Federico Zampaglione dei Tiromancino e la critica ai tormentoni estivi

Federico Zampaglione dei Tiromancino si è lasciato andare su Facebook ad un’intensa e sentita riflessione sul concetto di Tormentone associato alla musica.

FEDERICO ZAMPAGLIONEFEDERICO ZAMPAGLIONE

“Se c’è una parola che proprio non mi piace associata alla musica è : Tormentone.
D’estate in giro non si sente altro e la cosa ci dovrebbe far parecchio riflettere. Come può essere vista una cosa positiva ” tormentare” la gente con un motivo musicale? “

Così inizia la lunga riflessione del leader dei Tiromancino, che spiega quanto invece, la musica sia per lui emozione, racconto e sentimento.
Alla domanda ” ma voi un bel tormentone estivo non lo fate uscire? Guardate che funzionano”, arriva puntuale la risposta negativa di Zampaglione, che in trent’anni di carriera ha sempre dato importanza più alla sostanza che all’apparenza, ed ha fatto della qualità il marchio distintivo del gruppo.
” Siamo sulla scena da circa trent’anni ma per scelta abbiamo deciso di non cadere MAI in questo tipo di espediente acustico e visivo.
Dico visivo perché un tormentone che possa definirsi tale non può prescindere da un video in cui ci sia largo utilizzo di : tette, culi, fisicacci stra pompati, oliati e molto tatuati, gruppetti di ragazzi al cazzeggio in stabilimenti, barche, surfisti della Domenica e chi più ne ha più ne metta”, cosi continua l’aspra critica di Zampaglione verso le canzoni che ogni estate, puntualmente, arrivano a martellare l’udito di noi tutti.

E voi cosa ne pensate ? Siete pro o contro ai tormentoni estivi?

Qui di seguito riportiamo per intero la riflessione del leader dei Tiromancino:


Ilenia Puzone per FullSong


Redazione FullSong

Se vuoi rimanere aggiornato su Federico Zampaglione dei Tiromancino e la critica ai tormentoni estivi iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*