Eurovision Song Contest 2017: vince il Portogallo, purtroppo

Purtroppo il Portogallo, rappresentato da Salvador Sobral, ha vinto l’edizione 2017 dell’Eurovision Song Contest.

Eurovision Song Contest 2017Eurovision Song Contest 2017

Il peggiore dei nostri incubi è diventato realtà: il Portogallo ha vinto l’edizione 2017 degli Eurovision Song Contest. Pare proprio che “Amor Pelos Dois” di Salvador Sobral abbia conquistato tutti, dato che è stato quasi un plebiscito, nonostante sui social non ci fosse un grande entusiasmo nei suoi confronti. Certo, una canzone romantica e piena poesia, interpretata con il cuore, ma noiosa al limite della sopportazione.
Al secondo la Bulgaria e nello specifico il giovanissimo Kristian Kostov con “Beautiful Mess”, brano ambient che a dire la verità non ha nulla di speciale e di scordi subito.
Si cambia per fortuna musica con il terzo posto della Moldavia che ha schierato i bravissimi Sunstroke Project con la loro travolgente “Hey, Mamma!”.
Il nostro Francesco Gabbani con “Occidentali’s Karma” è arrivato solo sesto, nonostante sia stato acclamato da tutti, dal pubblico presente all’ International Exibition Center di Kiev che sui social (Regno Unito a parte, dato che l’account del canale BBC ci ha dato degli ubriachi!). Inutile negare che questo posizionamento sia stato una sorpresa amara e di certo non dimenticheremo, in futuro, che paesi vicini come San Marino e Svizzera ci hanno massacrato invece di sostenerci.
Volete conoscere la classifica completa per paese? Eccola:
1.Portogallo
2.Bulgaria
3.Moldavia
4.Belgio
5.Svezia
6.Italia
7.Romania
8.Ungheria
9.Australia
10.Norvegia
11.Paesi Bassi
12.Francia
13.Croazia
14.Azerbaijan
15.Regno Unito
16.Austria
17.Bielorussia
18.Armenia
19.Grecia
20.Danimarca
21.Cipro
22.Polonia
23.Israele
24.Ucraina
25.Germania
26.Spagna

Al di là del risultato possiamo dire che quello che abbiamo visto su Rai1 è stato, ancora una volta, un grande show di forte impatto visivo, studiato nei minimi particolari e soprattutto scorrevole, veloce, privo di momenti morti. Inutile dire che il Festival di Sanremo dovrebbe prendere esempio e lo stesso vale per la scelta degli artisti: qui la musica non è monocorde, viene rappresentata in tutti i suoi generi e non viene rinchiusa in cliché. Abbiamo tanto da imparare.


Pubblicato in

Se vuoi rimanere aggiornato su Eurovision Song Contest 2017: vince il Portogallo, purtroppo iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*