Alessandra Celletti, l’intervista

Abbiamo intervistato per FullSong, la grande pianista Alessandra Celletti,  una donna di grande talento artistico,  pianista e compositrice apprezzata in tutto il mondo, che con la sua musica, affascina ed emoziona chi l’ascolta.

ALESSANDRA CELLETTIALESSANDRA CELLETTI

Ciao Alessandra, benvenuta tra le pagine di FullSong.

Grazie!

Alessandra, come nasce il tuo amore per il pianoforte?

Giorno per giorno , studiando e ricercando i colori e prendendomi cura dei suoni.

Come è nato “Piano piano on the road”? Raccontaci il tuo tour musicale che spazia tra città, camion e pianoforte a coda

Un’idea un po’ folle, ma alla fine anche molto semplice e immediata. Nei momenti di difficoltà spesso nascono delle idee. Così,  in un periodo in cui le isituzioni musicali sembravano bloccate e in crisi, per non rinunciare al desiderio di suonare per le persone  ho pensato di caricare un pianoforte su un camion e trasformarlo in un palcoscenico. E’ stata un’esperienza fantastica, finanziata (attraverso Musicraiser)  grazie alla generosità delle persone che si sono appassionate al progetto. Grazie a “piano piano on the road” ho potuto conoscere luoghi incredibili e suonare immersa nelle atmosfere più suggestive, dentro al bosco di Topolò,  a Piano Battaglia (la montagna sopra Palermo), in riva al mare (all’Elba) , a San Pier Niceto all’alba…e poi a Trieste e nella magnifica Matera.  E’ stato tutto bellissimo, soprattutto il calore e l’affetto delle persone che venivano ad ascoltarmi.

Parliamo dei tuoi progetti futuri, ho saputo che presto ci saranno per te delle bellissime novità, un nuovo progetto per rendere omaggio al tuo autore del cuore che è Erik Satie,  ce ne parli?

Quest’anno c’è una doppia ricorrenza : i 150 anni di Satie e i miei 50. Così ho deciso di festeggiare  alla grande dedicando al mio autore del cuore un progetto complesso di musica e immagini in movimento. Sto componendo nuovi  brani ispirati al mondo poetico di Eric Satie mentre  Onze, un artista particolare e affine alla sensibilità surreale sta disegnando e animando le visioni di questa festa di suoni e colori…Il 27 ottobre prossimo saremo in scena al Romaeuropa Festival, ma vorremmo anche realizzare un cofanetto con un cd e un dvd per custodire questo nostro omaggio al Maestro francese. Per fare ciò ho pensato di rivolgermi nuovamente a Musicraiser e di fidarmi ancora  della stima e dell’affetto delle persone che mi seguono da anni e anche della curiosità di chi non mi conosce ancora. Sono fiduciosa e c’è tempo fino al 4 di agosto per sostenere questo progetto e aiutare me e Onze a realizzarlo. E per chi parteciperà ci sono molte bellissime ricompense…

La tua evoluzione artistica è sempre in continuo movimento, merito degli studi o della tua grande creatività?

Credo faccia parte del mio carattere curioso e del desiderio di conoscere sempre qualcosa di nuovo e della voglia di imparare sempre.

Ci sono compositori verso cui ti  senti un’affinità più forte, a parte  Satie?

Amo molto il minimalismo. Philip Glass è stato un riferimento importante, ma poi posso passare da Bach al punk. Anche nelle mie incisioni discografiche compaiono  Galuppi, Joplin, Ravel, Gurdjieff. A volte sembrano mondi distanti, ma la musica annulla i confini di tempo e spazio.  Non mi piace essere etichettata  e quindi cerco di spaziare il più possibile al di là di nomi e classificazioni.

Pensi che la musica classica oggi sia più ascoltata ed apprezzata, soprattutto dalle nuove generazioni?

No, non credo. Ed è un peccato perché ci sono dei veri capolavori.

Il sogno nel cassetto ancora chiuso?

Se ti capitasse di fare un salto a casa mia ti accorgeresti del grande disordine in cui mi piace muovermi. Non so nemmeno se troveresti un cassetto e i miei sogni stanno tutti  per aria….

 

 

https://www.musicraiser.com/it/projects/6020-50150-working-on-satie


Alba Cosentino[ratemypost-result][ratemypost]

Se vuoi rimanere aggiornato su Alessandra Celletti, l’intervista iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*