Il Boom: l'album d'esordio si intitola “Così come ci viene”

“Così come ci viene” è il disco che segna l’esordio della band “Il Boom”.

Il Boomhttps://www.fullsong.it/uploads/model_8/dall-italia/il_boom_cosi_come_ci_viene.jpg

Come recitano le note di stampa, siamo di fronte ad un disco nato quasi di getto, quasi come fosse buona la prima.
Poche settimane per dargli vita, anche segno di quanta passione e quanta urgenza delle volte ci sia dietro quella necessità di incontrarsi e di dialogare assieme, nell’arte che ci accomuna ovviamente.
È il caso di Eugenio Ciuccetti e di Raffaele Rinciari, è il caso di questo progetto nato da poco su solidi basamenti professionali di carriere avviate ormai da tantissimo tempo e ricche di riscontri e di certezze. I testi di Ciuccetti sulle musiche suonate e arrangiate dal quartetto guidato da Rinciari. 10 nuove tracce, inedite, dissacranti e ironiche, classicamente “americane” e educatamente innovative. Si danza a suon di Jazz, di swing, filari di pop e sentori (ma solo tali) di un’elettronica invisibile che strizza l’occhio alla complessità del contemporaneo.
Splendida “Gli Umani”, esaminando la società e stupendoci di ciò che ha reso possibile (in negativo ovviamente). Seducente “Jazz Club” di cui è presente anche un video e che, più di tutte, va citata per incorniciare il leitmotiv di tutto il lavoro. E poi via, si viaggia nella fumosa e fintamente etnica New Orleans con la bigband che suona “La Virtù di un sognatore”… e via così fino a consumare tutta la tracklist che si chiude in un genere e dal quale difficilmente prende o inventa strade alternative.
Di getto, di istinto e di passione. Non poteva che intitolarsi “Così come ci viene”. Questo l’esordio de Il Boom.

Se vuoi rimanere aggiornato su Il Boom: l'album d'esordio si intitola “Così come ci viene” iscriviti alla nostra newsletter settimanale