Marco Carta: “Il meglio sta arrivando”. La recensione

Venerdì scorso è uscito il nuovo singolo di Marco Carta che anticiperà l’uscita del suo prossimo album di inediti “Tieni Forte” previsto per il 26 Maggio.

MARCO CARTAMARCO CARTA

Non appena un anno fa il cantate sardo, dopo aver smesso i panni da naufrago nell’isola più chiacchierata della tv, aveva fatto un altro disco d’inediti dal titolo “Come il mondo” che però è stato un vero e proprio buco nell’acqua.

E’ innegabile che negli ultimi anni le vendite di Carta stiano subendo un drastico calo complice anche l’assenza dal palco dell’Ariston dovuta a numerose bocciature da parte degli ultimi direttori artistici del Festival.

Per “Il meglio sta arrivando”, titolo che ci faceva ben sperare in una svolta nella sua quasi decennale carriera, questa volta c’è stato un cambiamento autorale, abbandonati gli storici Federica Camba e Daniele Coro che hanno firmato molte canzoni del cantante, questa volta ci troviamo dinnanzi ad un pezzo scritto dal compagno di scuderia Raige, Davide Simonetta e Luca Chiaravalli.

E il risultato ahimè è quanto di più disastroso potevamo immaginarci, la canzone è un contenitore di banalissimi luoghi comuni conditi da una base musicale che tenta di strizzare l’occhio alla musica contemporanea ma che mal si addice al bel timbro graffiato del cantante.

Proprio venerdì scorso, Carta ha presentato il nuovo singolo durante il pomeridiano di “Amici”, davanti agli occhi visibilmente imbarazzati dei nuovi aspiranti cantanti a causa di una performance vocale piena di imprecisioni che avrebbero fatto impallidire perfino il suo ex maestro Luca Jurman.

Peccato perché in passato Marco qualche canzone ben riuscita l’aveva realizzata come ad esempio “Splendida Ostinazione” certificata disco di platino.

Senza voler esser prevenuti,  ma ora sarà curioso ascoltare il nuovo disco perché se questo vuole essere il singolo di lancio di una nuova era musicale non ci siamo proprio.

Alba Cosentino

Se vuoi rimanere aggiornato su Marco Carta: “Il meglio sta arrivando”. La recensione iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*