Intervista ai Kamikazes per FullSong: a tutto rock'n roll

Dopo aver proposto la recensione di “Tora! Tora! Tora! (Tora!)“, Fullsong ha incontrato i Kamikazes per un’intervista che profuma di rock’n roll, tra progetti per il futuro, ispirazioni e voglia di live.

I Kamikazes, recentemente usciti con l’album “Tora! Tora! Tora! (Tora!)”, hanno concesso un’intervista a FullSong, per raccontare i semi di ispirazione che muovono le note di questa band. Piero Vittoria ha incontrato il gruppo e

I Kamikazes, recentemente usciti con l’album “Tora! Tora! Tora! (Tora!)”, hanno concesso un’intervista a FullSong, per raccontare i semi di ispirazione che muovono le note di questa band. Piero Vittoria ha incontrato il gruppo e ha conversato di concerti, vita vissuta e suggestioni derivanti dall’ascolto dell’album dei Kamikazes.

Piero Vittoria: “The Rock’n’Roll Kamikazes: un insano progetto o cosa?
Kamikazes: “Certo che è un insano progetto: è un missione Kamikaze, un Vento Divino di Rock’n’Roll! Siamo pronti a dare le nostre vite!”

P.V.: “Questo è veramente un gran disco: impossibile non rimanerne affascinato. Come nasce e soprattutto se doveste definirlo?
K: “Soprattutto grazie! Nasce da 4 quattro vecchi amici con poca voglia di lavorare e tanta voglia di suonare! E’ puro e semplice Rock’n’Roll…siamo ispirati da asrtisti come Little Richard, Wynonie Harris, Johnny “Guitar” Watson, Chuck Berry, Bo Diddley e i Dead Kennedys!”

P.V.: “Quanto ha influito nella genesi dell’album il binomio “stile di vita” e “musica”, cioè faccio riferimento ovviamente al clima che si respira in Mutoid Waste Co. vostra base operativa?
K: “Ah…faccio così schifo come saldatore, gli altri Mutoid mi hanno mandato fuori a suonare la chitarra! Io e Peppe ci viviamo al campo Mutoid, e il clima è quello di sperimentazione e creatività…base operativa? Facciamo le prove dentro un container!”

P.V.: “Personalmente amo molto “”Fridgelight becomes you”. Come nasce?”
K.: “Una canzone che ho scritto 2 anni fa su una base di campioni elettronici…addirittura! Poi ho provato una versione jazz coi Kamikazes e il sax di Guy ha deciso per noi. Una canzone per la coppia che limona d’avanti un frigo aperto!”

P.V.: “Quanto è vivo il rock’n’roll oggi secondo voi? Vi sentite i nuovi eroi del genere?”
K: “Siamo i nuovi eroi del genere! Gli appassionati del Rock ‘n’ Roll sono insomma pochi, ma noto che ogni volta che suoniamo d’avanti ai “non”-rockers la musica li fa ballare ugualmente. Noto un aumento di serate a base di musica degli anni ’50 e un pò più di gente in giro “con la banana!”

P.V.: “La vostra musica si presta molto alla situazione concerto: dove vi vedremo?
K.: “sul palco. E dopo al bar! Sabato apriamo per Brian Setzer degli Stray Cats, e fine mese ci troverete al Summer Jamboree a Senigallia, un grande festival di rock’n’roll che dura una settimana…e poi se volete sapere dove trovarci vi mando ai nostri vari siti, FaceBook, MySpace e Reverbnation…cercate i Rock’n’Roll Kamikazes! e a breve troverete tutto sul nostro nuovo sito therocknrollkamikazes.com, sarà operativo presto!”

Intervista a cura di Piero Vittoria.

Se vuoi rimanere aggiornato su Intervista ai Kamikazes per FullSong: a tutto rock'n roll iscriviti alla nostra newsletter settimanale