Sanremo 2017, il riassunto della prima serata

Era stato annunciato e si sapeva ormai da almeno 24 ore, ma sentirlo è altra cosa. Tiziano Ferro apre la 67esima edizione del Festival.

FESTIVAL DI SANREMO 2017FESTIVAL DI SANREMO 2017

” Il giorno volevo parlare dei miei sogni, la notte parlare d’amore”. Tiziano canta al buio, e lo fa per omaggiare Luigi Tenco a 50 anni dalla sua morte. Un ricordo lungo, che non vuole cessare e decide di continuare con l’Orchestra sulle note di: ” Vedrai vedrai” .
Tiziano è visibilmente emozionato,così come emozionante è la sua interpretazione. Vera, intima, profonda, viscerale, sentita.  Ferro scende dalle scale e attraversa la platea, accolto dagli applausi.

Arriva il padrone di casa che con poche parole spiega brevemente il regolamento ai telespettatori.

Carlo Conti presenta Maria De Filippi, -diventata sorella in questi giorni di lavoro insieme- –
Maria sfoggia un abito lungo nero firmato Riccardo Tisci, impreziosito da punti luce con le gambe in trasparenza.
Niente abiti pomposi, ma solo un’elegante abito nero. Maria non scende dalle scale, lo aveva già annunciato nei giorni scorsi e ha mantenuto la promessa.
Inizia la gara con Giusy Ferreri. E’ il terzo sanremo per lei.
Titolo canzone: ” Fa talmente male”. Brano intenso e la voce inconfondibile di Giusy è usata nel migliore dei modi.
Secondo concorrente in gara : Fabrizio Moro si presenta con un completo nero e camicia bianca. Meraviglioso cantautore e autore di numerosi brani di successo. Racconta della periferia umana. Vinse nel 2007 la categoria giovani e il premio della critica .
Fabrizio ci canta la sua ” Portami via”, che riscuote grandi consensi.
” Portami via dai momenti, da questi anni violenti. Amore mio portami via”. La canzone di Fabrizio è un pugno allo stomaco che fa malissimo.

Maria e Carlo Conti ci regalano un grazioso siparietto dopo l’esibizione di Moro. Una descrizione sull’esemplare del sex symbol italiano , seguito da un video per introdurre uno dei primi ospiti : Raoul Bova.

Raoul si presenta in completo nero e camicia bianca, vestito esattamente come il conduttore, sembra che quest’anno tutti abbiano deciso di affidarsi ai look più classici, ma sempre i più azzeccati.
il Terzo concorrente viene annunciato proprio da Bova: Elodie sfoggia un vestito colorato quasi orientale.
La canzone è ” Tutta colpa mia “ :un pezzo scritto dalla sua ex coach di Amici, nonché ormai amica e produttrice : Emma Marrone. Nella canzone la parola Amore si spreca. Ripetuta almeno 20 volte nel testo.
Maria apre una parentesi per irrompere nella realtà, ricordandoci l’importanza dei soccoritori delle zone terremotate.
Gli eroi del quotidiano, gli eroi del giorno e della notte : Il soccorso alpino, le forze armate, i vigli del fuoco fanno il loro ingresso.
“I veri eroi sono loro, non arrivano sul cavallo bianco, non hanno bisogno di onorificenze ne di fama “.
La tragedia dell’hotel Rigopiano, crollato a causa della slavina di qualche settimane fa, ha inevitabilmente riempito le pagine dei giornali e toccato i cuori e le coscienze di tutti.

La prima puntata del festival vuole essere non solo un omaggio alla musica italiana e un momento di svago, ma anche un momento di riflessione sui tragici fatti accaduti e sul coraggio di questi piccoli grandi eroi dei giorni nostri.
Quarto concorrente : Lodovica Comello con ” il cielo non mi basta”, non solo musica ma anche tanta televisione per lei. Forse un volto e una voce sconosciuta al pubblico prettamente sanremese. Un brano pop che forse poco convince al primo ascolto.
Un divertente siparietto di Crozza dall’ampio respiro socio culturale, passando dai promessi sposi ” Renzo e Lucia” a” Carlo e Maria” , definiti da Maurizio Crozza come ” i promessi sponsor” fino a toccare le tematiche politiche piu in voga del momento,strappando sorrisi anche ai più seriosi. Tanta satira, sembra quasi di guardare Ballarò,
Quinto Concorrente : Fiorella Mannoia,  un pilastro della musica italiana. è maria a presentarla . Il brano che Fiorella porta al festival si intitola : ” Che sia benedetta”. Non occorrono tante parole per presentare la signora della musica italiana. E quindi quale è il modo migliore di presentare Fiorella Mannoia se non con una lista rapida dei suoi successi ?
Una canzone sulla vita, su quanto importante sia tenersela stretta, sul coraggio di ricominciare. ( Probabilmente uno dei testi più belli ascoltati fin’ora). La classe e l’esperienza fanno la differenza.
Sesto Concorrente : Alessio Bernabei . terzo Sanremo. Ci riprova dopo il successo sanremese di” Noi siamo infinito”.
“Nel mezzo di un applauso” è la canzone che Bernabei porta sul palco dell’ Ariston. Alessio è Raffinatissimo . è il primo cantante uomo a preferire il papillon alla cravatta. Una canzone d’amore dove tutto l’universo applaude i due amanti. Canzone furbetta, pop-dance che ammicca all’EDM.
Con un ritornello orecchiabile. Si. Sicuramente. Ma basterà ad Alessio per convincere fans e critica? Da riascoltare.

Tiziano Ferro ritorna sul palco dell’Ariston per cantare ed emozionare con la sua ” Potremmo ritornare”, ballad nostalgica nello stile di Tiziano, visualizzata da più di 13 milioni di utenti su you tube e suonatissima in radio.
Carlo lo ringrazia ancora per la sua meravigliosa arte e per il tributo di inizio serata a Tenco. Ma non si può lasciare andare via un gigante come Tiziano, senza lasciargli cantare l’ultimo singolo: ” Il conforto”, meraviglioso brano impreziosito dalla voce della cantautrice siciliana Carmen Consoli.

Settimo Concorrente: un altro artista con la A maiuscola si accinge a portare la sua arte sul palco più importante di italia. Un artista con la A maiuscola di nome e di fatto : Al Bano
Un pezzo antico e sussurrato, per poi esplodere al ritornello. ” Di Rose e di Spine” sembra quasi un’opera lirica.
Il signor Carrisi cosi come Fiorella rappresentano l’old generation di questo Festival e hanno da insegnare veramente tante cose ai giovani in gara.
Ottavo Concorrente : Samuel dei Subsonica, uno dei maggiori esponenti del pop-elettronico italiano, presenta ” Vedrai.” Non sembra essersi distaccato molto da quello che proponeva in passato, ma il brano piace e Samuel ha una cifra stilistica che si vede e soprattutto si sente.

Nono Concorrente : Ron. Cantautore stimato dal pubblico e dai colleghi, primo tra tutti Lucio Dalla .
“L’ottava meraviglia” è il brano su cui Ron ha puntato per questo festival.
Stile sobrio anche per Ron che si presenta all’Ariston con una camicia blu e una giacca scura di velluto.
Probabilmente l’ottava meraviglia è proprio la canzone di Ron: una vera poesia in musica.
Decimo concorrente : Clementino.
SI intitola :” Ragazzi fuori” il brano del rapper partenopeo. Dalle periferie di Napoli fino al palco dell’Ariston. Non è la prima volta per il rapper napoletano , che più volte ha dovuto scontrarsi, musicalmente parlando, col collega Rocco Hunt, portavoci entrambi di disagi , degradazione e riscatto sociale. Il rap partenopeo in qualche modo affascina sempre il pubblico sanremese.

E’ il momento dell’ospite internazionale: Ricky Martin.
Sembra che il tempo si sia fermato al 1999, quando il singolo: ” Livin’ la Vida Loca” si era prepotentemente piazzato ai vertici delle classifiche italiane e mondiali.
Il cantante portoricano fa alzare tutti dalle poltroncine del teatro a ritmo della sua musica latina passionale e coinvolgente. Una carrellata di successi che lo hanno reso ” il re delle feste”.
Con tutto il rispetto per Alvaro Soler ed Enrique Iglesias, ma di Ricky Martin ce n’è davvero solo uno.
L’ultimo concorrente in gara è :Ermal Meta con la sua ” Vietato Morire” .
Una canzone coraggiosa che tratta la storia delle violenze domestiche su un bambino e la conseguente fatica di crescere. II tutto sostenuto da un bell’arrangiamento basato sulle chitarre: ” Figlio mio, ricorda l’uomo che diventerai”.

Il tempo di ospitare sul palco un finto Bob Dylan, la bellissima come Rocio Munoz Morales, e i Clean bandit: gruppo britannico di musica elettronica formatosi nel 2009 che presenta sul palco dell’Ariston ” Rockabye”, brano che ha raggiunto la certificazione come disco di platino per le vendite in 7 paesi nel mondo e ha superato oltre i 210 milioni di streaming globali.
Ancora qualche ospite ( ancora?) prima di dare lo STOP AL TELEVOTO.

Sono Clementino, Ron e Giusy Ferreri gli artisti a rischio di eliminazione che si dovranno sfidare con gli altri cantanti che nella puntata di domani, finiranno nella ” zona rossa”.

Non è un Sanremo d’avanguardia, ma da Sanremo non ci si aspetta l’avanguardia: è il Festival della canzone italiana.
Quest’anno appare evidente ancora più delle altre edizioni un tradizionalismo uniforme con pochissime eccezioni. Un mazzo con pochi fiori dai colori accesi, molto sobrio, ma non per questo di minore qualità.

Cosa ci riserverà la seconda serata del Festival?

Ilenia Puzone per FullSong


Redazione FullSong[ratemypost-result][ratemypost]
FESTIVAL DI SANREMOFESTIVAL DI SANREMO

Se vuoi rimanere aggiornato su Sanremo 2017, il riassunto della prima serata iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*