The Voice of Italy: serata horror

È stata una lunga, lunghissima, diretta la puntata di questa sera di The Voice of italy, o forse io ero troppo stanca per assistere a questo logorroico e noioso talent show.

 

The-VoiceThe-Voice

Federico Russo, come al solito, presenta i coach e dà il via alla quarta blind.
A tenere banco, come sempre Dolcenera, che da sfoggio delle sue sapienti parole, già dall’esibizione del primo talento Joe Croci:adesso ho il patato”, così lo definisce Dolcenera accompagnandolo fuori dal palco.
E’ il turno di Frances Alina, che dopo lo show tra Emis Killa e Dolcenera, che parla, parla, fiumi di parole, sceglie il coach Emis Killa, così almeno si salva le orecchie!
Tenerissima la presentazione del talento Marinella Napoli, affetta da balbuzie, che esibendosi sul palco di The Voice riesce a dare il meglio di sé, cantando in maniera armonica, ma purtroppo non si gira nessuno.
Continuano i noiosi commenti dei coach sulle esibizioni.
Arriva Ivan Giannini, frontman di una band heavy metal, la sua scelta è Max Pezzali.
Il tempo scorre, il grigiore fa da padrone a questa serata, e Dolcenera che troppo spesso invade il campo degli altri coach, pure.
Lampo di genio di Emis Killa che dichiara “ci stiamo ammoscendo“, parole sante.
Spunta come ogni serata il tendone, esibizione totalmente al buio anche per il pubblico in sala.
Si girano tutti, la cantante si chiama Alessia Langella che sceglie il team Carrà.
Arrivati a metà serata, nessuno mi ha ancora entusiasmato.
Continuano le esibizioni degli aspiranti cantanti con Pino Giordano che sceglie il team Skilla.
Poi è il turno di Viviana Colombo, che entra nella scuderia Pezzali, anche se lui sembra troppo buonista e poco convinto ogni qualvolta si gira.
Ci sono poche dinamiche anche questa sera.
E’ il turno di Teresa, ma nessuno si gira.
Unica bella voce alle 22.48 è quella di Francesca, che sceglie la “patata” Dolcenera.

Tocca adesso, ad Annalisa Cangini, ma anche per lei non si gira nessuno, eppure io l’avevo trovata molto originale, rispetto agli altri concorrenti.
Scorre la serata e si esibisce Agata, che rivela di avere una passione per Dolcenera, e quindi entra nella sua squadra.
Le ore passano, con tanti altri talenti: Mirko, Francesco Matteoni e Franc Cinelli, che mi inducono a sostenermi con quintali di caffè.
Sempre pungente ed ironico Emis Killa, quando ad esibirsi sono cantanti che cantano rap, e che di solito non sceglie. A sorpresa però questa volta preme il pulsante per Veronica Moscara.
Tocca adesso a Giuseppe, ma è no anche per lui.
Questa sera bisogna dirlo, non aiutano neppure i cantanti, molti scarsi e senza alcuna particolarità.
Giulia Franceschini ex concorrente di Amici 2006 si esibisce, ammaliando Dolcenera-Pezzali-Carrà, ma sceglie Dolcenera.
Parte la clip degli eliminati, che dura ben 10 minuti, dove viene scelta solo Elisa, riuscendo a far girare solo la Carrà e Emis Killa. Elisa sceglie la Raffaella nazionale.
Bella, la dimostrazione canora di Roberta Nasti che giunge alle ore 00.03, e mi sveglia da questo torpore.
 Frank Polucci, cantante rock sceglie Dolcenera
Chiude questa monotonia musicale Bruna Zaccaro, in questo caso, si gira solo la Carrà.
L’unica cosa stasera che ho ben capito è che per il giudice Dolcenera i talenti sono tutte patate, speriamo che fritte in padella, a questo punto, non brucino.

Se vuoi rimanere aggiornato su The Voice of Italy: serata horror iscriviti alla nostra newsletter settimanale