackman e il regista che predilige Sergio Leone. L’attore presenta il suo film “Criminal” in uscita il 13 aprile. La Cortellesi è rapita da cotanta bellezza di Costner tenendolo per mano.
A me viene in mente, nonostante il momento, la pubblicità del tonno…

Mi auguro nell’ultima puntata  di non vedere Antonio Banderas (penserei alla gallina Rosita).

Ritornano più fastidiose che mai, sempre da copione, le “sosia” delle Kessler.

Alle 22:06 il ritmo inizia a calare, per poi riprendersi con una Laura che imita Ornella Vanoni in maniera quasi perfetta, accompagnata al piano da Zingaretti che imita Gino Paoli, il duetto è impeccabile.

Senza dubbio, la protagonista della serata è Laura e la sua musica, anche in versione ispanica.
Claudio Santamaria invece, è intervenuto per recitare sul tema dell’amore, il tutto condito con un pizzico d’ironia, lui recita nei panni di un uomo manesco, Paola, una donna che crede ancora nell’amore, li accompagna al pianoforte Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

Giuliano Sangiorgi e Laura Pausini duettano sul pezzo “Senza nuvole”. Meravigliosi.

Entra in scena Francesca Michielin che canta “Nessun grado di separazione” che le è valso il secondo posto al Festival di Sanremo di quest’anno. Lo ascolteremo in inglese all’Eurovision Song Contest.

Anche Claudia Gerini e Margherita Buy ospiti del programma, iniziano una gag sui quiz con Fabrizio Frizzi, Laura e Paola, e dulcis in fundo promuovono il loro film dal titolo “Nemiche per la pelle”.

Rientra Giuliano Sangiorgi con i Negramaro sulle note di “Attenta”, pezzo estratto dal nuovo album “La rivoluzione sta arrivando”.

Arriva un medley delle Spice Girls reinterpretate anche nei travestimenti dalla Cortellesi, Pausini, Buy, Gerini, e Michielin.

Arriva il momento di Paola Cortellesi in veste Franca Leosini che continua a indagare sulla Pausini e le sue canzoni.

Alle 23:28 il momento di musica-parodia lo regala la Cortellesi con la canzone “La fila al bagno delle donne”.

Chiude la serata Laura Pausini con un omaggio al grande Bacharach, interpretando i brani magnificamente. 

E’ il momento dei saluti e dell’ultimo siparietto dialettale scherzoso tra le due colleghe-amiche Laura e Paola, sulle note di “Simili“.

Questa sera la musica ha battuto le parole. 

Sipario!


Alba Cosentino[ratemypost-result][ratemypost]

Se vuoi rimanere aggiornato su Laura&Paola, la musica batte le parole iscriviti alla nostra newsletter settimanale