Mahmood & Blanco con “Brividi” vincono il Festival di Sanremo 2022

Con la vittoria di Mahmood & Blanco con “Brividi” si è chiuso il sipario dell’edizione 2022 di Sanremo, il terzo targato Amadeus che ha raccolti grandi lodi e numeri importanti in tutte le serate. Al secondo posto Elisa con O forse sei tu e al terzo Gianni Morandi con Apri tutte le porte.

Mahmood & Blanco con BrividiMahmood & Blanco con Brividi

Con Mahmood & Blanco con “Brividi“, canzone vincitrice,  si chiude il sipario del Festival di Sanremo 2022. Il podio della kermesse ha visto al secondo posto Elisa con O forse sei tu e al terzo, piazzamento d’onore per Gianni Morandi con Apri tutte le porte.

Un’edizione con numeri importanti, questa di Amadeus, alla sua terza direzione artistica, che ha visto in crescendo il numero di spettatori. Ottima la scelta delle cover del venerdì sera, premiata dal coinvolgimento del pubblico sui social e dagli spettatori in TV.

Regolamento da rivedere

Da rivedere, dal mio punto di vista, il sistema di voti che premia certamente chi è più avvezzo all’utilizzo di dispositivi elettronici (sms, telefono, etc.) e ai social (il passaparola tra i fan sulle varie piattaforme è corso durante tutto il Festival).

Per non parlare delle cover (anche internazionali) che hanno pesato sul voto finale, contraddicendo lo scopo del Festival che è quello di premiare la “canzone più bella”. Quindi perché le cover (anche in lingua non italiana) dovrebbero contribuire al voto finale? Inoltre, ospiti di cantanti, il venerdì delle cover, si sono trovati anche come special guest nella stessa serata, durante le votazioni. Vanno bene le cover, anche non italiane ma nessun peso sul voto oppure un premio speciale, perché è evidente che la formula funziona anche se il voto spesso cade sul proprio beniamino e non sulla migliore performance.

Infine, vogliamo parlare dei primi cantanti in gara che hanno avuto ore a disposizione per farsi premiare mentre l’ultimo solo una manciata di minuti? Perché non dedicare lo stesso tempo per tutti ed evitare che l’artista in gara, già sfortunato perché costretto ad esibirsi a tarda notte, ha potuto beneficiare solo di qualche manciata di minuti per farsi votare?

E poi, si è avuta l’impressione che alla fine è stato premiato più l’artista e non la canzone e la performance, per una questione semplicemente di “tifo”. Un voto più oggettivo avrebbe certamente portato come risvolto un’altra classifica anche se la canzone vincitrice è molto bella.

Classifica finale del Festival di Sanremo 2022

  1. Mahmood & Blanco, Brividi
  2. Elisa, O forse sei tu
  3. Gianni Morandi , Apri tutte le porte
  4. Irama, Ovunque sarai
  5. Sangiovanni, Farfalle
  6. Emma, Ogni volta è così
  7. Ditonellapiaga e Rettore, Chimica
  8. Massimo Ranieri, Lettera di là del mare
  9. Dargen D’amico, Dove si balla
  10. Michele Bravi, Inverno dei fiori
  11. Matteo Romano, Virale
  12. Fabrizio Moro, Sei tu
  13. Aka 7even, Perfetta così
  14. Achille Lauro, Domenica
  15. Noemi, Ti amo non lo so dire
  16. Ditonellapiaga e Rettore, Chimica
  17. Rkomi, Insuperabile
  18. Iva Zanicchi, Voglio amarti
  19. Giovanni Truppi, Tuo padre, mia madre, Lucia
  20. Highsnob & Hu, Abbi cura di te
  21. Yuman, Ora e qui
  22. Le Vibrazioni, Tantissimo
  23. Giusi Ferreri, Miele
  24. Ana Mena, Duecentomila ore
  25. Tananai, Sesso occasionale

Premio della critica Mia Martini (Sala Stampa)

Massimo Ranieri, Lettera di là del mare

Premio Sala Stampa Lucio Dalla

Gianno Morandi, Apri tutte le porte

Premio Sergio Bardotti, miglior testo

Fabrizio Moro, Sei tu

Premio Giancarlo Bigazzi, migliore composizione musicale

Elisa, O forse sei tu

L’appuntamento è per il prossimo anno. Ci sarà ancora Amadeus?


Pubblicato in ,

Se vuoi rimanere aggiornato su Mahmood & Blanco con “Brividi” vincono il Festival di Sanremo 2022 iscriviti alla nostra newsletter settimanale


Informazioni su Anna Bruno 288 Articoli
Anna Bruno è giornalista professionista, muove i suoi primi passi come cronista a “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), tra i quali “Viaggi e Sapori” e “Gente Viaggi” e i maggiori magazine di tecnologie. Nel 1998 fonda l’agenzia di comunicazione e Digital PR “FullPress Agency” che edita, dal 2001, FullTravel.it, magazine di viaggi online e VerdeGusto, magazine di food & wine, dei quali è direttore responsabile. Appassionata di fuori rotta, spesso si perde in nuovi sentieri, tutti da esplorare. È autrice di “Chat” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Viaggiare con Internet” (Jackson Libri, Milano, 2001), “Comunità Virtuali” (Jackson Libri, Milano, 2002), “Digital Travel” (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020),  “Digital Food”  (Dario Flaccovio Editore, Palermo, 2020) e dell’e-book “Come scrivere comunicati efficaci”. È delegata dei giornalisti di viaggio delle Marche-Umbria-SUD del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica). Digital Travel & Food Specialist, relatrice in eventi del settore turistico e food e docente in corsi di formazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*