Venezia 74: tutti i vincitori

Dal Leone d’Oro a The Shape of Water al premio miglior film in Orizzonti a Susanna Nicchiarelli, ecco tutti i vincitori di Venezia 74

Guillermo_del Toro La_Biennale di_Venezia fotoGuillermo_del Toro La_Biennale di_Venezia foto

La 74a Mostra del Cinema di Venezia si è conclusa in bellezza con l’assegnazione del Leone d’Oro a The Shape of Water di Guillermo del Toro, favola moderna che racconta una storia d’amore e di diversità con il tipico registro del regista messicano, dove colori e oscurità si alternano e mischiano con un’armonia che si fa danza.
A trionfare invece nella sezione Orizzonti è stato un altro film che abbiamo molto amato, ovvero Nico di Susanna Nicchiarelli, che racconta gli ultimi anni di una delle icone più affascinanti e tormentate del rock.

Questi gli altri premi, sezione per sezione:

CONCORSO INTERNAZIONALE
Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria – Foxtrot di Samuel Moz
Leone d’Argento – Premio per la miglior regia è stato vinto da Xavier Legrand per Jusq’à La Garde
Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile – Kamel El Basha per The Insult di Ziad Doueiri
Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile – Charlotte Rampling per Hannah di Andrea Pallaoro
Premio per la migliore sceneggiatura – Martin McDonagh per Three Billboards Outside Ebbing, Missouri da lui stesso diretto
Premio speciale della Giuria – Sweet Country di Warwick Thornton
Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore emergente – Charlie Plummer per Leon On Pete di Andrew Haigh
Premio Luigi De Laurentiis per la migliore opera prima – Jusq’à La Garde di Xavier Legrand

ORIZZONTI
Migliore regia – Vahid Jalilvand per Bedoune Tarikh, Bedoune Emza (No Date, No Signature)
Premio speciale della giuria – Caniba di Véréna Paravel e Lucien Castaing-Taylor
Miglior interpretazione femminile – Lyna Khoudri per Les Bienheureux di Sofia Djama
Miglior interpretazione maschile – Navid Mohammadzadeh per Bedoune Tarikh, Bedoune Emza (No Date, No Signature) di Vahid Jalilvand
Miglior sceneggiatura – Dominique Welinski e René Ballesteros per Los Versos Del Olvido di Alireza Khatami
Miglior cortometraggio – Gros Chagrin di Céline Devaux
Venice Short Film Nomination For The European Film Awards 2017 – Gros Chagrin di Céline Devaux

VENEZIA CLASSICI
Miglior documentario sul cinema – The Prince and the Dybbuk di Elwira Niewiera e Piotr Rosolowski
Miglior film restaurato – Idi Smotri (Và e vedi) di Elem Klimov

 

VENICE VIRTUAL REALITY
Miglior VR – Arden’s Wake (Expanded) di Eugene YK Chung
Migliore esperienza VR (per contenuto interattivo) – La camera insabbiata di Laurie Anderson e Hsin-Chien Huang
Miglior storia VR (per contenuto lineare) – Bloodless di Gina Kim

 

Laura Frigerio

Se vuoi rimanere aggiornato su Venezia 74: tutti i vincitori iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*