“Giù la maschera”, online il video dei Kachupa tra ska, punk e reggae

E’ online, su YouTube il videoclip di “Giù la maschera”, il brano che dà il titolo al nuovo album della band piemontese Kachupa, uscito pochi giorni fa in digital download.

KachupaKachupa

Il singolo, descrive una storia d’amore tra Oriente e Occidente, tra due ragazzi che scoprono che sotto la maschera culturale c’è un cuore che batte allo stesso modo. “Nonostante le divisioni che vogliono creare gli integralisti e i fondamentalisti – raccontano i Kachupa – con il benestare di un capitalismo selvaggio che impone desideri e continue illusioni, l’unica cosa che rimane pura è l’amore tra due persone. Mentre alcuni potenti si spartiscono la terra, come in una partita di carte, noi giochiamo col fuoco, pensando a distruggere il diverso, fino ad un punto di non ritorno. Giù la maschera Bandito. Giù la maschera Capitalista. Giù la maschera Integralista”.

“Abbiamo scritto questa canzone per parlare anche delle storie felici di integrazione, non solo dei problemi che sono sotto gli occhi di tutti – prosegue la band. – Le differenze vanno comprese, valorizzate, pretendendo però rispetto per la propria tradizione. Nella canzone si parla di amore tra due giovani di paesi e culture diverse. Guardandosi negli occhi non vedono le proprie differenze, ma capiscono che il loro cuore batte allo stesso modo.”

Le 19 tracce (14 inediti e 5 bonus track) di “Giu` la maschera” sono il frutto del loro impegno musicale e sociale, tra sonorita` ska, punk e reggae che si fondono con atmosfere anni ’70 e il carattere etnico a cui la band ci ha da sempre abituato. I Kachupa saranno impegnati nei prossimi mesi con un tour europeo attraverso Italia, Germania, Polonia, Repubblica Ceca (quest’anno la band è stata ospite, tra gli altri, del Womad, del Cous Cous Festival, e si è esibita in apertura a Goran Bregovic).

Se vuoi rimanere aggiornato su “Giù la maschera”, online il video dei Kachupa tra ska, punk e reggae iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*