Francesco Gabbani sulla rotta di “Magellano”. (Conferenza Stampa)

È stato presentato a Milano il nuovo album di Francesco Gabbani, “Magellano”, che anticipa la sua partecipazione agli Eurovision Song Contest.

FRANCESCO GABBANIFRANCESCO GABBANI

Prima di volare a Kiev (Ucraina) per gli Eurovision Song Contest Francesco Gabbani ci invita a fare un altro viaggio con lui, sulla rotta di “Magellano”. Ha infatti deciso di dare al suo nuovo album (distribuito da Bmg Rights Management) il nome del celebre navigatore ed esploratore portoghese, perché rappresenta al meglio il fil rouge che lega i vari brani che lo compongono. “Rappresenta la voglia e il coraggio di andare oltre, di scoprire l’ignoto, anche dentro di noi” – spiega il cantautore toscano alla conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta presso la sede milanese del Touring Club (scelta ovviamente non casuale) – “Ogni canzone è una tappa di questo viaggio, in cui si cercano esplorare le varie sfaccettature dell’esistenza”.
Le tracce sono in totale 9, un numero che pare sia speciale per lui: “Ricorre spesso nella mia vita, partendo dal giorno del mio compleanno che è il 9/09. Poi c’è l’anno della mia svolta professionale che è il 2016 e la cui somma dà sempre 9. E non è finita qui, perché il nome Magellano è sempre composto da 9 lettere e poi ci sono naturalmente i brani dell’album”.
A quest’ultimi Francesco ha lavorato insieme al suo fidato team composto dal fratello Filippo, da Fabio Ilacqua e dal produttore Luca Chiaravalli. “Tra di noi c’è una grande sintonia, anche umana. È un legame sereno, in cui nessuno cerca di prevaricare sull’altro e penso che questa alchimia si senta”.
Inevitabile chiedersi come mai questo lavoro sia arrivato due mesi dopo la vittoria sanremese: “A parte che fino all’ultimo non sapevo se al Festival ci sarei andato o meno, ma nei mesi precedenti sono stato impegnato con il tour e con la colonna sonora dell’ultimo film di Fausto Brizzi (‘Poveri ma ricchi‘), quindi il tempo a disposizione è stato pochissimo. Però per fortuna, essendo un team di autori, avevamo già del materiale su cui lavorare”.
“Magellano” non è disponibile solo sulle piattaforme digitali e in versione CD, ma anche su vinile bianco a tiratura limitata e ci sono anche gli spartiti musicali dell’album che, unitamente alle versioni Canzoniere ed un CD con le basi musicali originali, sono contenuti nell’edizione a stampa prodotta e commercializzata da Hal Leonardo MGB.
“Sono nato e cresciuto in un negozio di strumenti musicali e ho sempre sognato di vedere sugli scaffali anche i miei spartiti” – spiega – “E poi con il web è difficile trovare le versioni ufficiali”.
L’album verrà anche distribuito all’estero, ma senza alcuna tradizione perché lui ci tiene ad esportare anche la nostra lingua.
Se intanto è pronto per l’Eurovision?Si, sono contento di poter fare conoscere la mia scimmia anche al resto d’Europa, peccato però che ci abbiano costretto a tagliare una strofa della canzone per via del regolamento che prevede un limite di 3 minuti per ogni canzone. Secondo alcuni potrei anche vincere, ma io non ci sto pensando perché non mi voglio caricare di ansie e aspettative”.
Invece il 27 maggio Francesco debutterà come conduttore sul palco TIM MTV Awards 2017, ma rassicura: “per ora non ho alcuna intenzione di cambiare mestiere”.

Laura Frigerio per FullSong

Se vuoi rimanere aggiornato su Francesco Gabbani sulla rotta di “Magellano”. (Conferenza Stampa) iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*